Evangelion 3.0: teoria del loop

Conoscete tutti questo poste in caso non lo conosciate andate subito a conoscerlo: non ha nemmeno spoiler, a differenza della pagina presente, dalla quale fareste meglio a scappare se non volete anticipazioni. Avete fatto? Bene, perché chi sapeva lo stava aspettando, e quindi eccolo qui: l’aggiornamento ad Evangelion 3.0 degli elementi in favore alla teoria del seguito o “del loop”. Ammesso che possiamo ancora definirla una teoria. 

Elencherò qui soltanto gli elementi più palesi, quelli emersi dallo script. Per  le osservazioni dettagliate aspetteremo il dvd, perché è inutile farsi castelli in aria con un rip del quale l’ultima mezz’ora è tutta un “oh ma che sta succedendo?” “non lo so, una cosa grossa sta sbattendo contro un’altra cosa grossa” “oddio, quell’altra cosa grossa si sta avvicinando!” “nah, quello è un giapponese che va in bagno”.

Pronti? Iniziamo a fare il punto della situazione.

Il silenzio della Seele

FUYUTSUKI: “Così, la Seele mantiene il silenzio?”
GENDO: “Il Progetto per il Perfezionamento dell’Uomo andrà avanti seguendo le Pergamene del Mar Morto. Non abbiamo più bisogno di tessere la storia.”

Davanti ai monoliti della Seele, Gendo e Fuyutsuki hanno un dialogo che cita chiaramente il titolo B dell’episodio 14, Weaving a story (appunto “Tessendo una storia”). Questo salta all’occhio in particolare nella traduzione inglese, dove le parole precise sono “we no longer need to weave a story”. Non so voi, ma questa battuta mi dà sempre un fangasm. È ovvio che un riferimento simile può essere soltanto una strizzata d’occhio, non è necessario che abbia un senso nella trama. Tuttavia, rispetto a Q e in particolare alle affermazioni di Kaworu, può assumere un suo significato: volta dopo volta la Nerv ha raccolto gli elementi necessari, e adesso che ci sono tutti la storia non deve più essere tessuta, è intera e pronta a scivolare verso il suo finale.  

Kaworu, invece, ha voglia di parlare

D’altra parte, poverino, è stato solo molto a lungo.
Con l’arrivo di Kaworu i riferimenti al loop aumentano, da quelli più espliciti a quelli solo suggeriti. Lo stesso associare il personaggio alla musica evoca l’idea di una ripetizione, tant’è che ha con Shinji il seguente dialogo:

SHINJI: “Mi chiedo come potrei suonare meglio.”
KAWORU: “Non importa che suoni bene, è sufficiente produrre un suono piacevole.”
SHINJI: “Allora se volessi migliorare il suono che produco, come potrei fare?”
KAWORU: “Devi esercitarti a ripetere. Farlo e rifarlo finché non ti sembra che vada bene.”

A proposito, a molti il fatto che Kaworu suoni il piano ricorderà il manga di Sadamoto. In realtà l’idea compariva già in una bozza molto vecchia dell’episodio 24 (brutta assai, tra l’altro) dalla quale Sadamoto ha attinto a piene mani per i suoi capitoli, segno che l’idea di legare Evangelion alla musica fosse presente dall’inizio. Altri riferimenti musicali – oltre che nella struttura del Rebuild, ma questo spero lo ricorderete – sono sia nei titoli di The End of Evangelion (“Air” e “One more Final”) che nelle scene estemporanee di Death&Rebirth, ambientate nella fantomatica Neo Tokyo-2.

Il fatto stesso che Kaworu e Shinji suonino così bene insieme è fortemente simbolico. È come se significasse che per loro “dialogare” è ormai naturale. Inoltre la facilità con cui Shinji impara a suonare ci ricorda che, nella serie, era già un musicista. Forse per questo gli viene spontaneo?

3.0] Kaworu tanto per cambiare si dichiara a Shinji, non prima di aver assunto pose da modello.

Ci sono altre due affermazioni, nella prima parte del film, che ci fanno riflettere.
Una è quando i due ragazzi stanno guardando insieme le stelle, e le loro posizioni rispecchiano perfettamente quelle che avevano assunto nell’episodio 24, quando dormivano nella stessa stanza. In quell’occasione Kaworu gli aveva detto “Chissà, può darsi che io sia nato proprio per incontrarti” che adesso è diventato “Allora sono davvero nato per incontrarti”. “Chissà” e “può darsi” che si trasformano  in “davvero” hanno per forza un significato: per dire “davvero” è perché Kaworu si era posto il dubbio del “chissà”.
In fine, quando restituisce l’S-DAT a Shinji, gli spiega che la ragione per cui sa fare un mucchio di cose è che “sono stato su questo mondo per un po’ più di tempo di te”. Questo può voler dire che, in quanto ad Angelo, Kaworu sia stato creato in tempi antichi (anche se questo, a meno di non considerare una ripetizione degli eventi, significherebbe negare del tutto il suo background nella serie — il che è possibile, non escludiamolo), oppure che si riferisca ai 14 anni appena trascorsi…ma per uno come lui, che sembra sapere tutto e aver vissuto tutto, che cosa sono 14 anni? Meno di un battito di ciglia. Di sicuro non un tempo significativo in cui imparare molte cose. A giudicare da questa intervista di Akira Ishida (che rincontreremo più avanti, in un paragrafo a lei dedicato), però, significa senza dubbio che Kaworu ha vissuto molte vite, e in ognuna di queste ha incontrato Shinji.

Il primo spiegone di Kaworu

[3.0] La luna è “tagliata”, come l’uovo di Lilith in EoE.

Mostrando a Shinji lo stato in cui versa il mondo, Kaworu spiega:

KAWORU: “L’estizione di massa non è una cosa insolita, su questo pianeta. Piuttosto, è l’elemento che determina l’evoluzione. Perché la vita, fondamentalmente, è qualcosa che cambia per adattarsi al mondo. Tuttavia, i Lilin non cambiano loro stessi, ma il mondo che li circonda. Perciò hanno applicato a loro stessi il rito dell’evoluzione artificiale. Le vecchie vite vengono offerte in sacrificio, così che possano essere creati nuovi esseri benedetti dal Frutto della Vita. Questo fatale ciclo di distruzione e rinascita è la conseguenza di un programma arcaico. La Nerv lo chiama il Progetto per il Perfezionamento dell’Uomo.”

Non mi sembra di dovermi dilungare. In breve: gli Impact capitano spesso (non ci sono stati soltanto il Second e il Near Third), gli umani sono soliti evolversi artificialmente (il Perfezionamento non è una novità) e quello di distruzione e rinascita (Death&Rebirth anyone?) è un ciclo, che quindi per definizione si ripete. Se non sono indizi questi, non so che cosa lo sia.

Inoltre, poco dopo, apprendiamo che ancora una volta Gendo sapeva che cosa sarebbe successo.

Si può “resettare” il mondo

KAWORU: “Quello che è stato cambiato da un Eva può essere riportato indietro da un Eva.”

Con queste parole, Kaworu restituisce la speranza a Shinji. In pratica gli sta dicendo che quello che ha fatto può essere disfatto. Perché questo accada servono due lance, la Lancia di Longinus e quella di Cassius, impugnate da due anime. La loro unione può “aggiustare il mondo” riportandolo, o almeno così parrebbe, a prima del Third Impact.
Noi sappiamo benissimo che questa soluzione si rivela uno specchietto per le allodole (e che Shinji è l’allodola più grossa di tutte), ma esclusivamente per colpa di Gendo. Quello che interessa a noi, però, non è tanto che le parole di Kaworu siano vere, ma piuttosto che lui abbia un motivo concreto per crederci. In questo caso non importa la modalità, sappiamo almeno che è possibile “riportare indietro il mondo”. È già stato fatto, oppure è stato fatto qualcosa di simile? E in quale modo?
Certo, sarebbe divertente se il fatto che il piano fallisca fosse in realtà un messaggio diretto a noi, tipo “ragazzi, rinunciateci, non è possibile” (You CAN NOT Redo). Ma ehi, c’è sempre speranza, no?

Il secondo spiegone di Kaworu

Che, come tutti gli spiegoni di Kaworu, ti lascia soltanto più confuso. Non per niente la risposta fissa di Shinji è “Kaworu, io non capisco, non capisco quello che mi stai dicendo!”, e ha tutte le ragioni. Kaworu, tesoro, noi ti adoriamo e sei la fatina più scintillante di tutto il reame, ma una nota per il prossimo ciclo: appena incontri Shinji, anziché fargli serenate, spiegagli tutto per bene. Con calma e con frasi legate tra di loro, grazie.

KAWORU: “Così, l’inizio e la fine sono uguali.”

Kaworu pronuncia queste parole nel momento in cui scopre che, da primo Angelo, è stato retrocesso a Tredicesimo. Una curiosità è che il titolo di Final, come spiegato in questo post, opera proprio un ritorno all’origine: i caratteri coi quali è scritto “Evangelion“, che erano cambiati, torneranno quelli della serie. Inoltre il titolo provvisorio del film, come saprete, è il segno :|| che in musica, considerato coi due punti, sta a indicare una ripetizione, mentre senza i due punti segna invece la fine del brano. Ancora una volta, quindi, “l’inizio e la fine sono uguali”.

SHINJI: “Cosa devo fare? Kaworu-kun, dimmi qual è la cosa giusta da fare!”
KAWORU: “Anche se le anime scompaiono, speranze e maledizioni rimarranno in questo mondo. Gli intenti vengono assimilati dal mondo sotto forma di informazioni e continuano a cambiare. Nel tempo, persino l’essenza di una persona può venire interamente riscritta. Mi dispiace. Questa non è la felicità in cui speravi.”

Non è difficile capire che cosa Kaworu stia dicendo, la difficoltà piuttosto è collocarlo nel contesto e stabilire quali conseguenze avrà o stia già avendo sulla trama. Per fortuna abbiamo anni, per pensarci, quindi per adesso limitiamoci a parafrasare:

  • Le anime che tornano alla Camera del Guf lasciano al mondo qualcosa di loro, quelle che Kaworu definisce “speranze e maledizioni”. In pratica possiamo considerare il mondo come un nastro, che pur tornano indietro reca ancora le tracce di quanto già in precedenza inciso. 
  • I desideri degli esseri umani sopravvivono, ma mutano col mondo per adattarsi al suo assetto. Questo è un concetto molto semplice, in realtà: noi ci adattiamo all’ambiente, ed è così che ci evolviamo. Le anime, quindi, conservano sì le intenzioni, ma non è detto che queste si ripropongano identiche, in quanto una variazione anche minuscola può causare un profondo cambiamento.
  • E infatti, col tempo, una singola esistenza può essere interamente riscritta. Il principio è semplice: un nastro troppo inciso sovrappone un numero infinito di suoni, che daranno come risultato una melodia diversa da quella che era in partenza. Alcuni personaggi, nel corso dei cicli di distruzione e rinascita, potrebbero essere cambiati di molto. Questo ce lo abbiamo sotto agli occhi, e in particolare ci viene in mente Asuka, che ha addirittura (come Yui) cambiato cognome.
[3.0] "Non fare quella faccia. Ci incontreremo ancora, Shinji-kun."

[3.0] “Non fare quella faccia. Ci incontreremo ancora, Shinji-kun.”

SHINJI: “Kaworu-kun…Kaworu-kun, che cosa stai dicendo? Non capisco!”
KAWORU: “Shinji-kun, devi trovare un luogo di pace in cui essere te stesso. Il destino ti guiderà di certo. Non fare quella faccia. Ci incontreremo ancora, Shinji-kun”

Non credo che serva sottolineare le parole “ci incontreremo ancora”, tra l’altro strazianti.
Riflettiamo invece sulla risposta che, finalmente, Kaworu dà a Shinji prima di morire: quello che deve fare è trovare un luogo in cui essere se stesso, e il destino lo guiderà. Non ci sfugge che, alla fine del film, è Asuka a “guidare” Shinji in “un luogo”. Questo in qualche modo ripristina parte degli equilibri del finale di The End of Evangelion, in cui Shinji si ritrova solo con Asuka, che in questo caso assume il ruolo di “destino”.

A ritmo di musica

A proposito di Asuka, Kaworu suggerisce a Shinji di pensare a quando hanno suonato insieme, per sincronizzarsi con l’Eva 13. Questo ci ricorda l’episodio 9. Già nell’articolo sui Testi Apocrifi avevo ipotizzato che, per creare il doppio sistema di pilotaggio, la Nerv potrebbe essersi servita dei dati raccolti in quella occasione.

L’intervista ad Akira Ishida

Per chi l’ha già letta è un ripasso, ma vale la pena di farlo.
L’intervista ad Akira Ishida (il doppiatore di Kaworu) contenuta nel Q Book è piuttosto esplicita riguardo il tema loop. Innanzi tutto dovete sapere che Hideaki Anno tiene molto all’immedesimazione dei doppiatori, per questo rivela a ognuno quello che ritiene necessario ad arricchire la sua interpretazione. Ishida ha raccontato che, già dopo 1.0, Anno lo prese da parte con un laconico “adesso dobbiamo parlare di quello che succederà” e gli rivelò cose di cui il resto del cast era all’oscuro. Recitò in 2.0 con tutte queste informazioni in mente, senza rivelarle mai. Solo per il doppiaggio di Q gli altri membri sono stati messi “in pari” con lui, che poverino, chissà che liberazione a poterne finalmente parlare.
Una cosa simile vale anche per Yuko Miyamura, che dichiarò di aver ricevuto la direttiva di doppiare Asuka in modo diverso perché lei “era un’altra cosa”, ma (almeno così diceva) senza ricevere spiegazioni. In prossimità dell’uscita di Q ha detto che, adesso, sa perché. 

ISHIDA: [Ma] anche se stanno parlando di cose diverse, i sentimenti che Kaworu prova per Shinji Ikari… Quelli non cambiano. Sapevo che il mondo era diverso, questa volta, e mi preoccupavo per come renderlo attraverso il mio modo di avvicinarmi a Shinji. È stato un bell’ostacolo. Ho pensato a come superarlo sin dall’inizio. Come sarebbe stato Kaworu Nagisa, dopo aver accumulato parecchi cicli del suo passato? […] Non importa quante volte [la storia] succeda, finisce sempre nello stesso modo. Sarebbe dovuto essere diverso, in questo ciclo, ma gli stessi errori si sono ripetuti.

Come vedete, Ishida insiste moltissimo sull’idea dei “cicli”, della “ripetizione del passato”. Per leggere tutta l’intervista, andate qui.

Conclusioni

Conoscendo Evangelion, queste sono la cosa più vicina a una conferma che avremo mai. D’altra parte, rispetto al passato, si tratta quasi di un info-rigurgito. Sinceramente a me ha stupito, non mi aspettavo tanto. Sembra invece ormai chiaro che sì, gli eventi del mondo di Evangelion sono tutti collegati, continuano a ripetersi nella consapevolezza di alcuni personaggi, e quello che accade in un ciclo influenza il successivo. Chiariamoci: nessuno sa in che modo questo succeda, se avrà o no delle conseguenze, né quali siano le modalità con cui accade e a quali cavilli debba sottostare. Insomma, i giochi sono ancora tutti aperti. Una ripetizione, però, c’è. Per il resto, non possiamo che simpatizzare con Megumi Ogata: se Anno rivela ai doppiatori solo quello che sanno i loro personaggi, allora la doppiatrice di Shinji sarà l’unica che ne sa meno di noi.

Categorie Rebuild of Evangelion, RoE: Teorie

35 commenti

  • “Kaworu, tesoro, noi ti adoriamo e sei la fatina più scintillante di tutto il reame, ma una nota per il prossimo ciclo: appena incontri Shinji, anziché fargli serenate, spiegagli tutto per bene. Con calma e con frasi legate tra di loro, grazie.”

    In effetti se Kaworu vuole il bene di Shinji, perchè non gli spiega subito tutto quello che sa?
    Ci pensavo ieri sera.
    Avrà paura di traumatizzarlo.
    Basta vedere quello che è successo quando Fuyutsuki ha detto a Shinji che Yui, di cognome, faceva Ayanami.
    Vi immaginate la scena?
    Kaworu-“Sai Shinji, io sono un angelo, e posso provocare il second impact. Ma in realtà sono anche un dio perchè la mia anima è quella di Adam. Hai presente il gigante di luce che ha fatto esplodere l’antartide uccidendo 3 miliardi di persone? Rei è il clone di tua madre, ma dentro di lei c’è l’anima di un dio e provocherà il tird impact. E questa storia si ripete ininterrottamente da miliardi di anni. E poi voglio farti mio.”
    Shinji-“AAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHH”

  • Hmmm… sono ancora scettico. La teoria è affascinante ma a me queste continuano a sembrare delle trollate e dei richiami fini a sé stessi, più che una reale conferma. Del resto non riesco ancora a spiegarmi come “in concreto” si verifichi questo loop. Cioè: come diavolo si passa, in sostanza, dalla situazione alla fine di EoE alla situazione all’inizio di 1.0? Loop OK, ma è una cosa talmente “grossa” che va in qualche modo dettagliata. E dettagli non ne abbiamo né ne avremo mai. E’ vero che tanti indizi fanno una prova, ma alla fine il colpevole deve confessare, no? ^^

    Quanto alla frase di Kaworu: “L’estizione di massa non è una cosa insolita, su questo pianeta”, a me non fa fatto una grande impressione, perché non penso si riferisse a un fantomatico loop, quanto a una realtà scientifica: è stato provato che nella preistoria ci sono state numerose estinzioni di massa, che sembrano davvero seguire un ciclo. La più catastrofica nel Permiano-Triassico, 250 milioni di anni fa, molto più tremenda di quella famosa che ha portato all’estinzione dei dinosauri.

    • CaskaLangley on 4 febbraio 2013 at 9:24 pm said:

      Reply

      “Hmmm… sono ancora scettico. La teoria è affascinante ma a me queste continuano a sembrare delle trollate e dei richiami fini a sé stessi, più che una reale conferma. ”

      Sì, beh, certo che se dobbiamo pensare che tutto potrebbe essere “una trollata” allora quetso è il sito più inutile del mondo e tanto vale chiuderlo XD

      “Del resto non riesco ancora a spiegarmi come “in concreto” si verifichi questo loop. Cioè: come diavolo si passa, in sostanza, dalla situazione alla fine di EoE alla situazione all’inizio di 1.0?”
      Sì, il punto sembra proprio questo, così come dico nelle conclusioni, ma l’importante è il viaggio, lol. E poi, non per dire, ma c’è ancora un film.

      “E dettagli non ne abbiamo né ne avremo mai. E’ vero che tanti indizi fanno una prova, ma alla fine il colpevole deve confessare, no? ^^”

      Mmmh, direi di no. Nella serie non è mai stato “confessato” che Rei fosse un clone di Yui, per esempio, così come non è mai stato confessato che Rei avesse l’anima di Yui. Insomma, abbiamo illustri precedenti. Ma anche qui, non è che tu hai torto, è che se dovessimo basarci solo su quello che dicono esplicitamente questo continuerebbe ad essere il sito più inutile e noioso del mondo XD

      “a me non fa fatto una grande impressione, perché non penso si riferisse a un fantomatico loop, quanto a una realtà scientifica”

      Può essere, chi dice di no 🙂

      • E’ dura che siano trollate, visto che glielo hanno fatto dire grosso così a Kaworu nel 2 che “STAVOLTA avrebbe reso felice Shinji”. Solitamente non nascondi un segreto top secret spifferandolo ai quattro venti. ^^’

        Piuttosto sono gli effetti speciali vari, a essere traballanti: si può accettare senza problemi che stavolta, semplicemente, il mare sia rosso anzichè blu. Capita.

        Per quel che riguarda l’asta di longino, quella la darei al 75%: sarebbe effettivamente un modo degno di uscirsene, se nel 4 rivelassero l’universo precedente da cui arrivi la prima asta, ma lo stesso un pò troppo diverso dal modus operandi della serie. Nessuno ha mai parlato di storia che si ripete in EVA, sarebbe una novità. Certo, tutto è possibile. Ma sono anche possibili le ovvietà giappe, tipo tirare fuori che “era solo una copia extra prodotta dalla Nerv”.

      • No, ma guarda che non sto criticando la teoria. E’ affascinante e sono il primo a sperare che sia così perché sarebbe fichissimo. Del resto, quando ho letto per la prima volta di questa teoria (non su questo sito), mi ha talmente affascinato che ho pensato: “E’ COSI! DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE COSI!”.

        Solo che quelle che avete portato come prove conclusive a me – per ora – continuano a non sembrare tali, perché al momento non riesco a collocarle in un quadro coerente. Sembrano tante allusioni buttate lì.

        Cionondimeno, le parole di Kaworu, in particolare quando dice che QUESTA VOLTA riuscirà a rendere felice Shinji, nonché i retroscena del doppiatore che parla di “cicli”, sembrano abbastanza convincenti.

        • è evangelion, non diranno mai niente esplicitamente, per me questi sono i più grandi indizzi che possiamo aspettarci di avere. non ho molte speranze neanche con final sotto questo aspetto, spero che almeno però concludano decentemente la storia.

  • Yumemi91 on 4 febbraio 2013 at 8:14 pm said:

    Reply

    *w* io ho sempre nutrito grandi speranze nella possibilità della teoria del loop, e tutte le informaziooni con cui siamo stati bersagliati in “:Q” mi rende davvero entusiasta.
    Personalmente non avevo colto quella tra Gendo e Fuyutsuki (anche se la citazione all’episodio invece si xP), ma quelle di Kaworu a Shinji si. :3 quella del piano é senz’altro la piú pragmatica, forse anche perché detta in un momento spensierato del film, al contrario di quella sull’estinzione di massa. Nonostante sia detta con una tranquillità spiazzante, ti lascia, non so… Un senso di “beh..?” OwO
    Ma Kaworu! TToTT povero Shinji,come non immedesimarsi in lui?? Mai una volta che non parlassi per enigmi! E non dovresti nemmeno essere tu a perdere la testa ogni volta (lol).
    ** fantastico che i loop (eventuali) precedenti inflenzino quelli dopo.
    Molto interessante anche l’intervista a Ishida. *o* certo, che fuori sapere cose che nello staff nessuno sa quello che sai! Come in Star Wars, che solo il doppiatore di Darth Vader sapeva che Luke era suo figlio! X’D
    Comunque,spero che il Loop sia vero, perché intriga sicuramente di più un legame con la serie storica che una tetralogia a se stante (che poi, dai: sicuramente é anche una scelta un po’ commerciale. In questo modo inducono chi non conosce -ahahahah!!!- la serie del ’95 a guardarsela per cogliere riferimenti, citazioni e eventuali altre cose che apparirammo, magari, in Final..

    PS: Ah!la parte del secondo spiegone:la piramide capovolta situata in cima a quel pilastrone altissimo secondo me é la nuova base della Nerv, se cosí si puó chiamare anche adesso. Da sotto terra Kaworu non potrebbe mostrare a Shin-chan il bordello che ha fatto negli ultimi istanti di YC(N)A, no? E poi dove si trovano soffia un vento..come se fossero ad alta quota.

    • la base della Nerv posta in cielo…
      non vi ricorda qualcosa?
      e se fosse solo un altro tributo a Nadia?
      è identica a dove atterra il Nautilus quando torna su Atlantide per i funerali…

  • La luna non può essere veramente tagliata… ci sarebbe un casino di ben maggiori proporzioni. Mi aspetto che sia colorata (indovinate di cosa) un pò come il paesello lì vicino.

  • Headbutt19 on 5 febbraio 2013 at 2:11 am said:

    Reply

    Sono sempre stato un sostenitore piuttosto convinto di questa teoria, e non solo per i presunti indizi che ci sono stati propinati finora (che qui nel Q mi sembrano anche decisamente espliciti) ma soprattutto perché la trovo assolutamente coerente con quello che già abbiamo visto nella serie.
    Per come io ho assimilato Evangelion, il suo messaggio (sintetizzato e detto un pò terra terra) ci dice che sono gli stessi esseri umani a creare la realtà in cui vivono, e che per questo ogni persona ha la capacità di creare una realtà in cui essere felice.
    Alla fine di The End of Eva Shinji può decidere se ritornare alla vita sforzandosi di cercare un suo modo di essere felice, oppure annullare la propria individualità rimanendo sciolto nel brodo di LCL; tira fuori le palle e opta per la prima soluzione, anche se sembra pentirsene subito dopo quando si ritrova sulla spiaggia assieme ad Asuka.
    Questa situazione a me sembra in realtà che si sia già verificata in un altro momento della serie, nell’episodio 20 quando Shinji si ritrova sciolto all’interno dello 01 dopo la battaglia con zeruel; anche qui può decidere se tornare indietro o rimanere nello stato in cui si trova, e anche qui decide di vivere ed anche qui sembra pentirsene subito dopo.
    La mia impressione è che già all’interno della serie si verifichino delle sorta di loop, delle situazioni che tendono a ripresentarsi continuamente finché non si raggiunge il risultato voluto, cosa che purtroppo sembra non accadere mai (come dice Misato a Shinji dopo il suo incontro con Gendo, non bisogna accontentarsi di aver fatto il primo passo ma bisogna sforzarsi di andare avanti un passo dopo l’altro).
    Non sono molto bravo a scrivere (a differenza dell’autrice di questo e degli altri articoli che ho letto nel sito ;D), ma spero di essere riuscito a rendere comprensibile il mio pensiero!

    Detto questo, vi annuncio che mi hanno appena regalato la platinum collection della serie: quindi …anche io posso essere felice, per me è possibile esistere!!!

  • mancio01 on 5 febbraio 2013 at 3:37 am said:

    Reply

    Apparte il solito stuolo di applausi per la teoria del Loop….stavo riflettendo su una cosa…

    Il buon Kaworu quando mostra e spiega a Shinji il casino che ha combinato gli dice che è stato il catalizzatore per il Third impact e Ok, però mi domandavo perchè omette il “piccolo” dettaglio sul fatto che è stato lui a fermare il Third Impact usando la lancia, lasciando confinati Rey e Shinji nello 01 per i successivi 14 anni.

    Ok che al povero Shinji non si può dire tutto (magari dicendogli le cose in modo semplic,e forse non rischierebbe di fare un’altro Impact) e a noi spiegare perchè la terra ha la crosta aperta e HQ addirittura nel cielo collegato al Dogma, però omettergli un dettaglio così….mah……a sto punto mi domando se non salterà di nuovo fuori nel Final…..

  • Tanto per citare Minority Report, il film tratto dal racconto di Dick, ci ritroviamo di fronte a quella che si potrebbe definire un’orgia di prove: ci sono riferimenti praticamente ovunque alla teoria del loop, quindi non mi stupirei se Anno avesse intenzione di trollarci ancora (e in effetti non potrei essere dispiaciuto, perchè la cosa più bella di ogni episodio di evangelion è la capacità di riuscire a soprenderci).

    detto ciò io rimarrò fino alla fine fedele alla teoria della spirale degli eventi, e attendo impaziente il finale (ma evangelion finirà per davvero? chissà) per maggiori elucubrazioni.

  • Sotto la doccia mi è venuta una ennesima ipotesi random su come si verifica in concreto il loop:

    alla fine di EoE Shinji rifiuta il Perfezionamento e pertanto, chi lo vuole, può riacquistare la propria forma corporea. Noi vediamo lui e Asuka ma ammettiamo che siano in molti a “tornare”. Tornano e lentamente l’Umanità si riprende e, diciamo, tira avanti nel mondo apocalittico post-third impact. Passano gli anni, forse i decenni, forse i secoli e qualcuno scopre la Lancia di Cassius. Questa particolare lancia, a detta di Kaworu, può “resettare” il mondo, riportarlo indietro. Ed ecco che, visto che l’uomo non impara dai propri errori, si mettono a pasticciare con il manufatto divino con l’intento di riportare il mondo al pre-third impact. E innescano il loop. Tutto riparte come prima, per poi divergere visto che un loop non può mai essere esattamente uguale al precedente (anche solo per il sommarsi delle differenti scelte che ciascuno può fare nel corso della propria vita). Ciò non spiega una marea di cose, naturalmente ^^ ma mi andava di scriverlo ugualmente, eheehh

  • Allora se ho capito bene è come in higurashi no noku koro ni in cui Rika Furude passa da un universo parallelo all’altro cercando di cambiare gli eventi, però in questo caso non capisco come possa farlo kawori. Se è un angelo o qualcosa del genere che ha questa abilità, e perchè si sarebbe interessato così tanto shinji non lo so proprio.

  • ormai Q mi sta mandando in pazzi…XD
    sarà un caso che il nostro amico Kaworu diventi il tredicesimo angelo mentre pilota il tredicesimo Eva??? oh jesus XD
    Si sono ricordati che il 13 porta male?? XD

    • Yamashita91 on 2 ottobre 2013 at 11:39 am said:

      Reply

      13 è anche il numero di apostoli se si considera anche san paolo, che non ha seguito gesù in vita, ma si è convertito dopo averne sentito la voce sulla sia di damasco (vabbè, la storia la conoscete). Lui era uno tra i più grandi persecutori di cristiani (potremmo dire anche il 1°), ma convertendosi (e diventando il 13° apostolo) è ha aiutato molto la diffusione del cristianesimo… Forse è un po’ forzato, ma i numeri tornano, e se può aggiungere un riferimento cristiano in più, non credo che anno se lo lasci sfuggire…
      P.S. dopo aver passato gli ultimi tre giorni fino alle 3 del mattino a divorarmi questo sito, questo è il primo commento che faccio!

  • Ciao a tutti! Mi unisco anche io ai complimenti sul sito..io pensavo davvero di essere uscito dal trip di evangelion per sempre..finché non é arrivato il rebuild e finché non ho obbligato un amico a rivedersi la serie con me (tirando fuori tutto il nerd ho dentro) e soprattutto finché non vi ho scoperto!argh! Vabbé mi son presentato.
    Rivedendo l’inizio del primo rebuid (il mare rosso e la sagoma dell’eva series) e dalle parole di gendo in Q (che dice piú o meno che distruggere il mondo é facile,ricostruirlo un po’ meno) ho pensato che piú che un loop in effetti il rebuild sia davvero il seguito di eoe (o IL loop, nel senso che non ce ne sono stati e non ce ne saranno altri). Probabilmente é il seguito del progetto del perfezionamento, molto piú nominato qui che nella serie ( o no?). Sicuramente rispetto alla serie i personaggi son già un po’ migliorati in quanto a paranoie (eheh)…forse é il primo passo, o forse é appunto il mondo ricostruito a cui shinji a dato il via scegliendo la vita in eoe.boh..seghe mentali che volevo condividere

  • Ciao a tutti io ho scoperto eva da quando hanno trasmesso il 1.0 e 2.0 sulla Rai un paio di anni fa’e me ne sono subito innamorato e da allora ho visto e letto di tutto tenevo a dirvi questo perche’ voi magari siete fan fin dagli albori.Detto questo io ho sempre pensato che il creatore degli Eva abbia semplicemente solo fatto varie versioni di uno stesso manga cosa che andava assai di moda anche nel cinema qualche tempo fa’cioe’dare finali alternativi senza stravolgere troppo la trama. Ho visto il 3.0 e sono rimasto un poco deluso e non solo io sentendo i mormolii e risatine in sala ,speriamo per lo meno che il quarto sia un poco più esaustivo e meno deludente visto che dovremo aspettare almeno un paio di anni per vederlo sempre che questo povero shinji non lo ricoverino prima in un istituto di igiene mentale.

  • Ciao a tutti! Non so se avete letto come finisce il manga di Sadamoto.. direi che la teoria del loop sia (quasi) certa!

  • Salve a tutti! Che dire, da che ho scoperto questo sito mentre cercavo spiegazioni sul 3.33, ho letto quasi ogni post che riguarda i rebuild e li ho trovati tutti molto interessanti e calzanti ^^ miei cari Magi, siete dei geni *^*
    Parlando della teoria del loop, trovo personalmente che sia la più indicata e forse l’unica che risolverebbe gli interminabili interrogativi e…
    ho (forse) un ulteriore indizio al riguardo (che, avendo letto molti dei commenti, non mi pare sia stato citato): nel 2011 è uscito per PSP un simpatico gioco musicale di Evangelion, edito da Bandai Namco Games (e di cui ho acquistato la limited edition =w=), basato sui primi due Rebuild e che si ferma a come sembra iniziare nel 2.22 il Third Impact.
    Ebbene è il titolo stesso del gioco che mi lascia perplessa: “Evangelion Shin Gekijoban: 3nd Impact”.. Perché diamine c’è scritto “3nd” anziché “3rd” come dovrebbe essere?! Ho letto sulla wiki inglese che l’han fatto solo perché con la pronuncia giapponese sembrerebbe “Sound Impact”,non vuol dire niente di che, ma a me sembra la fusione voluta tra le parole inglesi “second” e “third”.. Che sia quindi la seconda volta che accade il Third Impact? Spero che notiate la cosa, sono curiosa di avere vostre impressioni XD

    ps: aggiungo il sito ufficiale del videogame se interessa
    http://eva.channel.or.jp/

  • Complimenti per il sito, le riflessioni, le analisi, le teorie, è un piacere leggervi 🙂

    Io amo Evangelion dal 1995, da prima dell’edizione in VHS quasi!

    Comunque, volevo lanciare uno spunto, che non so se volete o potete raccogliere, perchè potrebbe essere da mal di testa.

    Leggendo le parole di Kaworu, quando parla di distruzione ma di conservazione “dell’informazione” mi vengono in mente le ultime teorie sul modello dell’universo, la fisica quantistica, l’universo come “ologramma proiettato da una realtà bidimensionale contenente le informazioni”

    Quest’ultima idea, trova riscontro in un episodio di NGE, il 16° dove l’angelo Leliel, la sfera, è la proiezione, “ombra” del disco nero che è la vera realtà dell’angelo, poi si potrebbe perdere la testa sull’equazione di Dirac… ma ok, penso comunque che le ultime teorie sull’universo e la fisica quantistica affascinano Anno, e c’entrino qualcosa con Evangelion 🙂

  • Proprio seguendo la teoria dei loop, io credo che la fantomatica chiave di Nabucodonosor sia effettivamente un sistema che sia in grado di registrare ciò che è avvenuto nei loop precedenti e che renda disponibile queste informazioni (come le definisce Kaworu) agli uomini, cioè Gendo e la Seele (che c’entri con questo il patto tra Lilith e gli uomini?). Altrimenti Gendo come saprebbe di dover destinare Shinji a Rei nel loop di Rebuild 1.0, 2.0, ecc.? In teoria ricominciando il loop gli esseri umani dovrebbero perdere ogni memoria dettagliata di cosa è successo prima, a differenza degli Angeli che sanno invece di dover tornare. Le Pergamene del Mar Morto invece conterrebbero secondo me solo una traccia di come dovrebbero andare le cose (per risolvere magari il fatale errore che Adam e Lilith si ritrovino sullo stesso pianeta?), raccontate come una sorta di fabula o grande storyboard, tra l’altro scritte mi sembra in forma di profezia, con versi che quindi devono sembrare oscuri. Infatti, se sui rotoli del mar morto fosse scritta la storia dei loop precedenti, la Seele saprebbe già come far andare le cose, invece c’è sempre qualcosa che va storto. Non so bene come si scateni il loop ma Gendo e la Seele sanno cosa non devono ripetere rispetto alla volta precedente grazie alla chiave di Nabucodonosor. Secondo voi fila il ragionamento?

  • E se gendo sapesse già che il mondo sarebbe finito male e quindi il progetto per il perfezionamento dell’ uomo serva in realtà a tornare alle origini così che tutto possa ripetersi e gli uomini possano cercare di non commettere gli stessi errori e permettere quindi la continuazione della vita nel mondo e l’ unico che si accorge di queste infinite ripetizione causate dal fatte che gli uomini compiono sempre gli stessi errori sia solo kaworu poichè in lui risiede un dio?

  • Michele on 11 luglio 2014 at 8:43 am said:

    Reply

    Ciao e complimenti per il sito, probabilmente sono ragionamenti che avrete già super-superato ma volevo provare anch’io a dare il mio contributo alla teoria del loop cercando l’importanza “nascosta” dell’SDat di Shinji.

    traccia iniziale in 1.0 numero 25

    26 – passaggio “classico” che abbiamo sempre visto
    27 – arrivo di mari in 2.22
    28 – kaworu ripara l’SDat in 3.33

    ogni film avanza di una traccia, quindi in Final si dovrebbe arrivare a 29, ma se colleghiamo la canzoncina “avanti di tre, indietro di due”, dalla 28 andiamo alla 26, il numero dell’episodio finale della serie.

    “L’unico modo per migliorare la musica è ripetere lo stesso pezzo fino a quando non ne sei soddisfatto”, il loop terminerà quando shinji sarà soddisfatto degli eventi, o piu’ probabilmente, quando sarà soddisfatto di se stesso e pronto per andare avanti come alla fine dell’episodio 26.

    • concordo!
      conoscete tutti la teoria della “fortuna del principiante”, no? 🙂
      una mente fresca, trova la soluzione migliore facilmente! perché non “contaminata” dal troppo ripensare…:-)
      non è “fortuna”, è “freschezza mentale” ^^

  • visto che Gendo desidera ricongiungersi(detto sia nei film che nella serie) a yui e probabile che il suo piano comprendente il loop,come dite voi gli permetta di impedire a yui di svanire nello 01,cambiando letteralmente il suo passato.-
    Domanda mia: Qualcuno ha idea di perche nel 3.33 le due lance sono conficcate il lilith(dato che una è designata ad adams)?

    Vorrei aggiungere che a parer mio è piu corretto dire che il primo angelo arrivato sulla terra sia lilith,non adams anche se era il destinatario per il pianeta terra
    infatti è adams a scatenare il second mentre nel 2015.Probabilmente all origine della terra e caduta lilith generando il brodo primordiale

    • io seguo evangelion da poco e mia ha preso tantissiomo ^^ e sono ancora un po inesperto(spero di nn aver scritto castronate)

  • Ma se kaworu muore vuoldire che la melodia sara a meta . Ovvero che la fine sara simile solo per meta.no?

  • Hmmm… teoria del loop, Eva13, tredicesimo angelo, 3.0+0.1….. Continui richiami agli stessi concetti, e se kaworu è il tredicesimo allora il primo è Lilith o un altro Adam di un altro loop?

  • estinzione di massa.
    è sì una realtà scientifica.
    ma magari Kaworu si riferiva non solo al loop degli Impact causati dall’uomo (in EVA); magari allude anche ai vari Impact “naturali” i quali hanno appunto, creato grandi estinzioni di massa.
    cioè, l’estinzione di massa, non è mica solo “del periodo umano”. l’affermazione di Kaworu secondo me può tranquillamente alludere sia alla realtà storico-scientifica, sia a quella dell’anime, facendole coesistere tranquillamente.^^
    Del resto, Kaworu non ha mai specificato se le “estinzioni di massa” fossero causate dall’uomo o meno. sta di fatto che esistono davvero.

  • non so dove scrivere questa mia riflessione… probabilmente non è questa pagina la sede giusta…

    la Luna è anch’essa un uovo. d’altronde, anche la luna è il risultato di un vecchio “impact” no? e in quanto a dimensioni… non vorrei sparar fesserie, ma mi pare che le due uova siano più o meno di dimensioni simili alla luna (cassata?) 😛

  • “mi pare che le due uova siano più o meno di dimensioni simili alla luna (cassata?)

    Cassata.
    Il Geofront (Uovo di Lilith) ha un diametro di 13,75 km (dato ufficiale). La Luna ha un diametro di quasi 3500 km.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *