10 motivi (e molto altro) per cui Pacific Rim NON copia Evangelion

Pacific Rim è il film di fantascienza che tutte le persone che sono state cresciute dalla televisione negli anni 70, 80 e 90 aspettano con l’intensità di mille Final. Probabilmente sapete tutto quello che c’è da sapere perché non vivete nella base di Tagbha sulla luna, ma per sicurezza: è un film di robot giganti che combattono mostri giganti, fatto da americani a partire da un’idea intrinsecamente giapponese. Né gli studios che l’hanno prodotto (la Warner Bros.), né il regista Guillermo del Toro o lo sceneggiatore Travis Beacham si sono mai sognati di negare questa cosa, ma nel momento in cui iniziarono a trapelare le prime indiscrezioni sulla trama si fece strada una voce piuttosto insistente secondo cui Pacific Rim “assomigliava a Evangelion” — voce che si è rapidamente evoluta nella certezza matematica che Pacific Rim fosse Evangelion, solo con attori americani e la speranza di farla franca, cosa che ha generato a sua volta due opposte scuole di pensiero: la prima dice sostanzialmente “che figata, è il live action di Evangelion che non riusciremo mai a vedere!” (perché dovremmo volerlo vedere, poi, non lo so), la seconda è più tipo “hanno copiato Eva, devono morire male”.

Così sono bravi tutti

Un po’ dubbiosi sulla questione del plagio (sospettiamo ci siano modi più veloci di fare I SOLDI che copiando una delle opere più incasinate e meno capite degli anni 90), non abbiamo mai avuto una vera opinione al riguardo, un po’ perché non abbiamo più l’età per avere un’opinione su tutto (casomai voleste leggere qualcuno di davvero competente in materia questo è il link agli unici pareri che contano), un po’ perché io non volevo rovinarmi l’hype, ma ora che Pacific Rim inizia ad essere ritirato dalle sale perché, inconcepibilmente, nessuno in Italia lo sta andando a vedere (ve lo meritate, Vacanze di Natale) ci siamo detti “ora o mai più”.

Pacific Rim copia Evangelion? No.
Pacific Rim assomiglia anche solo un po’ a Evangelion? Boh, secondo me no.

Nonostante questa prova schiacciante.

O questa!

Come detto all’inizio, Pacific Rim è una colossale lettera d’amore al genere kaiju eiga, i film dei mostri giapponesi (una citazione così lampante che i mostri stessi, nel film, si chiamano “Kaiju”) e al genere mecha, di cui Evangelion è senza il minimo dubbio uno dei principali esponenti e innovatori. Pacific Rim ha “debiti” nei confronti di tutti i film, cartoni animati e videogiochi appartenenti a questi filoni — quindi anche Evangelion, che assieme a Gundam è stato, per dirne una, l’apripista di quell’approccio “realistico” al robot grazie al quale non abbiamo più il gigantesco guerriero meccanico alla Go Nagai su cui nessuno si fa tante domande, ma una macchina con tutte le implicazioni e le problematiche del caso (la difficoltà nel pilotarlo, i costi di manutenzione, le implicazioni politiche eccetera), apparentemente spersonalizzata e istituzionalizzata in seno a un’organizzazione militare.

Sono elementi, questi, presenti in Pacific Rim come in settordicimila altre serie precedenti e successive a Evangelion; se dobbiamo cercare la similitudine più evidente, questa ha piuttosto a che fare col metodo di pilotaggio dei mecha: come gli Eva, anche gli “Jaeger” di Pacific Rim si controllano con un sistema che interconnette telepaticamente robot e pilota facendo sentire a quest’ultimo tutto quello che accade al primo. E per come la vedo io, per quanto grosso, questo è l’unico prestito (scusate ma continua a farmi ridere parlare di “plagio”) e non così totalizzante da scendere in strada e chiedere la testa di qualcuno.

In realtà i motivi per cui Pacific Rim non assomiglia a Evangelion sono così tanti che dopo 15 minuti di film ho rimpianto di non essere entrato in sala col blocco degli appunti per segnarmeli tutti. Purtroppo ero un po’ impegnato a tenere la bocca spalancata per due ore ed essere il bambino più felice del mondo, ma ecco quelli che mi ricordo.

1) Evangelion ha una sceneggiatura.

2) I piloti di Pacific Rim salgono sul dannato robot. Il momento di negazione/indecisione in cui il protagonista si rifiuta di fare quello che deve fare finché non capisce che è la cosa giusta da fare, e quindi la fa, tipico di tutti i percorsi dell’eroe ma assolutamente centrale in Eva, in Pacific Rim dura circa 36 secondi.

«Non devo fuggire, non devo fu… Oh, aspetta, non stiamo fuggendo.»

3) I personaggi di Evangelion hanno una caratterizzazione. Anche quelli di di Pacific Rim, ma è più o meno la stessa dei protagonisti di una barzelletta. Avete presente quando dite “ci sono un cinese, un russo e un americano che entrano in un bar”? I piloti di Pacific Rim sono letteralmente il cinese, il russo e l’americano, e il dannato robot è il bar.

4) Idis Elba non è Gendo Ikari. Non posso credere che qualcuno abbia veramente trovato delle similitudini tra i due personaggi semplicemente perché sono seri e stanno al comando (un comandante che racconta le barzellette, quella sì che sarebbe stata una sorpresa) ma mettiamola così: il massimo dell’entusiasmo che è riuscito a mostrare Gendo è stato quando durante l’operazione Yashima ha detto a Misato “ok mi fido”; Pacific Rim ha Idris Elba che dice “NOI STANOTTE CANCELLIAMO L’APOCALISSE” (in maiuscolo come se lo stessi urlando a tutto il genere umano).

5) I mostri non c’entrano un cazzo. Per quanto diversi per forme e dimensioni, alla fine i Kaiju di Pacific Rim sono tutti grossi lucertoloni incazzati di ovvia derivazione godzilliana. Evangelion ha un occhio gigante che cade dal cielo e un fottuto ottaedro che spara laser.
(Also: se la “rivelazione” che i Kaiju in realtà sono i dinosauri vi ha fatto pensare a Eva e non a Getter Robot, dove i protagonisti affrontano letteralmente dei dinosauri, ho una serie di brutte notizie per voi.)

6) I piloti non c’entrano un cazzo. I piloti di Jaeger hanno il doppio degli anni dei piloti di Eva, hanno ricevuto un addestramento militare, vengono scelti non in base alla loro capacità di sincronizzarsi col robot ma di sincronizzarsi tra di loro (sono infatti — e questo è forse l’unico aspetto interessante e originale della trama — sempre persone unite da un forte legame: fratelli, padre e figlio, marito e moglie…). Dire che sono simili perché in entrambi i casi hanno subito un trauma e perso qualcuno che amavano restringe il campo a solo la quasi totalità dei protagonisti della narrativa universale.

7) I mecha non c’entrano un cazzo. Gli Jaeger sono colossi d’acciaio puri e semplici, non hanno segreti, non c’è alcun mistero riguardo la loro natura, non hanno nulla a che fare con i nemici che devono combattere. Mi vengono in mente più o meno sedici milioni di robot più simili agli Jaeger di quanto non lo siano gli Eva.

8) Pacific Rim è di un maschilismo allucinante. Eva ci ha regalato alcuni tra i personaggi femminili più forti, affascinanti, profondi e sfaccettati che si siano mai visti in un’opera di fiction. Pacific Rim è ambientato in un mondo in cui esistono DUE donne — e solo una ha delle battute.

9) Gli Jaeger si pilotano in coppia. Nonostante l’episodio 8 costituisca un precedente importante ma isolato, solamente in Q abbiamo un Eva pilotato effettivamente in tandem (l’unità 13, da Shinji e Kaworu). Q è uscito nel novembre 2012, ma la “sceneggiatura” (lol) di Pacific Rim era stata completata almeno un anno prima: l’unico modo per considerare quello di Pacific Rim un plagio è un’articolato intrigo internazionale che comporta spie ninja mandate in Giappone da Guillermo del Toro per rubare i segreti dello studio Khara. (Ehi, datemi il cinque, ho appena scritto una trama più complessa di quella di Pacific Rim)

piloting_

10) La scienza (non) è la risposta a tutto. Uno dei temi chiave di Evangelion è il rapporto problematico che la società ha con la scienza e il prezzo che si paga per i progressi che questa porta; la sopravvivenza del genere umano si basa su un compromesso: senza la scienza non si potrebbero combattere gli Angeli, ma è proprio la scienza (e non gli Angeli) che ha portato il mondo più di una volta sull’orlo dell’apocalisse. Pacific Rim, al contrario, è un film profondamente ottimista e squisitamente AMERICA FUCK YEAH dove, nonostante la funesta (e forviante) tagline “per combattere i mostri abbiamo creato mostri”, con la scienza si risolve ogni cosa senza praticamente controindicazioni. Emblematico il fatto che la soluzione finale a tutti i problemi sia qualcosa che farebbe inorridire qualunque giapponese: sganciare una bomba atomica nell’Oceano.

BONUS

11) Non leggerei un porno su Pacific Rim neanche se fosse l’ultimo porno sulla faccia della terra.

Categorie Leggerezze

65 commenti

  • sHagrath on 29 Luglio 2013 at 11:01 am said:

    Reply

    carino niente di più….mi aspettavo sinceramente qualcosa di più profondo ( a livello di trama!!!)..godibile nelle scene di combattimento…anche se non sono riuscito proprio a digerire il fatto che i robot venivano trasportati con dei cavi da 8 elicotteri. Neanche se ce ne fossero stati 50 di elicotteri sarebbero riusciti ad alzarli….perdonatemi se guardo queste piccolezze ma ste cose nei film le noto…sarò anche un scassaminchia

    • Beh non esattamente. Mettiamola così: da fan di Eva siamo abituati a tollerare certe carenze del reparto tecnico (episodi 25 e 26 uber alles) se in cambio abbiamo contenuti di prima qualità, per Pacific Rim è l’opposto. La trama è di una sciatteria totale e i contenuti praticamente non esistono, ma è anche una festa per gli occhi impareggiabile, il sogno di ogni bambino cresciuto a pane e daitarn 3 che si avvera. Molti l’hanno preso come un affronto alla propria intelligenza, io trovo che ci si possa divertire anche vedendo una cosa sciocca ma fichissima XD

  • io non lo definirei come plagio…ma è innegabile che si è ispirato più ad evangelion che a tanti altri mecha…
    il tasso di sincronia tra i due piloti era presente anche nella parte centrale dell’anime di NGE quando devono abbattere l’angelo che si è duplicato.
    inoltre l’episodio della spina per disattivare il mac 3, oppure il fatto che trasportino i robot con gli aereoplani fino al sito dove si trova il nemico.
    e tante altre cose. ovviamente la trama come in ogni americanata d’azione fa acqua da tutte le parti, soprattutto il finale! avrebbero dovuto morire entrambi, non potevano attraversare la breccia non avendo il codice genetico dei kaiju…

    • Io ho pensato tanto all’episodio MAGMADIVER quando usano il liquido di raffreddamento per distruggere la coda di uno dei Kaiju…. la buona Dilatazione Termica di Asuka 😀

  • Francamente…
    Ognuno vede in questo film quello che vuole vedere. Come ho detto più volte le uniche cose che sembrano lontanamente in comune con Evangelion sono:

    1- Il fatto di pilotare un robot con una connessione neurale (cosa che però non ha inventato Eva, ma era presente già in altre serie storiche)
    2- Il fatto che i mostri fossero creature dalle forme strane (Eva come robotico rientrerebbe proprio in maniera lievissima nel genere Kaiju, dove un robot combatte contro dei mostri, infatti letteralmente kaiju vuol dire “strana bestia” non “lucertolone”)
    3- Il fatto che la pilota protagonista ha taglio a caschetto con ciuffetti blu, cosa che potrebbe accomunarla alla lontanissima a Rei (tra l’altro nella versione jap è doppiata per l’appunto da Megumi Hayashibara, seiyuu di Rei)
    4- Il sistema di controllo a doppia entrata visto nel 3.0.
    5- Il fatto che se il pilota è mentalmente instabile, il mecha va in berserk e se non gli stacchi l’alimentazione sono CAZZI E CONTROCAZZI! XD

    Ma Deltoro e gli autori che hanno partecipato alla stesura della sceneggiatura, tra i titoli che hanno menzionato da cui hanno preso spunto (i film di Godzilla, Super Robot 28/Giant Robot, le serie di Nagai), non hanno menzionato Eva.

  • >Pacific Rim è ambientato in un mondo in cui esistono DUE donne — e solo una ha delle battute.

    E solo una sopravvive. Grazie a un uomo.

    No, comunque concordo su tutto, mentre lo guardavo ero lì che pensavo a come abbia fatto la gente a pensare che somigliasse anche solo vagamente a Eva. Capiamoci, quel film è una delizia per gli occhi e io me lo sono goduto un sacco, ma trovo finanche offensivo paragonarlo a un’opera della portata, complessità, intensità e drammaticità quale è Eva. Non c’entra proprio un cazzo XD dove Eva vuole dare un altro spessore al genere, Pacific Rim vuole MOSTRI VERSUS ROBOTTONI e non ha la pretesa di essere nient’altro.

  • Come ben sai Kaw, io ho già detto pure troppo su questo film e a questo punto voglio solo dimenticarlo (e in realtà già me ne ricordo pochissimo), ma non potevo non sottolineare questa tua affermazione: “Pacific Rim è di un maschilismo allucinante. Eva ci ha regalato alcuni tra i personaggi femminili più forti, affascinanti, profondi e sfaccettati che si siano mai visti in un’opera di fiction. Pacific Rim è ambientato in un mondo in cui esistono DUE donne — e solo una ha delle battute.” DIO QUANTO E’ VERO!!!!!! XD !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Se Pacific Rim fosse davvero la copia di Eva tutti saprebbero che il Prog Knife è la vera arma totale contro qualsiasi mostro. Invece nel film impiegano circa 1 ora e mezzo prima di ricordarsi di avere a disposizione una FOTTUTISSIMA SPADA!!!
    Tra l’altro la usano come terza opzione dopo il fallimento del Piano A: Abbattiamo il mostro a colpi di container!!! & Piano B: Abbattiamo il mostro con una nave cargo!!!
    Per fortuna c’era una giapponese a bordo… Arigatò Mako-san 😀

    • Giusto! Ma poi, vogliamo parlare del duo comico che non ha fatto ridere una volta una, troppo impegnato a distribuire spiegazioni scientifiche a cazzo di cane? Ok il tizio con 3 dottorati in statistica che ci spiega “il secondo attacco è avvenuto dopo 6 mesi, il terzo dopo 3, il quarto dopo 6 settimane, e con sole sette lavagne di calcoli sono in grado di predire quando ci sarà il prossimo”, ma “HANNO UN CERVELLO SECONDARIO PROPRIO COME I DINOSAURI?” Roba da mettersi a gridare al cinema.

      • Garrick on 2 Agosto 2013 at 8:13 pm said:

        Reply

        I due cervelli sono una citazione a Godzilla XD (Ed il secondo cervello Godzilla pare averlo nel culo.)

        • a dire il vero quella dei due cervelli (di cui il secondo nel culo o più elegantemente nella coda) è una teoria/leggenda metropolitana riguardo allo stegosauro che per estensione si è finiti ad applicare su tutti i dinosauri nell’immaginario colelttivo… e quindi poi anche a Godizlla XD
          se non ricordo male nel film lo dicono anche, qualcoisa tipo “i kaiju hanno due cervelli, proprio come i dinosauri!”

          • Kram42 on 5 Agosto 2013 at 10:45 am said:

            Aah ok, è una leggenda metropolitana, non la conoscevo. Però i due scienziati la laurea l’hanno presa all’università bovina allora, se anche wikipedia ne sa più di loro.

          • i due “scienziati” sono un matto interpretato da Charlie Day (garanzia di inaffidabilità se hai mai visto It’s Always Sunny in Philadelphia) e uno che ha bisogno di fare calcoli su seimila lavagne per stabilire che gli attacchi dei kaiju sono sempre più ravvicinati.

          • Garrick on 5 Agosto 2013 at 6:41 pm said:

            In realtà in uno dei Godzilla VS Mechagodzilla ce lo hanno messo veramente (Mi pare il 3). XD

  • Francesco on 29 Luglio 2013 at 12:50 pm said:

    Reply

    La penso al contrario di Mark24. L’ unica cosa in cui PR ed Eva si somigliano è che le armi da taglio (spada/prog knife) risolvono tutto 😀
    Prima hanno infilzato il kajiu volante e poi han fatto in due quello subaqueo 😀

    • Francesco on 29 Luglio 2013 at 1:14 pm said:

      Reply

      Aggiungo: nel momento in cui uccidono il mostro volante, mi è venuto subito in mente la frase di caska “il prog knife è l’arma definitiva” 🙂

  • Grande pezzo, come al solito!

    Grazie al cielo Pacific Rim non è Evangelion, nè tantomeno lo copia. Ripeto, grazie al cielo!
    Il vero problema di pacific rim è che pacific rim, cinematograficamente e narrativamente, è il nulla, a mio modestissimo avviso, a maggior ragione se è Del Toro a dirigere.
    Il punto è che in pacific rim c’è così tanto di tutto da renderlo un film nè carne nè pesce. I riferimenti, esclusivamente superficiali ed a livello di immaginario collettivo, i “vibes” voluti o meno, legati a Jeeg, a Mazinga, ai tokusatsu e purtroppo anche ad Eva assieme a mille altre cose ci sono, ma ripeto, c’è tutto e niente.
    In compenso luci, botti ed esplosioni sono stati molto belli; se uno si accontenta esclusivamente di quello, il film è da dieci e lode.
    Per me è stata un’occasione sprecata.

    • In realtà, proprio per i motivi che dici tu, Pacific Rim è la quintessenza del cinema delle origini: puro stupore senza trama, tutto rivolto alla creazione di immagini fantastiche che nessun altro medium è in grado di creare. Può non piacere ma anche questo è cinema e nella fattispecie Pacific Rim rappresenta un vero traguardo, un game changer per l’industria degli effetti speciali, e raccoglie degnamente l’eredità di quel grandissimo di Ray Harryhausen (alla cui memoria, non a caso, la pellicola è dedicata).
      Dire che se c’era la trama era meglio è un’osservazione legittima, ma è come dire “certo che se Casablanca fosse stato a colori…”: pointless.

      • Sugli effetti speciali siamo d’accordissimo, li ho trovati davvero molto d’effetto! Secondo me però è limitante ridurre questo film ad una sequela di effetti speciali senza considerare gli enormi limiti, a partire dalla sceneggiatura.

        Per quanto riguarda le immagini fantastiche create dal cinema e lo stupore senza trama, credo che il punto di partenza, ma anche il punto di arrivo, siano le pellicole di Méliès e “L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat”, però stiamo parlando di archeologia del cinema, mentre nel 2013 dal cinema di intrattenimento mi aspetto qualcosa in più degli ottimi effetti speciali (la cosa divertente è che sto muovendo a PR le medesime critiche che sono state mosse a “Lo Hobbit”, di cui incidentalmente GDT è produttore).

        Purtroppo al cinema non riesco a godermi la forma a prescindere dalla sostanza, ma questo è un mio limite.

      • P.S. Ahah, solo ora ho letto la chiosa.
        I colori cosa avrebbero aggiunto a Casablanca? Niente, molto probabilmente, mentre un’eventuale trama in PR lo avrebbe reso un film completamente diverso.

        Rido anche perchè abbiamo ricevuto maledizioni per aver osato accostare PR a Transformers, chissà cosa accadrà avendo messo nello stesso periodo PR e Casablanca…

  • Darayava on 29 Luglio 2013 at 1:17 pm said:

    Reply

    ” (un comandante che racconta le barzellette, quella sì che sarebbe stata una sorpresa) ”
    In effetti e’ fantascienza pura. In quale paese al mondo potrebbe esistere una persona in una posizione di comando che, a problemi concreti e seri, risponde con barzellette e smargiassate? Mhmmmm….

  • Mi permetto di dissentire su questo:

    “Non leggerei un porno su Pacific Rim neanche se fosse l’ultimo porno sulla faccia della terra.”

    Ma concordo su tutto il resto.

    Also: “sempre persone unite da un forte legame: fratelli, padre e figlio, marito e moglie…)”. In alcuni casi, anche due su tre.

  • E invece ho letto dei porni carini sulla coppia Raleigh/Chuck e sugli scienziati pazzi! ^O^

    Per il resto concordo su tutto: sono uscita dal cinema ringiovanita di qualche decina d’anni!

  • io leggerei porno su pacific rim dalla mattina alla sera, ma leggerei anche articoli di kaw dalla mattina alla sera.
    c’è modo che kaw scriva un porno su pacific rim (non deve rileggerlo dopo, prometto)?

    mi avete fatto sentire sporca per aver pensato che ci fossero dei parallelismi, come fare

  • Shadow BTX on 29 Luglio 2013 at 3:50 pm said:

    Reply

    Pacific Rim è un film tributo a tutti i generi di cartoni che hanno fatto gioire intere generazioni, non per forza deve essere criticato per questo, al contrario, in parte è un tributo anche a Evangelion!!
    Trovare parallelismi soltanto su Evangelion è un pó esagerato, vedendolo al cinema ne ho trovati di esempi che mi riportavano a tanti altri cartoni, ma è per questo che piace, ci fà tornare in mente i nostri vecchi eroi vissuti da una cinepresa che da una matita!!! Non tutti lo capiranno, basta pensare che la mia ragazza non vedeva l’ora che finisse mentre io avevo l’occhi a forma di cuore!!!
    La trama era nata per essere semplice, il film di per sè non doveva avere una trama complessa, un film che nell’interezza mi è piaciuto, ma non tutti, come ho scritto sopra, potranno comprendere.

  • FrozenBrain on 29 Luglio 2013 at 5:24 pm said:

    Reply

    Pacific Rim somiglia a tutto tranne che a Evangelion e mi sono sempre stupito di come i due prodotti siano stati sin dall’inizio messi a confronto; lo stesso Del Toro ha ammesso di non aver mai visto Evangelion (shame on you Guillermo, shame on you).

    In riferimento alle critiche che vengono fatte a PR… bè personalmente mi aspettavo un film in cui i robottoni prendevano a randellate nei denti dei mostri giganti e questo il film me l’ha dato. Tutto il resto serve solo come pretesto per legare tra loro le scene di distruzione.

  • Mio Affar on 29 Luglio 2013 at 5:38 pm said:

    Reply

    Meno male, leggendo in giro credevo di essere l’unico pazzo a credere che accostare due cose inaccostabili per una trentina di ragioni diverse fosse una follia; e poi sono d’accordo anche con tutto il resto (“Purtroppo ero un po’ impegnato a tenere la bocca spalancata per due ore ed essere il bambino più felice del mondo”, ihih è proprio vero): personaggi anonimi (fichi, ma anonimi), colpi di scena ovvi, trama lasciata sul vago (e sopratutto lasciata sul vago apposta poichè il caro Del Toro si è lasciato delle idee in serbo per il sequel; Breaking News Guillermo: pensa prima a finire il film e POI a inserire roba nei sequel!), fico fino all’inverosimile e una gioia per gli occhi dall’inizio alla fine. Dite quello che volete, ma io mi sono divertito un mondo a guardarlo.

  • Lorenzo221 on 29 Luglio 2013 at 6:11 pm said:

    Reply

    “Vogliamo pilotare lo Jaeger!!!!” mancava solo che lo urlassero! Shinji prendi da loro dai 🙂
    Comunque la frase “Per combattere i mostri abbiamo costruito mostri” e la si guarda bene più che a PR si addice molto meglio a Eva, visto che gli Jeager non sono questi mostri…. e gli eva lo sono molto di più.
    “Per combattere mostri…Abbiamo costruito robottoni” ecco così va meglio.

    • Ecco, secondo me qui c’è tutta una sotto trama che è stata tagliata per far spazio all’intrattenimento nudo e crudo. Non vorrei sbagliarmi – dovrei riguardarlo -, ma sono abbastanza sicura che verso la fine del film una battuta di Idris sottintenda che i primi Jaeger siano stati costruiti a partire da parti di Kaiju, o almeno il sistema di connessione neurale dei piloti…

  • plain Andrea on 29 Luglio 2013 at 9:03 pm said:

    Reply

    buon dio, finalmente qualcuno con il buon senso di ammettere che tra Pacific Rim ed Evangelion ci sono tante somiglianze quanto tra un panettone ed uno Pseudomonas aeruginosa.
    Non ho mai capito con quale coraggio i fanboy di Eva potessero accostare i due! Uno è un’opera di puro, superficiale ed efficacissimo intrattenimento, l’altro è un’epopea introspettiva di cui si parlerà ancora tra 20 anni. Senza contare che l’aspetto superficiale e “muscolare” dei mecha (che poi è l’unico che viene utilizzato in PR) rappresenta sì e no il 5% di Eva. Come al solito per cercare un po’ di buon senso e di sindrome ossessivo-compulsiva bisogna venire qui.
    Magi <3
    E un <3 anche al buon Guillermo che come suo solito regala esattamente quello che promette: robottoni che si scassano di cazzotti in allegria aveva promesso, robottoni ha dato.

  • MrOrange on 29 Luglio 2013 at 10:28 pm said:

    Reply

    “Pacific Rim è ambientato in un mondo in cui esistono DUE donne — e solo una ha delle battute.” L’altra ha sempre qualcosa in bocca 😀

  • ‘[..]il massimo dell’entusiasmo che è riuscito a trasmettere Gendo è stato quando durante l’operazione Yashima ha detto “ok mi fido”;[..]’

    Veramente il massimo dell’emozione che è riuscito a trasmettere Gendo, secondo il mio modestissimo parere, è stata la risposta alla considerazione di Fuyutsuki sulla temperatura dell’acqua delle bacinelle nell’episodio 10.

    Comunque, bellissimo post. Le didascalie delle foto sono come sempre divertentissime.

      • plain Andrea on 1 Agosto 2013 at 12:43 pm said:

        Reply

        Non sottovalutate l’unico momento di umanità disinteressata di Gendo: facendo le dovute proporzioni molto molto in scala, equivale a Vegeta che piange morente davanti a Goku e gli chiede di vendicarsi di Freezer.
        Nuff said.

  • Francesco Baldacchini on 5 Agosto 2013 at 3:15 pm said:

    Reply

    D’accordo su tutto tranne che sull’ultimo punto. Io la giapponesina di Pacific Rim la vedrei benissimo in abiti succinti 🙂

  • Concordo, ma un riferimento diretto credo ci sia: l’utilizzo del liquido di raffreddamento per sconfiggere il Kaiju. Comunque seriamente, chi è andato a vedere Pacific Rim per la trama?

  • Ornwelun on 15 Agosto 2013 at 3:02 am said:

    Reply

    Cit:”11) Non leggerei un porno su Pacific Rim neanche se fosse l’ultimo porno sulla faccia della terra.”

    HAHAHAHHAHAHAHAHAH
    La migliore differenza in assoluto XD

  • Erendal Liufines on 19 Agosto 2013 at 9:47 pm said:

    Reply

    “9) Gli Jaeger si pilotano in coppia. Nonostante l’episodio 8 costituisca un precedente importante ma isolato, solamente in Q abbiamo un Eva pilotato effettivamente in tandem (l’unità 13, da Shinji e Kaworu). Q è uscito nel novembre 2012, ma la “sceneggiatura” (lol) di Pacific Rim era stata completata almeno un anno prima: l’unico modo per considerare quello di PR un plagio è un’articolato intrigo internazionale che comporta spie ninja mandate in Giappone da Guillermo del Toro per rubare i segreti dello studio Khara. (Ehi, datemi il cinque, ho appena scritto una trama più complessa di quella di Pacific Rim!)”
    Ti adoro xD

  • Non sono per niente d’accordo con l’articolo, per me non solo il film non è niente male (se visto in una certa ottica) ma le somiglianze con Eva sono molte di più.
    Non so se sono già stati fatti notare nei Commenti, ma qualcuna delle somiglianze che mi viene in mente ora:
    1- Ai piloti una volta in posizione, all’interno del casco, viene immesso un liquido giallastro che poi diviene trasparente.
    2- Il fatto che i Mostri appaiano ad intervalli sempre minori.
    3- Quando la ragazza “perde la concentrazione” e rischia di arrostire tutta la base con gli operatori che cercano con poco successo di staccare l’alimentazione. Scena alquanto frequente in Eva.
    4- I Robot vengono gestiti da una società che ha a capo dei magnaccia che stanno sempre a lamentarsi dei fondi utilizzati, scena che mi ha ricordato un pò quella della puntata 2.

  • Sono venuta a leggere l’articolo sinceramente interessata riguardo le differenze tra film e anime, ma a dirla tutta a me pare un grosso pretesto per criticare il film, credevo sarebbe stata una cosa obiettiva, ecco. Io penso che ognuno abbia i propri gusti, ad esempio a me non piace Evangelion e mi è piaciuto molto Pacific Rim. Ma non mi metto a sparare sentenze su Evangelion generalizzando le cose che non mi piacciono. Personalmente IO trovo che Evangelion sia davvero lento e noioso, ma non dico che Evangelion E’ lento e noioso, è una cosa che penso io, ma Tizio non lo pensa e Caio nemmeno, quindi perché generalizzare tanto? Non dico che Pacific Rim sia il filmone dell’anno, ma sono dell’idea che quando guardo qualcosa è per intrattenermi e farmi passare un’ora, due ore, quel che è, in modo piacevole e non farmi venire voglia di tagliarmi le vene dalla noia. Per quanto mi riguarda Pacific Rim mi ha fatto passare un paio d’ore in modo piacevole, effetti speciali che sono una delizia per gli occhi, è veloce, immediato, pochi momenti morti. A me piace così, ma non mi metto certo a dire che Evangelion è un anime inguardabile, ridicolo, etc etc solo perché a me annoia. Se poi sono una stupida, una superficiale perché mi piace qualcosa senza sceneggiatura e non apprezzo un “capolavoro” come Evangelion (ripeto, si chiamano “gusti”), pazienza ^^ io sono felice di come ho speso i miei soldi.
    Chiedo scusa se ho divagato dal vero argomento di questo articolo.

  • Francamente non credo che Del Toro non abbia mai visto Evangelion ne che abbia detto una frase simile. Ma forse è proprio per cancellare le chiacchere sul plagio giusto Lunedì scorso John Knoll (che oltre a essere il co-inventore di Photoshop ha fatto gli effetti speciali del film) ha tranquillamente messo scene di Eva tra le fonti di ispirazione (unico anime tra tanti film con pupazzoni di gomma) durante la sua lezione alla View Conference dicendo che lui e Guilielmo (come tutti alla Mirada) adorano queste cose.
    Per quanto mi riguarda ho visto il film col cervello in modalità ” và và che roba!!!!”e sorriso ebete uscendone lievemente solo alla nave/clava e al “va che scemi, c’è anche la spada”(in effetti quello è troppo).
    Per il maschilismo non sono d’accordo, non perché non ci fosse ma perché lo trovo mooolto più vicino alla triste realtà dell’esercito che un anime dove dei ragazzini ricevono dei gradi militari.
    Continuate così che siete mitici!!!

  • E’ chiaro che per alcune dinamiche combattive, scelte estetiche, e citazioni, Pacific Rim si ispiri palesemente ad Evangelion.
    Per quanto si ispiri anche a diverse altre opere, la maggior parte di ispirazioni e citazioni si rifanno ad Eva.
    Anche la base della trama, (che è la base di tante altre), cattivi invasori attaccano la terra, umani difendono.
    Chiaro che non ci si deve aspettare un prodotto su NGE in live action. E’ tutt’altro, meglio sotto certi aspetti, peggio sotto altri, ma che non sarebbe potuto esistere (o meglio, non sarebbe potuto essere così) senza che NGE esistesse.
    Pacific Rim, per quanto più semplice di Evangelion, almeno non lascia 500 domande aperte dove la risposta non è nemmeno nella testa degli autori…
    I personaggi è chiaro che siano meno caratterizzati di Evangelion: parliamo di una serie intera contro un film solo.
    Anche negli oav i personaggi di Evangelion sono caratterizzati poco.
    PR non è per nulla maschilista, se sostieni ciò, non hai visto il film.
    E’ un film dove anzi, le due donne presenti sono assolutamente trattate da combattenti, e come se fossero uomini.
    E tornando alla caratterizzazione, non è vero niente che sembrano usciti da una barzelletta. Sono volontariamente inseriti in delle “categorie” proprio per strizzare l’occhio all’animazione nipponica degli anni ’80/’90.
    In particolare il personaggio di Mako ha una grande storia dietro.
    Leggiti le varie recensioni nei 400 calci, che hai linkato proprio tu (che già conoscevo), i piloti combattono lassù, portando con loro i ricordi di quaggiù.
    Per non apprezzare un film del genere bisogna non aver vissuto gli anni ottanta/novanta, oppure aver vissuto in cima ad un montagna come eremiti!

  • Che sorpresa arrivare a fine articolo e leggere che l’autore è Kaw, il mio recensore preferito su serialmente 😀 bello condividere le ossessioni. Comunque, il mio entusiasmo post PR si può sintetizzare tranquillamente così:

    http://youtu.be/fupWquPNoTc

    P.S.
    ma è possibile che tutti i jaeger non pilotati da almeno un native english speaker debbano morire??? Io tifavo Crimson Typhoon

  • Non so se è stato già detto, non ho letto tutti i commenti.
    Ma a me ha fatto venire in mente più Gakeen che non Evangelion; per via del legame tra i piloti

  • Alessandro on 11 Aprile 2014 at 8:11 pm said:

    Reply

    Io direi Semplicemente… Evangelion è uno degli Anime più introspettivi e intensi che si è affacciato alla nostra sensibile vista… Solamente il The end of evangelion mostra ferocia e violenza, ma riferito al genere umano… PR è un piacere per la vista ma che fa riposare le nostre cortecce affamate di contenuti, l’analogia con Eva è durata si è no 3 min, giusto il tempo di vedere il primo Kaiju massacrare lo jegger… Quindi mi associo alla mancanza di elementi sufficienti per poter gridare al plagio… Piuttosto ancora cerco di capire da quale mente è partorita l’idea di far uscire Atlantic RIM… Chiedo troppo???? Ho provato a vederlo, ma dopo il trentesimo battito di ciglia sono andato a vomitare tutta la mia sconfortata speranza nel central dogma di casa mia… E per riprendermi ci sono voluti tre film di fascia minore….
    Infine gli unici due appunti che mi sono rimasti dopo aver visto PR sono:
    Ma i Kaiju si sono mangiati mezzo pacifico di pesci dopo aver dilaniato due jegger? No perché gli sganassoni che hanno preso da Gipsy stonano con l’efficienza mortale fatta vedere prima;
    Ma siamo sicuri che non sia successo nulla fra il comandante e mako….
    Evidentemente dettagli, ma ognuno vede cose diverse!

  • Roberto on 30 Aprile 2015 at 8:30 pm said:

    Reply

    trovo abbastanza facile incolpare qualcuno per aver “copiato” (anche di poco) Evangelion…
    è troppo facile… mezzo mondo PARE abbia scopiazzato EVA… ma dico pare… E’ ovvio, EVA ha rivoluzionato tutto… restarne fuori da questo potenziale “plagiare” significherebbe solo creare vecchiume trito e ritrito…

    Concordo con l’articolo!!! PR non è EVA.
    per me è solo la classica americanata. tutti effetti speciali, trama spessa mezzo millimetro e stop.

    Me lo sono goduto pure io come un bambino che voleva vedere quello che finalmente “qualcuno s’è abbassato a fargli vedere”. Nulla più.
    Mostri, robottoni, battaglie. punto.
    Si potrebbero aprire mille blog e mille siti web per parlare di PR? direi proprio di no……..!!
    (anche se il volto di un Kaiju ricorda spudoratamente lo 01 in berserk…; ma allora, ogni film di guerra mi ricorda un po’ Rambo… ecc ecc ecc… capita…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *