Episodio 5 – Intermezzo / We Stay Together, We Jet Alone

Siamo al quinto episodio del nostro podcast e ci accingiamo a parlare di una puntata fondamentale perché… ehm… è fondamentale, giusto? Una compagnia privata cerca di mettersi in competizione con la Nerv, ma non ha il suo stesso gusto per il design trendy e per l’arruolare spie stronze che boicottino il lavoro altrui, quindi le cose finiscono male. Per fortuna Misato interviene a salvare la situazione… o forse no?

A questo giro analizziamo un solo episodio (il 7, “Un’opera dell’uomo“), ma non temete! Compensiamo la quantità con la qualità perché insieme a noi ci sono Cristina aka Lift, il terzo Magio, e… il quarto Magio! Tirate fuori la vrenzola che c’è in voi, perché sta tornando Nervella 2000!

Anche questa volta il podcast è diviso in due blocchi: quello in cui analizziamo l’episodio in modo approfondito ma senza spoiler, e quello in cui l’analisi prosegue con riferimenti espliciti a eventi futuri e alla piega che prenderà la serie. L’inizio del secondo blocco è a 25:03 ed è indicato chiaramente e segnato dal canto delle cicale, non correte il rischio di sbagliare. Chiunque non voglia farsi spoiler può tranquillamente seguirci fino a quel punto e poi interrompere l’ascolto senza perdersi niente.

Infine:

  • Potete ascoltarci direttamente da qui o sul sito di Querty, su Spreaker, iTunes, Spotify, Google Podcast e qualsiasi altro aggregatore di podcast di vostra scelta!
  • Potete sostenere questa impresa con una donazione attraverso Patreon.
  • Potete interagire con noi attraverso i commenti di questo post o sui nostri profili Twitter e Facebook
  • Potete condividere questo post e consigliarci ad amici, parenti, psichiatri, medici curanti, sciamani, life coach, erboristi…
  • E per concludere: POTETE DARE UNA SEDIA A FUYUTSUKI, PER FAVORE?

Buon ascolto e, come sempre, service service!

Aiutaci a mindfuckarti: sostienici su Patreon!

Categorie Podcast

6 commenti

  • Ragazzi, questi vostri podcast sono meravigliosi, adoro tutti i “dietro le quinte” e NERVELLA 2000 mi ha fatto ridere come uno scemo. <3

    Vi lascio un paio di pensieri sparsi:

    13:16 – Misato non arriva "in Ferrari", ma arriva con la sua Renault Alpine (che nel lontano futuro del 2014 – ripetto all'uscita dlela serie) un'auto d'epoca da intenditori… mostrando ancora una volta la maniacalità da otaku degli autori. XD

    22:40 – mi pare che dicano che è una presentazione per potenziali investitori, quindi forse hanno organizzato la presentazione in modo da fargli vedere da vicino il prototipo, per impressionarli meglio.

    37:40 – il collo alto… non ci avevo mai fatto caso, ma effettivamente HA SENSO. I giapponesi sono fissati con l'aria condizionata A PALLA OVUNQUE. ^^;

    Mi spiace solo che non siano stati citati:

    – la somiglianza del Jet Alone con il Boss Robot di Mazinga Z, non solo per forma e colore, ma anche per come muove le braccia e nel suo essere, di fatto, un rottame rispetto al mezzo dei protagonisti.

    – il blooper più grosso di tutta la serie. L'Eva-01 sganciato dall'aereo dovrebbe avere un'inerzia rispetto al suolo in avanti, e invece lo vediamo slittare all'indietro con i piedi, come se gli animatori avessero pensato la scena rispetto all'aereo e non rispetto al suolo.

  • Sulla evanescenza di #7: io mentalmente lo piazzo sempre prima del blocco su Dei…
    Ho ancora il sospetto che sia un cascame di qualcosa d’altro 😏

  • Ragazzi, ho scoperto il vostro podcast una settimana fa e ho già ascoltato 15 puntate. Non ho problemi con le vostre maratone da due ore, mi metto le cuffie mentre lavoro e il tempo passa in fretta.
    Presa dal podcast mi sono anche rivista tutta la serie originale più il The End in 4 giorni, piangendo come una disperata.
    La vostra analisi è davvero molto accurata, e mi è capitato di andare a cercare determinate scene solo per notare particolari di cui avevate parlato.
    Se mi posso permettere però a volte nelle vostre analisi ci sono un po’ di incorrettezza scientifiche, non odiatemi se faccio la pignola ma è il mio lavoro e ho sempre il problema della deformazione professionale. Prendo questo episodio come esempio perché è un tema di cui parlo spesso ogni volta che esce un’opera sull’argomento.

    un reattore nucleare NON può diventare una bomba atomica.

    E ad ascoltare quello che viene detto nella puntata, questa è un’informazione di cui gli scrittori della Gainax sono perfettamente a conoscenza. Nella puntata non vengono mai proferite le parole “esplosione atomica”, ma solo “fusione del nocciolo” ed “esplosione”.
    Senza perdermi in dettagli in una pila atomica la reazione viene mantenuta in un regime controllato al di sotto del limite critico, a differenza di quello che avviene in una bomba atomica, questo perché nei reattori la quantità di combustibile è limitata. Un’esplosione nucleare si ha solo se il materiale fissile è superiore ad una massa critica.
    L’esplosione di cui si parla non è di natura nucleare, ma un’esplosione dovuta alle alte temperatura e alla conseguente liberazione di gas esplosivi.
    So che anni di film ci hanno sempre illuso che un disastro nucleare in una centrale atomica potrebbe concludersi con un famigerato fungo atomico, ma per fortuna non è una eventualità possibile.

    Dopo essermi resa odiosa per aver fatto la rompic***o concludo che escluderei la paura giapponese dei disastri nucleari post-bomba atomica. Alla Gainax oltre che essere degli otaku si sono dimostrati anche dei nerd della scienza, hanno deciso di mettere una pila atomica nel JA semplicemente perche’ era la scelta piu’ ovvia e plausibile anche da un punto di vista tecnico-scientifico.

    • ma figurati, anzi, grazie del commento! è molto interessante e istruttivo. purtroppo le materie scientifiche non sono proprio la nostra cosa quindi capita spesso di dire qualche inesattezza per pura ignoranza o per la foga del momento: ben venga che ci sia qualcuno a correggerci! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *