Episodio 4 – Focus / Rei, al di là di Rei

Arriviamo all’analisi degli episodi “Rei, al di là del suo cuore” e “Battaglia decisiva a Neo Tokyo-3“, che ci aprono finalmente uno scorcio sull’enigmatico e affascinante personaggio di Rei, sul suo rapporto con Gendo, sulla sua scarsa attitudine per le pulizie di casa e sul suo caschetto a punte fa-vo-lo-so. Ma a pensarci bene… non è che questi episodi ci dicano più di Shinji e suo padre, che non della stessa Rei?

Nota: nella cold open vengono citati spin-off di Evangelion realmente esistenti. Cliccare per credere.

Anche questa volta il podcast è diviso in due blocchi: quello in cui analizziamo i due episodi in modo approfondito ma senza spoiler, e quello in cui l’analisi prosegue col senno di poi, con riferimenti espliciti a eventi futuri e alla piega che prenderà la serie. L’inizio del secondo blocco è a 51:35 ed è indicata chiaramente e segnata dal canto delle cicale, non correte il rischio di sbagliare. Chiunque non voglia farsi spoiler può tranquillamente seguirci fino a quel punto e poi interrompere l’ascolto senza perdersi niente.

Infine:

  • Potete ascoltarci direttamente da qui o sul sito di Querty, su Spreaker, iTunes, Spotify, Google Podcast e qualsiasi altro aggregatore di podcast di vostra scelta!
  • Potete sostenere questa impresa con una donazione attraverso Patreon.
  • Potete interagire con noi attraverso i commenti di questo post o sui nostri profili Twitter e Facebook
  • Potete condividere questo post e consigliarci ad amici e parenti, se non temete di restare soli!

Buon ascolto e, come sempre, service service!

Aiutaci a mindfuckarti: sostienici su Patreon!

Categorie Podcast

14 commenti

  • Andrea Pisani on 15 Luglio 2019 at 12:04 pm said:

    Reply

    Fantastici as usual.

    Però, però… avete volutamente glissato sulla battuta di Ritsuko che mette in dubbio il motivo per cui lo 00 è andato in berserk perché vi state tenendo la discussione per la fine? Ditemi di sì PLS. GRZ

  • Doktor Null on 15 Luglio 2019 at 7:44 pm said:

    Reply

    Dato che finora questa puntata aveva avuto pochissimi commenti è sorto spontaneo il dubbio se eravate stati particolarmente bravi ed esaurienti (ma ça va sans dire) da esaurire completamente gli argomenti a disposizione oppure se l’utenza media di questi lidi è composta in prevalenza da fan della rossa, in trepidante attesa del prossimo podcast XD
    Qualche considerazione sparsa (spoiler heavy):

    – che Anno non ami particolarmente Rei né tantomeno la venerazione che i fan le tributano è risaputo, ma quell’intervista me l’ero persa. Interessante come nonostante tutto sia riuscito a costruire un secondo arco di trasformazione del personaggio a partire da quello che per molti personaggi poco emotivi sarebbe già il punto di arrivo della loro caratterizzazione;

    – ammetto di essermi messo a ridere quando Andrea è andato in stato di furia™ col rant sulla scena del sorriso e gli dò anche ragione. A prescindere dal giudizio che uno può avere su Rei , il fatto che sorrida sarà anche moe ma non conta niente anche perché a ben vedere lo aveva già fatto (piuttosto fuori personaggio) con Gendo nell’episodio precedente . L’elemento importante è invece che reagisce a Shinji, fino a quel momento relegato a rumore di fondo per tutto quello che non riguardava nell’immediato l’andamento della missione e che invece viene ora elevato a figura pari e alternativa a quella del comandante Ikari. Al di là delle (fin troppo facili) metafore sull’adolescenza e l’abbandono del attaccamento per le figure genitoriali, il motivo per cui lo fa è che Shinji è la prima persona ad attribuirle un valore in sé stessa in quanto Rei Ayanami, persona con un’identità propria. Un valore che nemmeno lei aveva mai considerato di avere.
    Il flashback sull’attivazione dello 00 è in effetti a suo modo toccante perché la reazione di Gendo è senza dubbio sincera, ma in retrospettiva, come molte scene in Evangelion riviste col senno di poi, lascia un sapore amaro in bocca perché diventa poi abbastanza palese come l’affetto di Ikari sr. per Rei non sia propriamente genuino. Rei è per Gendo un surrogato di Yui (di cui è biologicamente il clone) e della figlia che non hanno mai avuto (da cui il nome) nonché strumento per la realizzazione dei propri progetti, dunque per lui Rei ha sì un valore ma meramente riflesso, così come la Luna (simbolo frequentemente accostato proprio a Rei) non ha luminosità propria ma brilla di luce solare. Per Shinji, invece, Rei è Rei è basta, sia che la veda come ‘una ragazza silenziosa’, sia come collega di lavoro (understatement del secolo) oppure come coetanea sessualmente attraente (galeotti furono i polpacci!). E tanto è sufficiente;

    – Ramiel spakka, in tutti i sensi. Se si guarda l’episodio nell’ottica che il design di Shinji è un sottoprodotto di quello di Nadia, fa un effetto straniante vedere il Third combattere contro quella che a tutti gli effetti è una pietra azzurra extralarge. Anni fa quando ero Komagatake a contemplare il magnifico paesaggio del lago Ashi e dell’area di Hakone una parte di me non ha potuto fare a meno di chiedersi quali e quante delle montagne che vedevo fossero state spazzare via nell’universo di Eva dalla furia dell’ottaedro più letale e irascibile di sempre.

    • Ciao Null, grazie del commentone (diciamo che la discussione tende a disperdersi a causa della quantità di posti dove commentare, tra sito social e app del podcast), ma noi cerchiamo di rispondere dappertutto.
      Ottima l’osservazione nel secondo punto sul rapporto tra Rei e Gendo, non sono d’accordo al 100% (con tutti i ma del caso, credo che l’affetto di Gendo sia genuino) ma bellissimo il paragone con la luna.
      Sul guardare il lago Ashino e le montagne di Hakone e cercarvi i luoghi di Eva, colpevolisismi anche noi, è davvero inevitabile.

      • Doktor Null on 16 Luglio 2019 at 12:32 pm said:

        Reply

        Ma figurati, gestire contemporaneamente un’utenza su più piattaforme deve essere arduo. Ti ringrazio comunque per il feedback.
        Quanto a Gendo, nel momento stesso in cui l’ho scritto mi sono accorto che definire il suo rapporto con Rei come poco ‘genuino’ fosse un’espressione un po’ forte e nemmeno troppo corretta. Nemmeno io dubito in realtà della sua buona fede, dato che Gendo è un uomo con seri problemi a relazionarsi col prossimo e dubito abbia mai avuto modo di razionalizzare il proprio rapporto con Rei, se non altro perché a differenza nostra non ha il beneficio di vedere le sue azioni da una prospettiva terza e distaccata.
        Quello che intendevo è che la loro relazione, facendo i dovuti distinguo, ricorda quella di un padre che rivede innanzitutto nella figlia la figura della moglie/compagna scomparsa prematuramente. Per quanto sincero possa essere tale affetto, a livello inconscio è ‘inquinato’ all’origine dal concepire una persona come un mezzo e non un fine, nel caso di specie quale sorta di memento vivente a qualcun altro.

  • Premesso che vi seguo riguardando le specifiche puntate dopo ogni vostro approfondimento (così da capirle nuovamente) volevo mettere qui un’informazione da nerd-otaku. Lo scudo fatto con un pezzo di l’SSTO mi ha fatto trasalire perché non lo sapevo, all’epoca di MTV, ma SSTO vuol dire Single Stage To Orbit ed è una sigla dedicata agli spazio-plani, aerei/astronavi in grado cioè di andare in orbita e tornare a casa senza bisogno di ulteriori razzi.
    Cosa può dire in più, credo nulla.
    Ma visto che si sta approfondendo…

    • Ma pensa! Credevo fossero un mezzo e una sigla inventati apposta per la serie, non mi ero informato al riguardo e non sapevo esistessero davvero. Grazie dell’info

  • Lilith Asuka Nagisa on 26 Luglio 2019 at 6:25 pm said:

    Reply

    L’episodio 4 che è il numero della morte, Rei il cui colore di riferimento è il bianco che anch’esso richiama la morte… eeh, sempre riferimenti a go-go! Mi chiedo se quella scena in cui Gendo e Rei chiacchierano tutti sorridenti non sia accaduta solo nella testa di Shinji, mentre in realtà in quel momento si stavano solo dicendo due parole di circostanza, con le solite facce serie e inespressive. Il “saltino moe” però proprio non me lo so spiegare… Forse perchè Shinji stava cominciando a farsi qualche fantasia su Rei e gli piacciono le ragazze che fanno così? XD Quanto a Gendo e Ritsuko, non so se nel Rebuild lei e Maya stiano davvero insieme come si dice (ma le due gattine me lo fanno sospettare parecchio! ;D), ma sono sicura al 99,999% che non abbia una relazione con Gendo: infatti nei primi due film è gentilissima e quasi premurosa con Rei.

    • Che la visione non sia accurata perché è il punto di vista di Shinji è un’ipotesi interessante in effetti.
      Su Ritsuko e Gendo è vero che nel Rebuild non c’è alcun indizio che faccia pensare a una sua relazione con Gendo, che del resto non sarebbe funzionale alla trama, ormai è andata completamente per conto suo rispetto alla serie originale. È molto più plausibile la relazione con Maya!
      Su Rei però considera che Ritsuko non è mai “ostile” nei suoi confronti (al massimo disinteressata) neanche nella serie almeno fino all’episodio 23, quando Gendo la offre alla Seele per proteggere la sua cocca…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *