Evangelion 3.0 : Q, riassunto dettagliato (prima parte)

Ricordate quando, il 16 novembre scorso, vi siete piazzati di fronte a uno streaming di pessima qualità in trepidante attesa che venissero trasmessi i primi minuti di Q? Ricordate quando su /a/ si vociferava che uno studente cinese in trasferta a Tokyo stesse per lanciarsi nell’impresa di riprendere il film con il suo cellulare, e il senso di desolazione quando delle suddette riprese non si è vista l’ombra? E ricordate l’isteria di massa quando, su una serie di oscuri siti cinesi e russi, sono comparsi la registrazione completa dell’audio e i primi tredici minuti di (orribile) cam-rip?
Se avete risposto di no, congratulazioni! Avete una vita. Però un po’ mi dispiace per voi, perché vi siete persi uno dei fenomeni più esaltanti e a tratti commoventi cui abbia mai avuto la fortuna di prendere parte: la mobilitazione degli evafag di tutto il mondo in occasione dell’uscita di Evangelion 3.0.
Sono trascorse due settimane da quel fatidico 17 novembre, e ancora non c’è traccia di un cam-rip completo, ma in questo lasso di tempo la comunità dei fan di Eva non se ne è certo rimasta con le mani in mano. Dalla registrazione dell’audio è stata estrapolata una trascrizione in giapponese, e dalla trascrizione ha lentamente preso forma la traduzione dei dialoghi.
Al momento, grazie al duro lavoro e alla dedizione di una manciata di prodi, disponiamo della traduzione completa di Q, pronta per essere convertita in sottotitoli. Così, non appena verrà alla luce un cam-rip decente, non saremo costretti ad osservare l’azione in preda al panico, domandandoci cosa diavolo stia succedendo (ok, questo continueremo a chiedercelo ancora per molto tempo) cosa diavolo stiano dicendo i personaggi sullo schermo minuscolo e sbilenco che si intravede oltre le teste dei giapponesi. E scusate se è poco.
In tutto questo, noi di Dummy System cercheremo di fare la nostra piccola parte fornendovi un riassunto aggiornato e il più possibile dettagliato degli eventi. Questa sinossi è il frutto di molte notti insonni trascorse a ravanare tra materiale ufficiale, spoiler (attendibili, fake, in parte attendibili e in parte fake…), traduzioni e speculazioni.
Il film è densissimo di eventi, e ci rendiamo perfettamente conto che una tale quantità di informazioni sono difficili da digerire tutti in una volta (noi respiriamo e ci nutriamo di spoiler da settimane e facciamo ancora fatica a ricordare tutto), quindi abbiamo deciso di spezzare il post in due parti.
In questa sede cercheremo di non addentrarci troppo nel territorio della speculazione folle e concentrarci sulla trama. Questo, naturalmente, non vi vieta di iniziare a  toeorizzare selvaggiamente per conto vostro, e di renderci partecipi delle vostre elucubrazioni nei commenti.
Ancora una cosa: una serie di informazioni basilari sono state date per scontate, perciò se siete totalmente a digiuno di spoiler, o avete bisogno di un ripasso veloce, vi consigliamo caldamente di leggere questo post prima di addentrarvi in questo articolo.
Bene, direi che il momento è giunto. Tutto comincia da qui.

LA STORIA

Il recupero dell’Eva-01

Il film si apre con Asuka a bordo del suo Eva-02, (non) supportata da una più che mai inutile Mari e relativo Eva-08, in missione per conto della Wille.
Obiettivo: recuperare l’Eva-01, che la Nerv ha sigillato in un sarcofago e abbandonato nello spazio, con Shinji ancora disciolto al suo interno – probabilmente una misura precauzionale, vista la sua brutta abitudine di andarsene in giro a scatenare apocalissi.
Sono sicura che ormai conoscete la sequenza a memoria, perciò mi sembra inutile dilungarmi. C’è però un particolare da chiarire.
Non appena l’Eva-02 si avvicina al sarcofago viene attaccato da quello che, a una prima visione, avevamo scambiato per un angelo. Ci eravamo sbagliati: in realtà si tratta di un sistema di sicurezza messo a punto dalla Seele e stanziato a guardia dell’Eva-01, tant’è che Asuka e lo staff della Wille non sono affatto stupiti di incontrarlo. Eppure, il dispositivo possiede tutte le caratteristiche di un angelo, tra cui la capacità di sviluppare un anti-A.T. Field e l’immancabile blood pattern: blue.
In poche parole, la Seele ha imparato ad auto-prodursi gli angeli. Notizia rassicurante, vero?
Se You can (not) advance si apriva con l’evasione del terzo angelo dalla base di Betania e l’avvertimento di Kaji (“l’umanità da sola non è in grado di tenere sotto controllo gli angeli”), in Q la situazione ci appare ribaltata: gli esperimenti condotti sull’angelo hanno evidentemente dato i loro frutti.

“Bentornato a casa, Shinji Ikari”

Dopo quattordici anni disciolto all’interno dell’Eva, Shinji dà il primo segno di vita quando Asuka, messa alle strette durante la battaglia, invoca il suo aiuto: l’Eva-01 si risveglia, spezza il sigillo e fa fuori la bestiaccia senza tanti complimenti grazie a una sorta di raggio laser che irradia dal suo occhio.
Ormai è lampante che nella saga del Rebuild è la volontà di Shinji , e unicamente quella, ad innescare il Risveglio dell’Eva-01. Del resto c’è il fondato sospetto che Shinji sia ormai diventato una divinità, con tanto di occhi lampeggianti. Quante notizie rassicuranti in meno di sette minuti.
La sequenza iniziale si chiude con l’Eva-01 che precipita sulla terra e Kaworu che dà il bentornato a Shinji, e infatti nella scena successiva ritroviamo nostro protagonista, stavolta in carne e ossa.
Ci troviamo a bordo del Wunder, la nave da battaglia nonché quartier generale della Wille. L’equipe che ha estratto il suo corpo dall’Eva lo sottopone a una scrupolosa serie di esami e controlli, per accertarsi che si tratti effettivamente di Shinji Ikari.
Anche se sono passati quattordici anni, per Shinji il tempo si è fermato nel momento in cui è riuscito a ricongiungersi con Rei, e il ritorno al mondo reale è a dir poco traumatico. Il ragazzo non capisce dove si trova, è circondato da estranei e, soprattutto, non c’è traccia di Ayanami. Il fatto che poi si ritrovi subito quattro fucili puntati addosso di certo non aiuta.

Lo staff della Wille al gran completo riserva a Shinji una calorosa accoglienza a bordo del Wunder

Shinji ritrova Misato, ma fatica a riconoscerla, e non solo per la sobrietà del suo nuovo outfit. La donna è ormai profondamente cambiata e indurita dagli anni, sembra tutt’altro che felice di rivederlo e lo tratta con freddezza. Quando Shinji le chiede di Ayanami, gli risponde laconicamente che Rei “non esiste più”.
L’unica a trattarlo con gentilezza è una ragazza sconosciuta, che si presenta come Secondo Tenente Sakura Suzuhara e afferma di essere la sorella minore di Toji, eppure sembra più vecchia di lui.
Shinji è sempre più confuso e nessuno sembra avere il tempo o la volontà di chiarire i suoi dubbi.
Finalmente entra in scena Asuka, l’unica che sembra essere rimasta la stessa. Anche lei, però, non è per niente entusiasta del ritorno di Shinji. In effetti, la sua prima reazione quando lo vede è quella di scagliare un pugno contro un vetro, per sfogare la rabbia e il dolore accumulati nel corso degli anni. Il colpo è tanto forte da aprire delle profonde crepe nella superficie, lasciando intendere che Asuka abbia acquisito una forza sovrumana. Il loro scambio prosegue:

SHINJI: Ah, Asuka, il tuo occhio sinistro…
ASUKA: Non sono affari tuoi.
SHINJI: Asuka, hai detto che sono passati quattordici anni, ma l’unica cosa che è cambiata in te è quella benda sull’occhio…
ASUKA: Esatto. E’ la Maledizione degli Eva.
SHINJI: Maledizione?… Aspetta! Asuka, forse tu lo sai! Dov’è Ayanami?
ASUKA: Non lo so.
ASUKA: Non lo sai…? Ma io l’ho salvata!
ASUKA: Tutte queste storie per una persona sola. In questo mondo nessuno ha tempo per soddisfare il tuo ego.

Non ci viene spiegato granché a proposito della Maledizione degli Eva, ovvero il motivo per cui Asuka e Mari dimostrano ancora quattordici anni nonostante il tempo trascorso, ma questo non ha impedito ai fan di elaborare teorie al riguardo. Per ora l’ipotesi più accreditata è che il ritardo nell’invecchiamento dei piloti sia dovuto all’esposizione prolungata all’LCL, che altro non è se non il liquido amniotico di Lilith. Dopotutto si tratta del brodo primordiale che ha dato la vita agli esseri umani, quindi non ci stupirebbe se fosse anche in grado di prolungarla.
Ad ogni modo il fatto che, in un modo o nell’altro, i piloti di Evangelion siano destinati a rimanere intrappolati nell’adolescenza ha anche un evidente significato simbolico.

L’Eva-01

Contemporaneamente al risveglio di Shinji, l’equipaggio del Wunder è impegnato a far fronte a un attacco da parte di un’altra squadra di pseudo-angeli made in Seele, di cui ci viene rivelato il nome: Nemesis Series.
Mari e l’Eva-08, tanto per cambiare, sono totalmente inutili ed è Asuka a doversi sobbarcare tutto il lavoro. Shinji si offre di salire a bordo dell’Eva-01 per aiutarla, ma viene subito bloccato da Misato.

SHINJI: Signorina Misato! L’Eva-01 si trova qui, non è vero? Piloterò anch’io! Aiuterò Asuka!
SHINJI: Non vuole che piloti l’Eva-01, signorina Misato?
MISATO: No. Non c’è nessun bisogno che piloti l’Eva.
SHINJI: Non ce n’è bisogno?… Allora, uhm, cosa dovrei fare? Signorina Misato!
MISATO: Shinji Ikari, tu… non fare niente.

Gli attacchi da parte della Nerv non sono affatto una novità, e solitamente il Wunder è costretto alla ritirata, ma questa volta il capitano Katsuragi ha ben altri progetti. L’ultimo piano assurdo e potenzialmente suicida di Misato, infatti, è anche il vero scopo del recupero dello 01: l’Eva diventerà la fonte di alimentazione principale del Wunder. Grazie all’elemento S2, l’Eva costituirà una fonte di energia illimitata per la nave e le permetterà di volare.

Il Wunder spicca il volo

Naturalmente, come da tradizione, i tempi per attuare la strategia di Misato sono serratissimi e il Wunder rischia di essere raso al suolo insieme all’intero equipaggio. Asuka riesce a completare l’installazione del nuovo motore giusto in tempo, e il Wunder acquisisce una potenza straordinaria che gli permette di spiccare il volo e annientare i Nemesis Series.

MISATO: Così questo è il potere in grado di uccidere gli dei. Questa è davvero la nave della speranza.

Notizia rassicurante numero tre: Misato dispone di un potere tanto immenso da uccidere un dio, è decisa ad usarlo e gli anni trascorsi non hanno contribuito a renderla una stratega più accorta. Bene.

Il collare DSS

Quando Shinji si risveglia, attorno al suo collo è già stato installato un collare metallico. Shinji chiede spiegazioni a Misato e la prega di rimuoverlo, ma la donna è irremovibile.
E’ Ritsuko (probabilmente) a spiegargli lo scopo e il funzionamento del dispositivo.

RITSUKO:  stiamo utilizzando l’Eva-01 come motore principale di questa nave. Non c’è nessun bisogno che tu lo piloti.
SHINJI: Ah, perciò non c’è davvero bisogno di me.
RITSUKO: Inoltre, ci sono pervenuti i risultati del tuo test di sincronia. Il tuo tasso di sincronia è pari allo 0.00%. Se anche dovessi salire a bordo di un Eva, non si attiverebbe. […] Tuttavia non possiamo trascurare il fatto che, prima, l’Eva si è improvvisamente trovato in stato di Risveglio per dodici secondi. Di conseguenza, è stato installato su di te un collare DSS.[…] E’ un dispositivo di sicurezza che serve ad impedire il Risveglio. Ed è anche il simbolo della tua punizione. […] Se pilotando un Eva perderai il controllo delle tue emozioni e non sarai più in grado di sopprimere il Risveglio, questo interverrà ponendo termine alla tua vita.

Non solo il collare contiene un esplosivo e può essere attivato in qualsiasi momento da Misato, ma è anche in grado di rilevare autonomamente le condizioni per il verificarsi del Risveglio di un Evangelion.
Sappiamo che sigla DSS corrisponde a Deification Shutdown System (Sistema d’Arresto Deificazione), e sappiamo anche che Shinji ha dei precedenti alquanto preoccupanti che comprendono occhi rossi ed Evangelion che vanno in berserk grazie alla sua sola forza di volontà.
Cos’è diventato Shinji? Perché è tanto pericoloso? Nemmeno alla Wille lo sanno con precisione, ma è evidente (oltre che pienamente comprensibile) che se la stanno facendo addosso. Anche perché ci piace credere che, nonostante tutto quello che potrebbe aver passato, Misato non prenderebbe contromisure così drastiche contro Shinji se non fosse strettamente necessario.

La Nerv

Proprio quando Shinji si trova all’apice della confusione e dell’angoscia, il Wunder subisce un nuovo attacco, stavolta da parte del Mark.09, il gemello cattivo dell’Eva-00 pilotato da Rei.
Dopo essere stato cordialmente minacciato di morte, e dopo che tutti gli avevano assicurato che Rei non esiste più, Shinji si ritrova faccia a faccia con quello che crede il vecchio Eva-00 e sente la voce della ragazza che lo chiama: “Dove sei, Ikari-kun?
Shinji apprende infine che Misato e gli altri non lavorano più per la Nerv, ma per un’organizzazione che ha lo scopo di distruggerla, la Wille.
Sempre più spaventato e convinto che tutti gli abbiano mentito sul conto di Ayanami, Shinji lascia che il Mark.09 lo raccolga e lo porti via. Sakura, l’unica persona che gli si è dimostrata amica, gli rivolge una supplica disperata:

SAKURA: Ikari-san! Anche se te ne vai, ti prego, non pilotare mai più un Eva!

Misato minaccia Shinji di utilizzare il collare DSS, ma al momento decisivo non ne ha la forza e lascia che il ragazzo se ne vada con Ayanami.

Shinji decide di seguire Rei alla Nerv, e Misato non ha il coraggio di usare il collare DSS per fermarlo

Il fatto che la Nerv abbia dato la priorità al recupero di Shinji rispetto allo 01, comunque, significa che i sospetti della Wille sono pienamente fondati: Shinji è pericoloso, e possiede il potenziale per innescare un Impact.
Rei conduce Shinji al Geofront, o meglio a ciò che ne resta. La struttura è in uno stato di totale degrado, e gli unici membri superstiti sembrano essere il comandante Ikari e il vicecomandante Fuyutsuki.
Shinji viene condotto al cospetto della nuova unità Eva-13. Ad accogliere Shinji c’è Gendo (con il suo nuovo visore à la Keel Lorenz) che, dopo quattordici anni di separazione, lo saluta con il calore paterno che da sempre lo contraddistingue:

SHINJI: Cos’è questo? Un Eva…?
GENDO: Esatto.
SHINJI: Papà…
GENDO: Evangelion 13, un’unità per te e quel pilota.
SHINJI: Il ragazzo al pianoforte di prima?
GENDO: Quando sarà il momento, pilota l’ Eva assieme a quel ragazzo. E’ tutto.

Grazie, Gendo, il tuo attaccamento per Shinji riesce sempre a commuovermi.

Tentative name: Rei Ayanami aka Dark Spiral Rei

Shinji viene sostanzialmente abbandonato a se stesso e si aggira per la base abbandonata in cerca di Rei, con cui spera di ristabilire un rapporto e magari ottenere delle risposte. La ragazza però è fredda e distaccata e non sembra ricordare nulla del suo passato o di come lui l’abbia tratta in salvo.

SHINJI: Perché la signorina Misato sta combattendo contro la Nerv e non contro gli Angeli? Cosa intende fare mio padre? Cos’è successo a tutti quanti? Ehi, Ayanami, tu sai qualcosa?
REI: No.
SHINJI: Capisco… Dimmi, quando sei ritornata dall’Eva-01?
[Shinji tenta di fare conversazione, ma Rei non gli risponde]
SHINJI: Non sembra che ci sia la scuola, che cosa fai tutto il tempo?
REI: Aspetto. Gli ordini.
Shinji: Non ci sono libri, qui. Non stai leggendo nessun libro?
REI: Libri? Rei Ayanami leggerebbe dei libri?
SHINJI: Sì. Non è forse così? C’erano dei libri nella sua stanza…
REI: Capisco…
SHINJI: Ho un’idea. Cercherò dei libri qui in biblioteca e te li porterò. Uhm, magari dei libri in inglese? Ne portavi sempre uno con te, sembrava ti facesse piacere…
REI: “Piacere”…
SHINJI: Sì… o almeno credo.
REI: Cosa vuol dire “piacere”?

Shinji lascia dei libri fuori dalla porta della sua stanza, ma il giorno successivo li ritrova nello stesso posto. Rei non li ha nemmeno toccati.
Non si tratta, infatti, di Rei II bensì di un altro clone realizzato dalla Seele, probabilmente privo di anima. Anche il fatto che si rivolga a Shinji chiamandolo “Ikari-kun” è evidentemente il risultato di precise istruzioni che ha ricevuto, per indurlo a seguirla di sua spontanea volontà.
Shinji perde ogni speranza e si rassegna alla propria solitudine, precipitando sempre più nello sconforto.

Kaworu Nagisa

Ormai al culmine della disperazione, Shinji continua a vagabondare attraverso il Geofront. In mezzo alle macerie, si imbatte in un pianoforte e nel misterioso ragazzo che ha intravisto al suo arrivo e col quale gli è stato ordinato di pilotare l’Eva-13.

Kaworu appare nel luogo che gli è più congeniale, alle spalle di Shinji.

Il ragazzo, che conosce già il suo nome, si presenta come Kaworu Nagisa (“un ragazzo scelto dal fato, proprio come te“) e gli propone di eseguire insieme un duetto al pianoforte.

KAWORU: Volevo parlarti di un possibile duetto al piano. Un dialogo di suoni. Perché non ci proviamo?
SHINJI: Ah, non importa. Non ne sono capace.
KAWORU: Se vuoi vivere bene, devi cambiare e provare cose nuove.

I due dimostrano subito un affiatamento incredibile, a dispetto del fatto che Shinji non abbia mai suonato. Le battute sul come Shinji sia diventato un pianista provetto in pochi secondi hanno iniziato a circolare non appena è stato diffuso il camrip di questa scena, ma è evidente che si tratta di uno stratagemma per sottolineare come i due ragazzi entrino subito in sintonia *cough*come se non fosse la prima volta che si incontrano*cough*.
Il giorno seguente, Shinji si reca di nuovo da Kaworu, l’unica persona che gli stia vicino e che gli si dimostri amica.

SHINJI: Mi chiedevo come potrei fare per imparare a suonare meglio…
KAWORU: Non c’è bisogno di saper suonare bene. Anche solo produrre un suono piacevole sarà sufficiente.
SHINJI: Allora, vorrei riuscire a produrre un suono migliore, come devo fare?
KAWORU: Memorizzazione e pratica. Farlo e rifarlo da capo finché non sentirai che va abbastanza bene per te. E’ l’unico modo.

Sì, lo so cosa state pensando: LOOP! LOOP! LOOP!
Beh, pazientate un attimo, il bello deve ancora venire.

Il mondo dopo il Near Third Impact

Grazie a Kaworu, Shinji incomincia a recuperare un po’ di fiducia, ma non ha ancora ricevuto delle risposte. Vuole capire cos’è successo durante i suoi quattordici anni di assenza, così Kaworu acconsente a mostrargli lo stato in cui versa la terra dopo il Near Third Impact.
E’ difficile descrivere la scena senza averla vista, ma non c’è dubbio che il pianeta appaia completamente devastato. Anche la luna potrebbe aver subito dei danni, e sembra che sia per metà distrutta.

A seguito del Near Third Impact, la città appare completamente rossa e invasa da quelli che sembrano duplicati dell’Eva-01. What the fuck?

Quel che è certo è che la visione del disastro che ha provocato e la scoperta che tutte le persone a cui voleva bene (Toji, Kensuke, Hikari…) sono state spazzate via a causa del suo gesto sconsiderato, gettano Shinji nello sconforto più totale. Ed è a questo punto che Kaworu si lancia in uno dei discorsi più mindfucking (ma anche più esaltanti, se come noi credete nella teoria del loop) di sempre:

KAWORU: L’estizione di massa non è una cosa insolita, su questo pianeta. Piuttosto, è l’elemento che determina l’evoluzione. Perché la vita, fondamentalmente, è qualcosa che cambia per adattarsi al mondo. Tuttavia, i Lilin non cambiano loro stessi, ma il mondo che li circonda. Perciò hanno applicato a loro stessi il rito dell’evoluzione artificiale. Le vecchie vite vengono offerte in sacrificio, per facilitare la nascita di nuovi esseri benedetti dal Frutto della Vita. Questo fatale ciclo di distruzione e rinascita è la conseguenza di un programma arcaico. La Nerv lo chiama il Progetto per il Perfezionamento dell’Uomo.

Ok, ora potete anche urlarlo, se volete: LOOP! LOOP! LOOOOP!

 

NOTE E OSSERVAZIONI

  • Nel corso di questa prima metà del film vengono introdotti alcuni temi che diventeranno centrali nella seconda. Prima di tutto l’egocentrismo di Shinji (non è un caso che, al suo risveglio, la prima immagine che gli viene mostrata sia il suo stesso riflesso, per accertasi che abbia coscienza di sé), la sua colpa e la necessità che comprenda e paghi per i propri errori. Il collare DSS è il simbolo esplicito del peccato di egoismo commesso da Shinji nell’ostinarsi a salvare Rei, senza curarsi delle conseguenze del proprio gesto.
  • L’universo di Evangelion è da sempre pesantemente Shinji-centrico, ma questa volta c’è una differenza. Shinji si risveglia in un mondo che non solo è andato tranquillamente avanti senza di lui, ma nel quale non è necessario che lui faccia nulla. Anzi, una sua partecipazione di qualsiasi tipo viene fortemente scoraggiata. Dopo essersi sentito ripetere innumerevoli volte di non fuggire, di salire a bordo dell’Eva e di affrontare le proprie responsabilità, improvvisamente Shinji si sente ordinare l’esatto contrario: “Shinji Ikari, tu… non fare niente“, “Non sono affari tuoi“, “Ti prego, non pilotare mai più un Eva!
    Queste battute di Misato, Asuka e Sakura costituiscono un vero e proprio leitmotiv sonoro per tutta la durata del film, in contrapposizione all’ordine di Gendo: “Pilota l’Eva insieme a quel ragazzo“.
  • Le sequenze iniziali di You can (not) redo e You can (not) advance iniziano in modo pressoché identico: schermo nero, voci confuse di tecnici che si scambiano dati, e… Mari che canta.
    Nella versione della scena diffusa sul web, per qualche incomprensibile motivo, l’audio è stato “ripulito” privandoci del piacere di ascoltare la sua dolce voce, ma nella versione cinematografica si sente chiaramente Mari che canticchia un allegro motivetto. L’effetto è irritantissimo, infatti Asuka si innervosisce e le ordina di chiudere il becco.
    Lo stesso siparietto si ripete anche più avanti, quando Mari si scontra contro il Mark.09 venuto a recuperare Shinji: Mari accenna l’inizio di una canzoncina (“Quando miri al tuo bersaglio non lasciartelo sfuggire…”) e Asuka si arrabbia e la zittisce. Ma quanto sono carine?
  • Le corrispondenze non sono finite. Vi ricordate la canzoncina di Mari?
    Un passo in un giorno, tre passi in tre giorni. Dopo tre in avanti vai indietro di altri due…
    Ebbene, nel bel mezzo della loro lite tra fidanzatine, Asuka e Mari pronunciano queste battute:

    ASUKA: Il fuoco di copertura era in ritardo di due secondi!
    MARI: E tu sei tre secondi in anticipo!

    Asuka va avanti di tre, Mari è la chiavica che torna indietro di due. Mi sembra giusto.

  • Diciamocelo: Mari e Asuka insieme sono la cosa più adorabile del mondo. Non solo litigano in continuazione come una coppietta, ma si sono anche date dei nomignoli!
    Il motivo per cui Mari chiama Asuka “Principessa” è evidente. La rossa non fa altro che impartirle ordini, e rimproverarla perché non li esegue come dovrebbe.
    Il soprannome di Mari, invece, è leggermente più ambiguo: Asuka la chiama sì “quattrocchi” (letteralmente “occhiali”), ma anche “preferita”, “privilegiata”. Il nomignolo potrebbe riferirsi sia al benestare economico di Mari (il cui personaggio, inizialmente, era stato pensato come quello della rampolla di una ricca famiglia inglese) che alla sua posizione all’interno della Wille. Che Mari sia entrata nell’organizzazione grazie alle raccomandazioni di qualcuno, magari di Kaji?
  • Dopo che Asuka è andata a incontrare Shinji, Mari la punzecchia, lasciando intendere che potrebbe non aver ancora superato completamente la sua cotta adolescenziale (che del resto è stata interrotta nel più brusco dei modi):

    MARI: Comunque, come sta il Cagnolino? Sta restando buono a cuccia?
    ASUKA: Non è cambiato niente, ha sempre la stessa stupida faccia contrita.
    MARI: Oh, quindi ci sei andata, a vedere la sua faccia, eh?
    ASUKA: No! E’ orribile. Gli ho dato un pugno. Ora mi sento molto meglio.

  • Ecco un dettaglio che ci ha fatto squittire di gioia e, tanto per cambiare, elaborare mille teorie a partire da una singola battuta. In seguito alla riuscita del piano suicida di Misato un membro dell’equipaggio del Wunder, Kohji Takao (il pelato che sembra Jet Black di Cowboy Bebop, tanto per capirci) fa riferimento a Kaji:

    KOHJI:  Quanta imprudenza. Beh, è un capitano ancora più interessante di quanto aveva detto Kaji.

    Non sappiamo che fine abbia fatto Kaji,  ma nostra idea è che sia la mente dietro alla fondazione della Wille, o che comunque ne sia largamente responsabile. E’ possibile che in qualche modo Kaji fosse al corrente della piega che avrebbero preso gli eventi, e che già in You can (not) advance fosse impegnato ad avviare questo progetto. Non sorprende, poi, che abbia voluto mettere Misato a capo dell’organizzazione.
    Un altro particolare interessante: la copertura della Wille, la sua identità di facciata, è quella di un’organizzazione ecologista che si occupa di riportare il mare rosso al suo stato originario. In 2.22, Kaji porta i ragazzi a visitare proprio un centro che si occupa di ripristinare l’ecosistema marino e il colore blu dell’oceano. E’ possibile che all’epoca il progetto fosse già avviato, e che gli attuali membri della Wille vi stessero già lavorando sotto copertura, magari proprio sotto la direzione di Kaji? Noi speriamo di sì, perché sarebbe bellissimo.

  • Kaworu ce la mette davvero tutta per bombardarci continuamente con battute ambigue, che strizzano l’occhio all’eventualità che l’universo di Evangelion non sia altro che un ciclo in continua ripetizione. Nei film precedenti parlava di Shinji come se già lo conoscesse (“Già, è ancora il terzo. Tu non cambi mai“, “Almeno questa volta riuscirò a renderti felice“), e anche in Q non fa che riconfermarlo.

    KAWORU: Non aspiri al cambiamento, ma piuttosto desideri la stabilità. E’ proprio da te.

    Inoltre Kaworu pronuncia di nuovo diverse delle sue battute della serie, ma una in particolare subisce un cambiamento:

    KAWORU: Sono davvero nato per incontrarti.

    Bene, vi lascio qualche momento per riprendervi da quest’esplosione di sentimenti.

  • Quando Shinji viene estratto dallo 01, insieme a lui viene ritrovato anche il suo lettore S-Dat. Gli viene restituito, ma non funziona più. E’ Kaworu a prenderlo in custodia e restituirglielo riparato.

    SHINJI: Grazie, sei fantastico, Nagisa. Sai fare tutto!
    KAWORU: E’ solo conoscenza. E’ perché ho vissuto in questo mondo un po’ più a lungo di te.

    Gira voce che sull’S-Dat appaiano le nuove tracce 28 e 29. Già.

Posted under: Rebuild of Evangelion

Lift

N-non è che mi piaccia Evangelion o qualcosa del genere. Umpf.

51 commenti

  • Godai on 04/12/2012 at 17:49 said:

    Reply

    Prima di tutto grazie del vostro lavoro, che dire, così a caldo, sono abbastanza soddisfatto, sembra che tutto questo stravolgimento abbia un senso. Ho notato che i personaggi siano, logicamente, come induriti dalla vita, incazzati e un po tristi.
    Resto perplesso sulla maledizione degli eva, se non la spiegano mi sa davvero di bassa trovata commerciale.
    Devo ancora metabolizzare il tutto, forse scriverò qualcosa di più approfondito.

    PS. La didascalia sulla posizione di Kaworu mi ha fatto quasi cacciare dalla biblioteca per quanto mi veniva da ridere

    • Lift on 05/12/2012 at 22:23 said:

      Reply

      Sì, i personaggi sono tutti cambiati tantissimo, specialmente Misato. Chissà quante ne avranno passate in questi quattordici anni :\ Spero che in Final avremo qualche informazione in più, almeno su come si è formata la Wille.

  • Calypso on 04/12/2012 at 19:27 said:

    Reply

    Non riesco a fare commenti diversi da “AAAAAAA” “UUUUUUUUU” “KAWORU”, ma sono passata per ringraziarvi del riassuntone. Il blog è bellissimo e molto utile per una Eva-newbie come me che ogni tanto si perde qualche pezzo :)

  • Liz on 04/12/2012 at 20:15 said:

    Reply

    Volevo dire che ho passato quelli che dovevano essere dieci minuti ma secondo me sono stati molti di più al telefono con la Caska che mi raccontava la trama a piagnucolare e strillare “awwww” e “nooooooh” e “Shinji, sei la merda” a sufficienza, per cui non mi ripeto, però volevo dire che questo

    “Kaworu appare nel luogo che gli è più congeniale, alle spalle di Shinji.”

    Mi ha fatta sbellicare dalle risate X’D

    • Lift on 05/12/2012 at 22:27 said:

      Reply

      Povero Kaworu, tutti questi loop e mai una soddisfazione ;__; Voglio credere che esista almeno un universo, da qualche parte, in cui è riuscito a concludere con Shinji D:

  • Jeck86 on 07/12/2012 at 01:08 said:

    Reply

    @Lift – Kaworu è un angelo.
    Non puo fare suo Shinji
    Secondo me Kaworu non ha neppure l’apparato riproduttivo.
    Me lo sono sempre immaginato come il big-Jim. :-)

    Scommetto che non ha neppure il taglio del sedere.
    Dietro ha un sedere sferico,una specie di mappamondo.
    A differenza di altri personaggi non riesco ad immaginarmi Kaworu che fa la cacca.

    Invece,per esempio,Gendo si -> http://s3.amazonaws.com/data.tumblr.com/tumblr_lbuknhrDVi1qa1ymfo1_1280.jpg?AWSAccessKeyId=AKIAI6WLSGT7Y3ET7ADQ&Expires=1354924674&Signature=GPLLOSMhmTqfatxVjBuMz4UhuF0%3D

  • Arianna on 11/01/2013 at 18:01 said:

    Reply

    >ma anche “preferita”, “privilegiata”

    Sbaglio, o nella serie si riferiva a Rei più o meno in questi termini? “Cocca del comandante”, varie allusioni sul fatto che fosse la preferita di Gendo.
    Magari sarà una cazzata che non vuol dire nulla, ma leggendo mi è saltato all’occhio :O

  • Kaworu9099 on 12/01/2013 at 12:19 said:

    Reply

    Allora io ho una mia teoria sul timeskip;2009 – You can(not)advance. Anno storico e data storica. Un finale apocalittico con lo 01 che iniziava il third impact o presumibilmente tale evento dato che secondo le parole di Ritsuko non era ancora cominciato. “La prosecuzione del 2nd impact condurrà al third impact,verso la fine del mondo…”… prosecuzione?

    Vuol forse dire che il 2nd impact è stato bloccato? Sembrerebbe proprio così anche se le modalità di tale intervento, sono ancora sconosciute. Ma andiamo con ordine. Lo 01,ossia uno dei quattro adam del polo sud viene poi allegramente trafitto dalla lancia di Cassius che ha il potere come spiegato in 3.0 di Riportare le cose come sono in origine,quindi è in grado di fermare gli Impact ed è una lancia al servizio delle forze del bene.

    Tale lancia è stata recuperata dalla Seele sulla Luna nella base di Tabgha e fornita in dotazione standard al Mark 06. Kaji dice che lo 01 ha rotto gli argini prima del previsto e la Seele non se ne starà zitta zitta a subire e invia appunto Kaworu a bloccare quel third impact imprevisto…e fin qui tutto ok.

    A questo punto qui si conclude il 2.22 e tanti saluti alle cose certe per saltare a occhi chiusi nell’incerto. Questo perchè Anno ha deciso di trollarci mandando avanti gli avvenimenti di 14 anni senza prendere in considerazione gli avvenimenti del fake trailer del 3.0 alla fine di YCNA. A meno di non averne conferma dal 4.0 Final,sembrerebbe quasi che Anno voglia lasciare il lasso di tempo inenarrato;all’immaginazione di noi fans lasciando nel 3.0 tutta una serie di indizi che potrebbero confermare un VERO third impact stavolta avvenuto con successo e bloccato in extremis e la famosa teoria del LOOP temporale degli avvenimenti(dell’anime e dell’ End of Evangelion)

    Cominciamo con l’analizzare il fake trailer di 3.0.

    L’unità 01 con ancora shinji e rei a bordo sempre sigillata dalla lancia di cassius,rimanere immobile nel geofront deserto,circondata dai pilastri sigillanti già visti attorno ad asuka in convalescenza e nella base di betania.L’abbandono della città fortificata e il trasferimento del personale della Nerv su una portaerei della Seele(o del JDSSF) per interrogatorio in quanto testimoni oculari del Near Third Impact(come è stato ribattezzato) Kaworu nel Mark 06 discendere nel terminal dogma,Kaji puntare la pistola verso un qualcuno a lui ostile,Mari confabulare con un personaggio il cui nome è censurato,le varie rei ayanami e un flashback di Gendo e Fuyutsuki sul (forse) monte Ararat dove hanno trovato i rotoli del mar morto) E questa famosa adunanza dei ragazzi dal destino programmato(tra cui Kaworu bagnato di LCL di fronte a quattro individui forse della Seele.
    E ovviamente Asuka viva e vegeta stile pirata.

    Tutti questi avvenimenti sono presumibilmente accaduti durante i 14 anni di vuoto tra i due film. Posso quindi affermare con certezza che lo 01 sigillato sia successo praticamente quasi subito dopo YCNA con l Nerv che si interrogava su cosa sarebbe successo dopo. Dopo qualche tempo il personale viene evacuato temporaneamente su quella portaerei e interrogato dalla Seele al completo(che probabilmente farà anche una bella lavata di capo a Gendo stesso,avendo, come nella serie originale creato una concretizzazione divina creata per mano umano del tutto inopportuna, e averne reso il figlio,l’emanazione di un dio.)

    Probabilmente la Nerv non si riprenderà mai del tutto dal Near third impact e dal decimo angelo,la città è in rovina e lilith praticamente un bersaglio facilissimo. Asuka nel contempo si riprende e le viene assegnato lo 02 riparato e anche Mari viene designata come pilota,ma per qualche mese(un pò come nell’episodio forma dell’animo forma dell’uomo) non si registrano attacchi di angeli.

    Quindi l’11mo angelo attacca ma viene ovviamente distrutto(magari da un’operazione congiunta di Asuka e Mari che iniziano a lavorare in coppia)e allo stesso tempo si cerca di capire come salvare Shinji e Rei all’interno dello 01 anche se Misato non ne è troppo convinta. Con l’ultimo angelo imminente sente che qualcosa di terribile è all’opera e così con l’aiuto di Kaji (che forse perderà la vita) scopre (come in EoE) il Progetto per il Perfezionamento dell’Uomo e in segreto comincia a fondare il primo nucleo della Wille per poter fronteggiare tale minaccia nel qualcaso la Seele avesse fatto sul serio,sempre lavorando sotto copertura per la Nerv.

    Intanto Kaworu Nagisa arriva alla Nerv come il nuovo pilota,il nuovo soggetto qualificato,e
    l”ultimo” angelo attacca la Nerv che era appena riuscita a ricostruire il Quartier Generale e qualche sua risorsa bellica. Non vedremo mai il vero aspetto di quest’angelo dato che
    il nucleo di esso compare solo in 3.0,comunque ha luogo una battaglia immensa e il Mark 06 è costretto a usare sè stesso per assorbire il nucleo dell’angelo dentro di sè(dopo averne distrutto il corpo) per poter scongiurare un nuovo Third Impact. Fino a questo momento tutto si è svolto secondo il copione della Seele.

    E qui le cose si fanno molto più oscure. A meno di non considerare che gli eventi di End of Evangelion potrebbero essersi ripetuti,ma in una maniera completamente differente dal film originale. La Seele invia le sue forze all’attacco per causare il Third Impact e riaprire il Vaso di Pandora. Ovviamente è il caos e le due unità eva disponibili sono impreparate a ciò che sta per succedere. Misato ovviamente in quel frangente capisce la verità e inaspettatamente si schiera contro la Nerv e la Seele con il primo nucleo della Wille e ordina alle due unità eva di prendere lo 01 in perenne stasi e di impedire il verificarsi del Third Impact. Quello vero. La Seele invia le prime unità della sua Nemesis Series che si rivelano avversari formidabili e gli evangelion di asuka e Mari(che pilota forse una versione primitiva dello 08)vincono per pochissimo. Quindi non si sa come o con quali mezzi ma il Third Impact si verifica.

    In 3.0 nell’epicentro del third impact e lungo tutte le pareti del pozzo del terminal dogma e su NT3 ci sono degli esseri simili a evangelion,di Lcl solidificato che sembrano tutti raggiungere Lilith…quello è ciò che accadde in quel frangente. Ma spieghiamoci meglio.
    Un catalizzatore misterioso attiva il 3rd impact e le onde di complementarità(o porta di gaf) appare nuovamente nel cielo. Il mondo sottostante viene stravolto orribilmente; L’intero Geofront viene scoperchiato violentemente e tutta la città in rovina finisce nel cratere che ne deriva. Croci di luce rossa marchiano la terra,la Luna viene strappata dalla sua orbita avvicinandosi alla terra causando tsunami e terremoti che decimano quasi tutti gli umani,e secondo le parole di Kaworu delle nuove forme di vita iniziano a prenderne il posto,ossia quegli evangelion rossi inizialmente fatti forse di luce;non si sa se sono umani perfezionati o angeli. Tutti questi esseri prendono quindi ad avanzare verso il geofront e anche Lilith si risveglia e chissà come prende le sembianze di Rei o Yui.

    Tutto sembra perduto,ma qualcosa accadde,forse un miracolo non si sa. Sta di fatto che Lilith viene ammazzata tramite decapitazione(forse da entrambi gli eva in za beasto)E secondo istruzioni di Misato le due lance di Longinus vengono conficcate su di lei e il third impact magicamente si interrompe. Tutti gli evangelion in marcia verso di lei si fermano di colpo e si cristallizzano in grottesche statue e il terminal dogma diventa un cimitero. Prima di morire Lilith genera una barriera attorno al central dogma autosigillandosi.

    La Wille quindi fugge via con i due evangelion e i piloti lasciando la Seele sconfitta e umiliata ma non resa inoffensiva. Negli anni seguenti il mondo distrutto si sta riassestando su un nuovo ciclo di vita e per qualche tempo Nerv,Wille e Seele(che è riuscita a catturare lo 01 sigillandolo nello spazio in un tesseract)si leccano le ferite,studiandosi a vicenda, e Misato recupera la Wundar chissà dove decretandone la base definitiva dell’organizzazione anti-Nerv. E così 14 anni dopo l’Eva 13 viene completato e Gendo capisce che è ora di calare il sipario…

    phew ho finito…a voi i commenti.

    • CaskaLangley on 12/01/2013 at 14:06 said:

      Reply

      Oh, che bel commento ciccione!
      In linea di massima io sono d’accordo su tutto, anche noi avevamo ipotizzato praticamente le stesse cose prima che Q uscisse e siamo dell’idea che le scene mostrate nel trailer siano accadute nel lasso di tempo non narrato. Sicuramente – e questa è una cosa sulla quale pochi sembrano interrogarsi – qualsiasi cosa Shinji abbia scatenato non è quanto siamo portati a credere in base alla fine di 2.22. Il Geo Front non era assolutamente messo così male, il mondo non era così distrutto, per il semplice fatto che l’Impact non si è così espanso. Anche noi puntiamo tutto su un trick con la lancia di Cassius che ha in qualche modo creato un’altra linea temporale sospendendo questa, o qualcosa del genere. C’é addirittura chi ipotizza che 3.0 sia il prequel di 2.0, nel senso che il visti gli eventi di Q Kaworu riesce la volta successiva a bloccare il Third Impact prima che vada così avanti. A questo punto tutto è possibile. Sono idee affascinanti di cui vorremmo parlare, ma è difficile districarle in post tutte insieme, quindi possiamo solo procedere di volta in volta. Comunque concordiamo che tu abbia decisamente dei good points su cui riflettere, specie per quanto riguarda la spiegazione dello stato attuale del Central Dogma. Complimenti, operatore ;)

      • CaskaLangley on 12/01/2013 at 14:07 said:

        Reply

        (a proposito, riguardo alla “prosecuzione”: il 2nd Impact, come facevamo notare nell’articolo a riguardo, in effetti non sembra compiuto, ma in pausa.)

  • Godai on 12/01/2013 at 14:35 said:

    Reply

    Però scusate, Q si basa molto sul senso di colpa di Shinji, dell’espiazione del suo peccato quindi sembra piuttosto evidente che è stato Shinji nell’atto di salvare Rei a causare il near third impact. Concordo che le scene delle anticipazioni del 2.0 siano accadute durante i 14 anni di time skip, ma credo che le varie fazioni abbiano agito a near third impact già avvenuto e probabilmente si scontrano per le diverse idde riguardo al fourth impact, chi lo vuole (nerv e seele) e chi lo vuole scongiurare (wille)

    • CaskaLangley on 12/01/2013 at 14:41 said:

      Reply

      E’ vero, ma d’altra parte chissà cosa e quanto è vero. Noi questa mattina ci chiedevamo addirittura se Asuka sappia che a distruggere lo 03 e a rischiare di ucciderla sia stato il Dummy e non Shinji…

    • FrozenBrain on 12/01/2013 at 14:49 said:

      Reply

      È vero che il senso di colpa e l’espiazione di Shinji hanno un ruolo fondamentale soprattutto nelle scelte che farà (come il fregarsene degli avvertimenti di Kaworu e prendere le lance dando inizio al 4th impact), ma dobbiamo comunque tenere a mente che c’è Gendo dietro a tutto: l’avvicinamento a Rei ha spinto Shinji a seguirla all’inizio di Q (abbandonando la Wille). Questo ha condotto all’incontro di Shinji con Kaworu e di conseguenza al sacrificio di Kaworu che diviene il 13mo angelo (fermando i piani della Seele). Anche il racconto di Fuyutsuki riguardo a Yui fa parte del copione scritto da Gendo. Tutto è volto ad alimentare il senso di colpa di Shinji ma non significa che quanto gli venga detto sia la verità.

      • Lift on 12/01/2013 at 15:04 said:

        Reply

        “Anche il racconto di Fuyutsuki riguardo a Yui fa parte del copione scritto da Gendo. ”
        su questo ho qualche dubbio, il dialogo precedente tra Fuyutsuki e Gendo (che suona molto come “Gendo, non credi che sarebbe ora di iniziare a spiegare qualcosa a questo povero ragazzo prima che impazzisca definitivamente…?”) mi fa pensare che Fuyu abbia deciso di parlare con Shinji di propria iniziativa. Però boh.

        La cosa che non mi convince in tutto questo è che… ok, forse Misato e la Wille stanno mentendo a Shinji per dissuaderlo dal salire di nuovo a bordo di un Eva e proteggerlo, e la Nerv per il motivo totalmente opposto… ma chi davvero conferma a Shinji che è stata tutta colpa sua e che è stato lui a causare il Third Impact salvando Rei è Kaworu.
        Ora, se c’è UN personaggio, UNO, di cui mi fido ciecamente, quello è Kaworu. Non riesco a credere che possa avere a cuore qualcosa che non sia la felicità di Shinji, perciò perché mentirgli? Perchè scaricargli il peso di una colpa così enorme sulle spalle, se non è la verità? Per convincerlo a estrarre le lance sarebbe bastato mostrargli in che condizioni catastrofiche versava il mondo e spiegargli che così avrebbe potuto salvarlo, Shinji si sentiva già abbastanza disperato e inutile di suo anche senza rincarare la dose.
        Se non posso più fidarmi nemmeno di Kaworu su chi posso contare in questo mondo? T___T

          • Lift on 12/01/2013 at 15:45 said:

            Reply

            Più che altro, Kaworu è stato presente fin dall’inizio e ha visto tutto con i suoi occhi, Gendo non può dargli a bere frottole riguardo al Third Impact, quindi se (SE, ma spero di no) mente a Shinji riguardo alla catastrofe (praticamente gli dice pari pari “sì, sei stato tu a innescare il Third Impact quando hai salvato Rei. Non l’hai fatto apposta, ma sei stato il catalizzatore.”) lo fa del tutto deliberatamente.

        • FrozenBrain on 12/01/2013 at 15:51 said:

          Reply

          Subito dopo aver parlato con Shinji Fuyutsuki dice più o meno “Mi potevano dare un ruolo più piacevole da recitare”, quindi qualcuno l’ha incaricato di raccontare la storia di Yui.
          Una cosa su cui interrogarsi è che nessuno della Wille dice a Shinji che la colpa di tutto è sua ma gli intimano di non salire mai più su un Eva (e gli mettono il collare). Chissà magari se Shinji fosse rimasto sulla Wunder…
          Per quanto riguarda Kaworu mi sento di darti ragione, però è anche vero che quando si rende conto di essere il 13mo angelo rimane stupito e capisce di essere stato fregato dal “re dei lilim”. Forse il suo mentire a Shinji è legato al suo ruolo in questo ciclo, ruolo che viene distrutto da Gendo (che ormai ha assunto in tutto e per tutto il ruolo del Deus Ex Machina).

          • Lift on 12/01/2013 at 16:09 said:

            Reply

            Vero, Kaworu non sapeva del macello in cui si stava andando a cacciare perchè Gendo e la Seele gli hanno mentito sulle lance. Però Kaworu era presente nel momento in cui Shinji ha salvato Rei, quindi sa benissimo se i danni che vediamo in Q sono stati davvero causati da lui o magari da qualche altro avvenimento durante il time-skip. Quindi, se sta mentendo a Shinji, lo sta facendo deliberatamente per i suoi scopi, e sa benissimo di gettarlo nella disperazione più totale.
            Anche se il suo obiettivo finale è resettare il mondo con le lance e quindi rendere Shinji felice, io non posso credere che riuscirebbe a essere così cinico da dirgli “eh già, sei tu che hai distrutto il mondo ed è colpa tua se tutti i tuoi amici sono morti! :D”, se non fosse vero.

      • Sveva on 12/01/2013 at 15:18 said:

        Reply

        E’ vero che Gendo, da padre gentile e amorevole, cerca in ogni modo di alimentare il senso di colpa di Shinji, e che quindi molte delle cose che gli vengono dette da Kaworu e Fuyutsuki posso essere bugie o mezze verità, ma c’è una frase detta da Asuka che mi ha dato da pensare. Quando shinji le chiede dov’è Rei lei risponde “Tutto questo casino per una sola persona”
        Ora, può essere anche un’inezia o magari una frase riferita solo a quel momento specifico, però io l’ho vista molto come una frase riferita appunto alla situazione disastrosa a cui ha portato Shinji nell’intento di salvare Rei. Se la si intende così è evidente che il Third Impact è stato causato proprio da quell’azione. Magari non direttamente, ma di sicuro è stato l’imput iniziale.

        • Lift on 12/01/2013 at 15:53 said:

          Reply

          Asuka si riferisce sicuramente a quello, e si vede che le brucia tantissimo (se sapesse che in realtà Shinji è innocente non si spiegherebbe tutto quel racore, il pugno sul vetro e tutto il resto), ma è possibile che Misato abbia mentito anche a lei, quindi siamo daccapo XD

          • Sveva on 12/01/2013 at 16:20 said:

            Reply

            Si però c’è dan considerare la faccenda del collare. Che mi sembra esagerato come bluff per mentire a Shinji. Cioè quella misura è presa perchè evidentemente hanno DAVVERO paura che lui perda il controllo a bordo di un eva. Misura resa necessaria dai precedenti disastrosi di Shinji (ovvero il Near Third Impact).
            Si, è vero: è Evangelion XDDD Tutti mentono e tutti hanno un maledettissimo mistero da nascondere XDD
            Però non credo che Misato possa aver mentito ad Asuka.

      • Eymerich on 14/09/2013 at 21:29 said:

        Reply

        Anche la scena in cui a Shinji viene data, come ricambio, la camicia appartenuta a Toji, secondo me rientra appieno nel piano di Gendo di alimentare il suo senso di colpa…vabbè che la Nerv ora non può più contare su Hyuga che fa la bella lavenderina, ma almeno una camiciuola nuova al povero Shinji gliela potevano dare…

  • Godai on 12/01/2013 at 16:25 said:

    Reply

    Ma anche sula Wunder quando lo vedono si capisce che tutti lo reputano il responsabile dell’accaduto, c’è un inquadratura della Kitakami che è piuttosto esplicita e anche un inquadratura si Hyuga che già conosceva il ragazzo, ma sembra piuttosto freddo nel rivederlo così come tutto l’equipaggio. Le parole si sakura che è quella più umana nei suoi confronti sono abbastanza esplicite. In base anche alle considerazioni su Kaworu che non avrebbe motivo di mentire e tra l’altro è palesemente conscio di essere stato preso per il culo. Tutto il resto: il discorso di Fuyu, l’inganno di farlo mandare a prendere da Rei sono macchinazioni di Gendo che ha bisogno che il figlio si convinca a salire sull’eva 13, poi fa sparire la lancia di cassio,così frega kaworu e la SEELE che già si è spenta facendogli i complimenti credendo che avverrà il fourth impact, mentre il buon papà alla fine del film afferma chiaramente che si aspettava le azioni di Misato. Scacco matto in 4 mosse, Gendo Ikari wins

    • xdiesp on 05/02/2013 at 00:13 said:

      Reply

      C’è gente come Kotaku, che per capire la semplice verità che quelli di Wille ce l’hanno con Shinji, non ce l’hanno fatta dopo 100 righe di rece.

  • FrozenBrain on 12/01/2013 at 16:47 said:

    Reply

    @Sveva @Godai Avete entrambi ragione. Shinji è il trigger che causa il 3rd impact (o il proseguio del 2nd). La sua volontà di salvare Rei porta al risveglio dello 01 e Kaworu lo ferma. Questo è quello che sappiamo per certo perchè l’abbiamo visto ala fine di 2.0. I danni causati dal near impact non sono però compatibili con quanto visto (il geofront non viene scoperchiato). Quindi qualcosa deve essere accaduto dopo il sigillo dello 01. Così come qualcuno (Secondo me la Seele) ha preso la decisione di esiliare Shinji nello spazio.
    Gendo ha bisogno di Shinji per avviare un nuovo impact mentre la Wille vuole impedirlo. Per questo lo recuperano e gli mettono il collare (e giustamente lo temono).

  • Godai on 12/01/2013 at 17:37 said:

    Reply

    Ma da quel pochissimo che abbiamo visto potrebbe essere tutto come potrebbe essere niente, magari i danni che fatot Shinji permangono pure dopo che è stato bloccato, magari si è spostato l’asse di rotazione o altra roba irreversibile. Comunque se non ci fa vedere qualcosa di quei 14 anni io lo ammazzo ad Anno.

    • Headbutt19 on 12/01/2013 at 17:47 said:

      Reply

      Anche secondo me le conseguenze del third impact si sono palesate a lunga scadenza e non immediatamente, in caso contrario non si spiegherebbe perché proprio Misato, Ritsuko & company si siano salvati pur trovandosi nell’epicentro del disastro.

      • CaskaLangley on 12/01/2013 at 18:05 said:

        Reply

        Beh, l’epicentro di un Impact è/potrebbe essere un po’ come l’occhio del ciclone, quindi non è così inspiegabile che Misato e gli altri si siano salvati. Poco fa comunque ero al telefono con Kaw e abbiamo ipotizzato una cosa che, se a una più approfondita analisi risultasse possibile…KA-BOOOOM.

      • xdiesp on 05/02/2013 at 00:09 said:

        Reply

        Non c’è niente da spiegarcisi, basta guardare il 2. Dentro il geofront: venticello. Fuori: tsunami energetico dell’apocalisse.

        Chiaramente non è che si lamentassero, quelli dentro!

  • Kaworu9099 on 12/01/2013 at 21:04 said:

    Reply

    Gendo Ikari non vede nella morte nulla di buono come ha detto alla Seele in End of Eva “La morte non crea nulla” Ciò che capisce è la sofferenza degli esseri umani e cerca di porvi rimedio senza necessariamente implicare l’assimilazione di massa in un gigante di luce/buco nero nel cielo.
    Vuole solo rivedere Yui che per Gendo è qualcosa di insostituibile. Ikari sarà anche un bastardo ma mi sembra poco probabile che le sue azioni in Rebuild siano volte a cancellare tutti gli esseri umani ma solo volte (in 3.0) a distruggere definitivamente la Seele e i suoi propositi per (stando a loro) “pacifica epurazione di tutte le anime.” Sterminio di massa? Potrebbe anche darsi che sia così. Che Gendo voglia farsi “perdonare” di ciò che è accaduto in End of Eva(in fondo ha chiesto scusa a Shinji)

    • xdiesp on 05/02/2013 at 00:11 said:

      Reply

      C’è grande astio verso il povero Gendo, per via del suo mutismo. In questo Rebuild non ha neanche fatto assassinare o sabotare nessuno! E se tutto procede come da piano come lascia sempre intuire, gli si può pure dare atto di avere fregato la Seele dall’interno.

  • Kaworu9099 on 12/01/2013 at 21:06 said:

    Reply

    Ricordiamoci che in 4.0 comparirà la Chiave di Nabucodonosor che finalmente sarà utilizzata,in quanto Lost Number per il piano di emergenza,la pietra miliare che collegherà la divinità allo spirito.
    Ciò che aprirà il progetto per il perfezionamento dell’Uomo.

  • mancio01 on 21/01/2013 at 19:07 said:

    Reply

    Penso che dopo i primi due, il 3.0 ci dia un quadro di come stanno le cose dopo il recupero dello 01 ma che, volutamente ,lasci una montagna di domande in sospeso che forse (spero più che altro) vengano in parte svelate nel 4.0 (che è successo in quei 14 anni?) . Anche per le parole dello stesso Kaworu, shinji è stato il trigger del third impact, il come e il quando non si sanno visto che lo 01 stava bello bello infilzato dalla lancia e sigillato nel Geo Front ( La lancia rimossa dallo 01 lo ha di nuovo risvegliato e completato l’opera, ma chi ha rimosso la lancia rompendo il sigillo?)
    Certo è che forse, alcune cose saranno spiegate a Shinji (e a noi) una volta tornato a bordo della Wunder o forse dalla stessa Asuka nel viaggio che lei, Rey 2 e Shinji percoreranno per avvicinarsi alla zona dove la Wille potrà recuperarli….

    P.s
    Il fatto che lo 01 si sia risvegliato per pochi secondi anche senza Shinji a bordo (dopotutto il vizietto di svegliarsi anche senza pilota non è cosa nuova) e che, da quanto visto nell’anticipazione del 4.0, ci sarà la battaglia finale (con la fusione dello 08 e dello 02) mi fanno pensare che lo 01 non finirà l’ultimo episodio nelle vesti di propulsore della Wunder (ora che sa che nel nucleo dello 01 si trovano sua madre e Rey, che farà Shinji?)

    Asuka però è sempre la stessa e dal fiatone che ha quando apre l’entry plug di Shinji( o la faccia che fa quando lo 01 salva lei e lo 02 durante il recupero dall’orbita) i suoi sentimenti non sono cambiati più di tanto…..e giustamente poi lo prende a calci :D

    • CaskaLangley on 21/01/2013 at 23:38 said:

      Reply

      “Il fatto che lo 01 si sia risvegliato per pochi secondi anche senza Shinji a bordo”

      No, Shinji c’era, era disciolto dentro. Si riferiscono a quando salva Asuka nei primi sei minuti :)

      • mancio01 on 21/01/2013 at 23:48 said:

        Reply

        Mmmmh…dal discorso che fa Ritzuko ero convinto che si riferisse ad un’attività dello 01 successiva al recupero :-)

  • Andrew on 26/01/2013 at 20:40 said:

    Reply

    Scusate, perché dite che nel Near Third Impact il Geofront non si è scoperchiato? Io mi ricordo una scena in cui l’onda d’urto dell’Impact arriva in superficie, frantumando la crosta terrestre con una deflagrazione a croce. Va da sè che la calotta del Geofront sarà crollata completamente in quel frangente, anche se magari non subito.
    Ma magari mi confondo o mi ricordo male!

    • Lift on 26/01/2013 at 22:18 said:

      Reply

      Sì, infatti è così, si vede benissimo che viene scoperchiato. Per il poco che si capisce nel camrip mi sembra che si veda ancora l’incisione a croce sulla crosta terrestre.

  • Jeck86 on 04/02/2013 at 22:13 said:

    Reply

    “La città appare completamente rossa e invasa da quelli che sembrano duplicati dell’Eva-01.”

    Scusate ma una scena del genere non c’era anche in EOE?
    Un gran numero di Evangelion 01 rossi che marciano durante il tird impact.

    • xdiesp on 05/02/2013 at 00:05 said:

      Reply

      Sì! Anche se non ricordo esattamente da dove arrivassero.

      Diciamo che questo film potrebbe quasi essere il seguito di End.

  • xdiesp on 05/02/2013 at 00:03 said:

    Reply

    Non lo chiamerei egocentrismo, ma eroismo frustrato. Gli eroi seguono tutti un ideale grande, ma talmente grande che non si sa se benefici davvero più quelli che salvano o loro stessi. E il finale del 2 era eroismo puro, da tifo allo stadio. Ma qualcosa è andato storto.

  • Barnaba on 05/04/2013 at 20:30 said:

    Reply

    In realtà, la cosa che mi sfugge nel modo più pesante – il che non significa che io non abbia in testa un casino atroce anche per tutto il resto – è il comportamento di Misato. Ora, è stato detto che è stata indurita dalle conseguenze del Near Third Impact, e dal film è lasciato supporre che in qualche modo provi rancore verso Shinji. Ma, diamine! Alla fine di 2.0 Misato urla al ragazzo:

    <>

    Questa è istigazione a delinquere! :D

    E poi farò un po’ il Bastian Contrario su una questione. Secondo me non è affatto ovvio che l’atto di salvare Ayanami è stato un gesto completamente egoistico di Shinji. Mi riferisco a queste sue parole:

    <>

    Sono perfettamente d’accordo che questo equivalga a dire chissenefrega di che fine farà mezza umanità, ma significa anche dire chissenefrega di che fine farò io, Shinji. Quello che voglio dire è che il suo atto è volontario e deliberato, ma non direzionato alla salvaguardia di se stesso: tant’è che l’At-field dello 01 è usato soprattutto come arma di offesa (il braccio ricresciuto e lo scudo usato come cannone) e che Shinji passerà 14 anni della sua vita in brodo come un dado da cucina. D’accordo egoista, ma ci vado un po’ più con i piedi di piombo! :)

    • Lift on 05/04/2013 at 22:24 said:

      Reply

      “dal film è lasciato supporre che in qualche modo provi rancore verso Shinji.”
      non è che sia lasciato supporre, la cosa viene ribadita più volte XD Questa però è solo la facciata esibita da Misato, in realtà si vede benissimo che tiene ancora a Shinji e soffre tantissimo nel trattarlo così. Per esempio:
      – Non lo guarda mai in faccia, se non quando sono molto lontani, e per dargli un ordine molto importante per la salvaguardia non solo del mondo ma anche della vita di Shinji stesso: “non fare più nulla”. Se non lo guarda non è certo perché lo odia e non vuole vederlo, ma perchè non riuscirebbe a sopportarlo, non avrebbe la forza di guardarlo in faccia senza lasciar trasparire i suoi veri sentimenti. Misato ha vissuto per quattordici anni con la consapevolezza che avrebbe potuto non rivederlo mai più, quindi il suo recupero l’ha decisamente scossa.
      – Asuka le tira una frecciatina mooolto eloquente. Quando dice a Shinji che nessuno ha tempo per stare dietro al suo ego, poi aggiunge “Non è vero, capitano Katsuragi?”. Asuka deve aver passato anni al fianco di Misato, e sicuramente sa quanto lei abbia sofferto per la perdita di Shinji, quindi ci tiene a ricordarle che non deve cedere a sentimentalismi e mantenere il pugno di ferro per evitare che accada il peggio.
      – Misato non riesce a far saltare in aria Shinji col collare DSS… e ok, si potrebbe obiettare che chiunque avrebbe qualche scrupolo del far saltare in aria un ragazzino di 14 anni *_*”” Misato però resta immobile in quella posa per un bel po’, lottando con sé stessa, e alla fine, quando dà ordine all’equipaggio di lasciar perdere per il momento, si sente che parla con la voce rotta dal pianto.
      Insomma, Shinji è il responsabile della quasi-fine del mondo, è un generatore automatico di apocalissi su due gambe ed è fottutamente pericoloso, lo staff del Wunder e Misato in primis (in quanto comandante) hanno tutti i motivi per trattarlo con durezza e prendere le contromisure adeguate, per estreme che siano.
      Praticamente è come se questo ragazzo si fosse rimaterializzato dopo 14 anni stringendo tra le braccia un ordigno nucleare. Qual è la tua priorità, gettarti al suo collo piangendo di gioia o il fatto che HA UNA FOTTUTA BOMBA NUCLEARE OMMIODDIO QUALCUNO FACCIA QUALCOSA O QUESTO CI FA SALTARE IN ARIA TUTTI?

    • Lift on 05/04/2013 at 22:47 said:

      Reply

      Comunque in generale le reazioni di molte persone a Q mi confondono. C’è chi condanna in toto Misato sostenendo che sia un mostro e chi fa lo stesso con Shinji dandogli del pazzo egocentrico. Uhm, è un po’ più complicato di così .__.

  • Barnaba on 05/04/2013 at 20:32 said:

    Reply

    uuups, che fesso, ho sbagliato virgolette. La citazioni erano:

    1) “Sì, va’ avanti, Shinji! Non per qualcuno in particolare: fallo per esaudire il tuo stesso desiderio!”

    2) “Non mi importa di che ne sarà di me, non mi importa che fine farà il mondo…ma Ayanami, almeno Ayanami, la salverò di certo!”

  • Ritchan on 28/10/2013 at 00:12 said:

    Reply

    Non so se sia questo il post giusto, ma qui si parla del DSS quindi presuppongo di si. Tradotto approssimativamente significa: Sistema per bloccare/impedire la deificazione. Siamo quindi di fronte ad un meccanismo che impedisce di raggiungere D*o. Come la Seele c’informa, lo 01 stava per diventare un d*o nel momento in cui faceva allegramente merenda con l’angelo (“Il Risveglio di Lei”) quindi, la prima domanda che mi pongo è: visto che oramai Shinji non è più in grado di pilotare lo 01, perchè il collare? A rigor di logica, l’Eva13 dovrebbe andare in berserk, papparsi un angelo e contenere due anime umane (Shinji e Yui). Ma 1, non si pappa neanche una ovetto Kinder, 2 Kaworu è un angelo (ma Kaworu, a questo punto, E’ DAVVERO UN ANGELO?).
    Domanda stupida: perchè metti il collare a Shinji se 1 sai che la Seele ha dalla sua Kaworu che può toglierglielo in qualsiasi momento; 2 non ci sono le condizioni per un impact, visto che Yui non si pappa l’angelo, non diventando quindi un essere perfetto; 3 lo 01 nei film non si pappa neanche un pezzetto d’angelo, quindi non è un essere perfetto, quindi non può dare il via all’Impact.
    Se avalliamo la teoria del loop, la domanda nasce spontanea: quale delle due versioni è quella che deve far parte del loop? Yui che mangia è Yui a digiuno?
    Ed in ogni caso: questo inutilissimo collare (come poi si rivela) a che doveva servire?

  • IceEyesAngel on 19/01/2014 at 16:44 said:

    Reply

    Domanda stupida: secondo voi l’albero vicino al pianoforte che suonano Kaworu e Shinji ha qualche significato?
    Perchè io guardando Q me lo sono chiesta.

  • EvaNiubbio on 03/05/2014 at 23:03 said:

    Reply

    I swear to god, la didascalia dello screen di Shinji e Kaworu mi stava portando verso la morte per soffocamento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *