Lo shogi nel Rebuild of Evangelion – seconda parte

E’ risaputo che nel Magi System (quello originale) è trascritta la personalità di Naoko Akagi quale scienziata, quale madre e quale donna. La formidabile triade se la cava egregiamente di fronte a bazzecole come l’amministrazione della Nerv e della città di Neo Tokyo-3, ma per indagare l’universo di Evangelion, tre sole personalità non sono minimamente sufficienti. A seconda delle evenienze, a noi poveri Magi tocca improvvisarci piccoli chimici, astronomi, teologi, filosofi … o, come in questo caso, esperti (not) di shogi, il gioco di scacchi giapponesi che costituisce il passatempo preferito di Soun Tendo e Genma Saotome Gendo e Fuyutsuki – oltre a struggersi d’amore per Yui, tramare nell’ombra e infliggere traumi psicologici permanenti a Shinji, ovviamente.
Alzi la mano chi, di fronte alla partita disputata tra Shinji e Fuyutsuki in You can (not) redo, non si è domandato almeno una volta “ehi, chissà se le loro mosse nascondono qualche oscuro significato!” Beh, ho una notizia buona e una cattiva. Quella buona è che sì, ne nascondono eccome. Quella cattiva è che non stiamo parlando semplicemente di “qualche” oscuro significato. Qui è stato scoperchiato il fottutissimo vaso di Pandora. Ed è pieno fino all’orlo di mindfuck grossi così.

Nella scorsa puntata abbiamo familiarizzato con il gioco e stabilito qualche corrispondenza. E’ giunto il momento di cercare di capire cosa combinano Shinji e Fuyutsuki durante la famosa scena della partita di shogi in You can (not) redo. Che poi, a ben vedere, non è una singola partita. Ma andiamo con ordine, analizzando una per una le mosse dei giocatori.

Prima di cominciare

  • Shinji conosce a malapena le regole. E’ chiaro fin dall’inizio che i due avversari giocano ad armi impari. Se Fuyutsuki è un veterano, uno stratega consumato che conosce e padroneggia alla perfezione ogni singolo pezzo in gioco, il suo giovane e inesperto avversario sa a malapena da che parte cominciare. In realtà, la sua presenza  al tavolo di gioco è un puro e semplice pretesto affinché il vicecomandante (leggasi: la Nerv; leggasi: Gendo) possa fare le sue mosse, e non mi riferisco a quelle sulla scacchiera. L’inettitudine di Shinji rispetto al gioco, poi, è chiaramente rappresentativa della sua condizione in Q. Durante i quattordici anni trascorsi all’interno dell’Eva, la partita è andata avanti senza di lui — e, al suo interno, tante altre partite minori sono state iniziate e concluse. I pezzi sono stati spostati e confusi e rimescolati al punto che, tanto per Shinji quanto per lo spettatore, è impossibile ricostruire il percorso che li ha condotti alla loro posizione attuale.
  • Fuyutsuki fa il furbo. Come sempre, i giapponesi sanno essere un esempio di grazia e cortesia in ogni campo: nello shogi è consuetudine che il campione in carica o comunque il giocatore più esperto conceda un vantaggio all’avversario, privandosi di alcuni pezzi. Il buon Fuyutsuki comunica a Shinji che rinuncerà ad alcuni dei pezzi più potenti: la Torre, l’Alfiere e i due Generali Oro. Ah, che uomo d’onore!
    Attenzione, però, perché c’è il trucco. Il vicecomandante si autoinfligge un handicap decisamente insolito. Convenzionalmente, i pezzi eliminati sono quelli cosiddetti “corridori”, ossia che possono spostarsi saltando anche più di una casella alla volta: la Torre, l’Alfiere e… già, le Lance.
    Ci sono pochi dubbi che, nel gioco, la figura di Fuyutsuki sia rappresentativa della Nerv,  dunque non è affatto un caso se il vicecomandante decide di tenersele ben strette: sarà proprio grazie alle due Lance di Longinus che la Nerv metterà Kaworu sotto scacco!

Prima partita

Quando raggiungiamo Fuyutsuki e Shinji al tavolo da shogi, i due hanno già iniziato a giocare. Le pedine non vengono mai mostrate, ma da quello che sono riuscita a decifrare si intuisce che la partita è ancora ben lontana dall’entrare nel vivo… anche perché, beh, Shinji è dichiaratamente una schiappa, povero caro. Di questa prima partita, ci viene mostrata una singola mossa di Fuyutsuki:

  • Fuyutsuki muove un pezzo (forse un pedone?), poi decreta che Shinji perderà in trentun turni. Si tratta di un altro presagio, ma anche di una sorta di macabro easter egg a uso e consumo dello spettatore domestico, munito di video player per tenere sotto controllo il minutaggio (anche se noi abbiamo barato e ce n’eravamo già accorti guardando il camrip). La scena della morte di Kaworu, infatti, è collocata esattamente trentuno minuti dopo.
    [3.0] Fuyutsuki muove una pedina

    Fuyutsuki muove una pedina

  • Fuyutsuki interrompe la partita e ne comincia una nuova. Del resto che senso avrebbe continuare, dal momento che il destino di Shinji è già segnato? La Nerv ha già predisposto ogni cosa secondo un disegno preciso; il povero Shinji non ha scampo.

Seconda partita

  • Nella speranza di divertire almeno un po’ il suo giovane avversario salvo poi infliggergli uno dei peggiori traumi della sua vita, Fuyutsuki dà inizio alla nuova partita con una sorta di rito preliminare tradizionale: tutte le pedine vengono ammucchiate al centro della scacchiera, poi i giocatori pescano uno a uno i pezzi per costruire il proprio “esercito”.
    [3.0] I pezzi ammucchiati prima della nuova partita

    I pezzi ammucchiati prima della nuova partita

  • Shinji pesca un Pedone, messo di sbieco, di cui vediamo la facciata corrispondente alla promozione. Fuyutsuki gli domanda se ricorda qualcosa di sua madre, e gli porge una certa fotografia che ormai conosciamo fin troppo bene.
    [3.0] Shinji pesca un pedone promosso

    Shinji pesca un pedone (lato promosso)

  • Fuyutsuki pesca un Cavallo promosso. Nel frattempo, racconta a Shinji di come Yui sia stata assorbita dall’Eva-01.
    Fuyutsuki pesca un cavallo promosso

    Fuyutsuki pesca un Cavallo (lato promosso)

    Il pezzo del Cavallo/Cavaliere, come abbiamo visto, è associato a Shinji… ma a questo punto della storia, in effetti, il nostro protagonista potrebbe non essere più un semplice cavaliere. Scavalcando le pedine avversarie, Shinji è penetrato nel campo nemico – ricordate la “barriera” sfondata nel recuperare Rei dall’interno di Zeruel? – e forse è stato addirittura promosso in nientemeno che un dio.
    Ma perché Fuyutsuki attira a sé il Cavallo e lo schiera nel proprio esercito? Semplice: perché lo shock che sta per infliggere a Shinji fa parte del piano. Privandolo delle sue ultime certezze e gettandolo nella disperazione più completa, la Nerv si assicura la collaborazione dell’ignaro ragazzo, che agirà esattamente come previsto.

  • Shinji pesca un pedone, e tutti i pezzi crollano.
    Shinji pesca un pedone (lato semplice)

    Shinji pesca un pedone (lato semplice)

    La  povera creatura ha appena appreso la verità non solo sulla scomparsa di sua madre, ma anche sulla natura di Rei, e come se non bastasse si ritrova faccia a faccia con una miriade di teste mozzate con le sue sembianze, apparse alle palle di Fuyutsuki grazie a un improvviso quanto sospetto ripristino dell’alimentazione elettrica. Non c’è da meravigliarsi se il mucchio di pedine frana completamente: tutte le certezze di Shinji sono crollate, la sua mente è in preda al caos. Nella scena immediatamente successiva, tanto per ribadire il concetto, la stessa sorte toccherà alla pila di libri che Shinji ha accumulato di fronte alla stanza di Ayanami type.

    Il cumulo di pezzi crolla

    Il mucchio di pedine crolla

    Va poi notato che, se prima Shinji aveva pescato un pedone promosso, questo secondo pedone ci mostra la facciata semplice. Tra un pedone promosso e uno semplice c’è una bella differenza di grado, se pensate che la pedina più debole della scacchiera, una volta promossa, acquisisce addirittura le mosse di un Generale Oro. Questo declassamento potrebbe presagire alla sorte di Kaworu (“Non avrei mai immaginato che io, il primo Angelo, sarei stato declassato a tredicesimo”), ma anche rappresentare i sentimenti di Shinji verso Ayanami type: se prima la considerava unica e insostituibile, ora ha realizzato che non si tratta della “sua” Rei, quella che ha salvato, ma semplicemente di un clone fra tanti. Da questo momento in poi, l’atteggiamento di Shinji nei suoi confronti cambierà radicalmente, facendosi scostante e diffidente.

  • Fuyutsuki pesca il Re, naturalmente mentre parla di Gendo, comandante della Nerv e Re dei Lilin. Poi continua a pescare gli ultimi pezzi mancanti, fino a completare la sua metà della scacchiera.
    Fuyutsuki pesca il suo Re

    Fuyutsuki pesca il suo Re

    La formazione di Fuyutsuki è completa

    La formazione di Fuyutsuki è completa

  • Shinji abbandona la partita e si congeda dal vicecomandante con un inchino, ormai annientato sia nel gioco che psicologicamente. Una completa disfatta che, molto presto, si concretizzerà negli orribili eventi che attendono il Cavaliere errante nel Central Dogma.
    L’ultima inquadratura della scacchiera ci mostra l’esercito di Fuyutsuki, completo, perfettamente schierato e pronto all’attacco, accanto alle pedine abbandonate di Shinji.

Le tre fasi di una partita

Quelle a cui assistiamo nel corso di questa scena, più che partite vere e proprie, sono degli abbozzi incompleti, troncati in una fase ancora embrionale.
Una partita di shogi come si deve è solita protrarsi per almeno mezz’ora, e tradizionalmente si compone di tre fasi (Jo-ha-kyu, anyone?):

  • La prima fase è quella preliminare, durante la quale ogni giocatore posiziona i propri pezzi sulla scacchiera (esistono diverse cerimonie ben precise) e inizia la sua avanzata verso il campo nemico, organizzando nel contempo la propria linea difensiva.
  • Nella seconda fase si entra nel vivo della partita. I giocatori iniziano a sferrare i loro attacchi e a contrastare quelli dell’avversario, cercando di proteggere il proprio lato della scacchiera.
  • La terza e ultima fase ha inizio quando la linea difensiva di uno dei giocatori viene compromessa.

Non c’è dubbio che You can (not) redo sia un film nettamente distinto in tre parti (dove “nettamente distinto” sta per “praticamente tagliato con l’accetta”), e queste sembrano proprio rispecchiare l’andamento di una partita di shogi. Abbiamo una prima fase di assestamento, seguita dal completo crollo delle difese di Shinji grazie alla fatale combo “Hai distrutto il mondo” + “A proposito, Rei è un clone di tua madre e ogni cosa che credevi di sapere è una menzogna” e, infine, la disfatta del protagonista, con la morte di Kaworu e la vittoria di Gendo sulla Seele.
Il Re dei Lilin esce da questo scontro trionfante, ma la partita è ben lontana dalla conclusione. Gli interrogativi ancora aperi non sono mai stati così tanti: quali sono realmente le forze in gioco? Se Gendo gioca in vece dell’umanità intera, chi siede dall’altro lato della scacchiera? E Mari, che sembra conoscere le dinamiche dello scontro al punto da poter prevedere le future mosse dei giocatori, da che parte è schierata?
Ce lo dirà solo Final, ma intanto permettetemi di azzardare un pronostico. Forse Mari ci ha già svelato la mossa decisiva che saprà dare una svolta alla partita: dopo tre in avanti, vai indietro di altri due…

Posted under: Rebuild of Evangelion, RoE: Analisi

Lift

N-non è che mi piaccia Evangelion o qualcosa del genere. Umpf.

15 commenti

  • Egidio on 01/07/2013 at 10:29 said:

    Reply

    Oh, che bello svegliarsi dopo una nottataccia, con solo due ore e mezza di sonno, andare a lavoro senza neanche aver avuto il tempo di prendere un caffè e trovare un altro fantastico articolo pronto a mindfucckarti il tuo già ammuffito e quasi completamente andato cervello <3 grazie ragazzi di Dummy-System, grazie…

    Ciò che comunque mi ha colpito di più in questo articolo è stata proprio la prima parte, o meglio quella in cui è stato scritto:

    "Shinji non conosce le regole ed è evidente che lui e i suoi avversari giocano ad armi impari."

    Praticamente questo è il riassunto in succo della vita stessa di Shinji in EVA: Shinji che non conosce un muscolo riproduttivo maschile della vita e viene preso a schiaffi da chiunque altro al suo interno che si ritrova nel suo "cammino", cammino che lui non conosce, dove non sa che strada prendere e come muoversi (proprio come lui non sa muovere i pezzi sopra la scacchiera). Si può provare a giocare con lui seguendo le regole normalmente ("Sali sull'EVA", "Fallo per te stesso", "Scusa novellino, dovevo picchiarti") magari dandogli qualche aiuto perché è un giocatore giovane e meno esperto ("Si, verrà a vivere da me", "Meriteresti tutte le lodi del mondo per quello che hai fatto") oppure si potrebbe provare a cambiare il gioco per renderlo più divertente per lui ("You're number one!", "Bravo, Shinji") ma alla fine il risultato sarà sempre lo stesso. Shinji non sa giocare, forse non vuole neanche farlo, non vuole mettersi in gioco e sappiamo bene il perché: giocare significa rischiare, significa poter catturare i pezzi dell'avversario e porsi in vantaggio, giungere dall'altra parte della scacchiera ed essere promossi, ma anche perdere dei propri pezzi, a volte per inettitudine, per un caso, o perché è necessario sacrificarli per poter sbloccare il gioco, e ovviamente c'è il rischio di perdere. Shinji ogni volta che fa un passo in avanti se ne ritova due indietro. Mi sembra anche ovvio che poi finisca così. Va a vedere che alla fine si scopre che se Shinji nel mondo di EVA è diventato così è a causa dei continui Loop che lo hanno portato a un livello di mindfuck tale da azzerarlo per poi poterlo riportare da zero al livello di Dio. Chissà?

    P.S: provate ad indovinare a che gioco abbiamo giocato io e il mio compare fino a notte fonda ieri…

  • Lia on 01/07/2013 at 12:13 said:

    Reply

    e io che dovrei studiare latino per un esame sono qui a rigirarmi le pieghe del cervello tra le mani per tutte queste novità speculative…certo che le scovate tutte! mi complimento e vi ringrazio per l’ottimo lavoro. se la procrastinazione dallo studio serrato è un dono…bè, voi mi state aiutando a coltivarlo. e di questo vi ringrazio. :D

  • Darayava on 01/07/2013 at 13:28 said:

    Reply

    Complimenti, ottima seconda parte di un articolo interessante. Mi piace il fatto che Fuyutsuki peschi solo pezzi forti (come ad indicare che gli interessi della Nerv, che lui rappresenta , siano incentrati principalmente sul generale, sulle questioni politicamente piu’ rilevanti; fino all’arrivo di Gendo e alle sue mire personali), mentre Shinji pesca pedoni, sottolineando come lui sia piu’ portato a vedere le cose da un punto di vista piu’ ristretto, umile.

  • Mio Affar on 08/07/2013 at 02:22 said:

    Reply

    Retroscena nascosti anche nei peggio posti? Curiosamente la cosa NON mi sorprende. Grazie mille per averli approfonditi così, mai li avrei scoperti senza di voi. Però ora mi sorge un dubbio, in Eva ci sono un mucchio di partite di shogi, questa è davvero l’unica in cui i movimenti dei pezzi hanno un senso? Certo per scoprirlo mi servirebbe conoscere qualcuno che si vede di continuo ogni scena al rallentatore alla ricerca di cose del genere, ne conoscete qualcuno?

    • mancio01 on 11/07/2013 at 06:36 said:

      Reply

      “Certo per scoprirlo mi servirebbe conoscere qualcuno che si vede di continuo ogni scena al rallentatore alla ricerca di cose del genere, ne conoscete qualcuno?”

      Caspar, Balthasar e Melchior :DDDDDD

      • CaskaLangley on 12/07/2013 at 00:00 said:

        Reply

        Caspar sta girando a vuoto perché non ricorda esattamente le scene in questione, potete aiutarla?

        • layla on 13/07/2013 at 21:33 said:

          Reply

          A metà di 1.11, quando Shinji scappa dopo la battaglia contro il quinto angelo, c’è una scena in cui Fuyutsuki muove dei pezzi. Ha in mano una sorta di “Settimana enigmistica” e secondo me sta risolvendo uno di quegli schemi che ci sono in questo genere di libri di giochi: in Italia c’è la versione con gli scacchi. In ogni caso, viene inquadrato un pezzo degli shogi appena dopo la scena in cui Shinji decide di tornare a casa.

          • CaskaLangley on 14/07/2013 at 00:28 said:

            Reply

            Ah, io pensavo vi riferiste alla serie! Sì, quella ce l’abbiamo ben presente, è proprio lì che si vede che Shinji è il cavaliere :D

          • Lift on 14/07/2013 at 21:12 said:

            Reply

            E’ esattamente la scena di cui parlo nel primo post sullo shogi, in cui Fuyu muove il Cavallo/Shinji :D

            Per quanto riguarda la serie, sicuramente anche quella sarà piena di strizzatine d’occhio varie espresse attraverso le mosse di shogi… quando mi sarò ripresa dalla stesura di questi due post, forse, avrò il coraggio di controllare, ma per il momento ho re e generali che mi escono anche dalle orecchie *__*””” *si rintana in un angolino*

  • ser on 30/08/2013 at 03:40 said:

    Reply

    ok, non so se qualcuno lo ha già fatto notare, ma leggendolo c’è un errore di battitura che mi ha fatto morire dal ridere, mentre descrivi le varie pedine estratte da Shinji e da Fuyutsuki compare un
    “apparse alle palle di Fuyutsuki” so che non è una cosa molto rilevante però mentre ero immerso nella lettura mi è comparso è mi mha fatto ridere

    • Lift on 30/08/2013 at 22:36 said:

      Reply

      oddio, non me n’ero accorta XDDDDDD
      best typo ever, sono quasi tentata di lasciarla lì for the lulz.

  • ‘apparse alle palle di Fuyutsuki’

    Ho riso mezz’ora, grazie di aver lasciato questa chicca XD
    Grazie anche per le spiegazioni, non conoscevo le regole dello shogi e ora ho quasi la tentazione di imparare a giocare.

  • Sparda on 08/11/2014 at 12:42 said:

    Reply

    Beh, intanto grazie per le molteplici analisi e teorie che rendono sempre più facile farsi dei propri pensieri.Ora appunto volevo esporre un mio pensiero o.o… non so se sia questo il post giusto in cui inserirlo ma vabbè, spero mi perdonerete. La canzoncina “dopo tre in avanti, vai indietro di altri due” implica l’avanzare di qualcosa, cos’è che avanza in RoE? le traccie di shinji da 26 per ora siamo a 28 teorizzando che in final si aggiunga una 3^ traccia siamo a un totale di 29, tornando indietro di due torniamo alla 27 che nel rebuild corrisponde all’episodio dove si verifica il third impact. E ancora cosa avanza? beh gli impact in EoE il third impact è la fine e l’inizio di tutto. In RoE siamo arrivati al fourth e si presuppone il fifth nonchè final impact, 5-2 = 3 ,si ancora third impact . La mia teoria è che comunque sia il third impact è la causa della fine e quindi dell’inizio di tutto(inizio=ripetizione).Se il third impact non è stato del tutto completato come si può pensare di conteggiare il successivo come fourth? per esserci un fourth devi completare il third no? beh la mia teoria è questa, che sbagliamo a conteggiare gli impact o che in qualche modo si torni al third e, solo per la non consapevolezza(o boh) dei personaggi si continua questa numerazione.Ma la fine di tutto , il perfezionamento e il loop sono collegati al completamento del third.Non che questo stravolga la storia XD però darebbe un senso (o almeno in parte) alla canzoncina di Mari. Non mi vengono in mente altri “avanzamenti”, la mia è una teoria o comunque vuol essere uno spunto per voi geniacci xD, mi affido alle vostre analisi e teoria ^_^ scusate il lungo commento o se ho detto qualche sciocchezza, capita ,sorpatutto, a noi comuni fan u.u .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *