Le strategie suicide di Misato

RITSUKO: “Non è nemmeno un piano, è pura follia!”

O anche:

RITSUKO: “Ecco, hai di nuovo messo in piedi un piano assurdo!”

Su questo sito vi abbiamo già abituati alle scottanti rivelazioni, per questo non esiteremo a farne un’altra: Misato Katsuragi è un’incapace.
Sì, lo so, vi siete bevuti la storia che è un genio istintivo, una che nonostante il suo approccio non ortodosso riesce splendidamente nel suo mestiere, ma non è così. Per ventisei episodi e un film Misato impila una cazzata dietro l’altra e solo per miracolo i suoi piani – uno più bislacco dell’altro – non uccidono…beh, il mondo intero. Chiamo a testimone uno che di Evangelion ne sa qualcosa:

La Nerv è un gruppo di dilettanti. Hanno l’aspetto di un esercito, ma non lo sono. Non volevo fare un gruppo militare. Trovo strano che le riviste di anime risistemino l’immagine di Misato scrivendo che è “un abile soldato”. Io credo che sia molto più adatta a svariate altre cose… Guardandole, le sue strategie sono fatte un po’ a casaccio. Nient’altro che fortuna.  Sinceramente, l’unica persona che pianifica un po’ le sue strategie è Ritsuko.
– Hideaki Anno, Newtype maggio/giugno 1996

Più di un anno fa, mentre ero in pieno rewatch a seguito del glorioso acquisto della Platinum Box, postai sul mio blog personale un rapido schema riassuntivo di quelle che sono passate ai posteri come “Le strategie suicide di Misato”. All’epoca non avevo idea che mi sarei imbarcata nell’impresa suicida di co-gestire un sito su Eva (anche se in effetti potevo immaginarlo), quindi lo ripropongo qui, ampliato e illustrato, per celebrare il genio di un’organizzazione para-militare che lascia il suo reparto operativo nelle mani di una che è a tanto così dall’essere alcolizzata.

Terzo Angelo, operazione: “E vabbé, è meglio che niente.”

«Non devi fuggire. Né da tuo padre, né da te stesso» COSA VUOI MISATO MI CONOSCI DA SEDICI MINUTI

Risorse: un’unità Eva che non si è mai attivata, una ragazzina ferita e uno studente che vorrebbe essere dall’altra parte del mondo. Se il buon giorno si vede dal mattino…
A rischio di mortalità immediata: Il protagonista. Nei primi venti minuti della serie.
La perla: «Shinji, non morire». BEH MISATO, GRAZIE.
La situazione: una cosa le si chiede, di andare a prendere il Third Children, e lei arriva in ritardo. Ricordiamoci che per farsi riconoscere gli ha mandato una foto che andrebbe inserita nelle categorie delle molestie sul luogo di lavoro e delle molestie su minore contemporaneamente. Non paga di essersi dimostrata inaffidabile prima ancora di essere comparsa, Misato porta Shinji alla base e si perde, rompendo i maroni a una già esasperata Ritsuko. La cosa più importante, però, è che Misato si stupisce quando Gendo e Ritsuko esortano Shinji a salire sull’Eva. Ora, capisco il rigurgito morale – che comunque le dura venti secondi  – ma la mia domanda è: cosa diavolo pensava che dovesse fare un quattordicenne alla Nerv, la giornata “porta tuo figlio al lavoro”? Una gita emozionante nei luoghi caratteristici di Neo Tokyo-3? Cioè, ci arriva prima Shinji. Voglio dire… Shinji!  La preziosa direttiva che questo sventurato ragazzo riceve, prima di andare incontro a morte certa, è: cerca di camminare. Nient’altro. Ti credo che si risveglia Yui, se aspettava che fosse Misato a proteggere suo figlio buona notte.

Speciale Good Parenting, operazione: “Mi serve la colf.”

Risorse: una casa con tanta di quella monnezza che ci si potrebbe riempire il Geo Front.
A rischio di mortalità immediata: Shinji, per aver contratto il tetano.
La perla: «Non preoccuparti, non ho intenzione di sedurre il nostro giovane pilota» «E ci mancherebbe altro!» Ritsuko mi ha tolto le parole di bocca.
La situazione: Misato ha l’ottima idea di portare Shinji a vivere con sé, che sarà pure fatto in buona fede, ma è l’inizio della fine. A parte l’ambiente salubre e lo stile di vita morigerato, due ottime cose da offrire a un quattordicenne, ma il fatto che contempli anche solo l’idea di sedurlo e ci scherzi sopra, vogliamo parlarne? Excusatio non petita, Misato.

Quarto Angelo, operazione: “Grazie, Shinji”

Shinji viene cazziato per aver fatto quello che gli hanno detto di fare.

Risorse: la solita unità Eva, il solito ragazzino che vorrebbe essere dall’altra parte del mondo e lo sfigatissimo Pallet Gun.
A rischio di mortalità immediata: oltre al solito protagonista, due ragazzi delle medie il cui problema è solo quello di non farsi i cazzi propri.
La perla: «Sciocco, il nemico è coperto dal fumo!» Mi rivolgo al reparto per lo sviluppo tecnologico: ma un visore termico no?
La situazione: prendono Shinji, gli insegnano solo a sparare e come questa povera creatura esce e spara gli gridano: «No, non sparare!». Allora, Misato, deciditi. Scatta l’ordine di ritirata, ma Shinji lo ignora. E’ a Neo Tokyo-3 da dieci giorni e ha già capito che se vuole salvare la pelle deve fare di testa sua, e poi dicono che non è un tipo sveglio. Per la prima e non unica volta, il Pallet Gun si rivelerà completamente inutile rispetto all’arma definitiva: il Prog Knife. Sul serio, perché si sono sprecati a inventarne altre?

Quinto Angelo, operazione: “Grazie, Rei”

Misato, non fare quella faccia, mi fai paura.

Risorse: due unità Eva, due piloti e un fucile molto grosso.
A rischio di mortalità immediata: Rei, ma è il suo compito, non formalizziamoci.
La perla: «La situazione è veramente problematica.» YOU DON’T SAY.
La situazione: gli individui anziani come me ricorderanno questa pubblicità. Ebbene, qui la faccenda è la stessa: per sconfiggere un Angelo grande, ci vuole un fucile grande. E’ contemplata solo marginalmente la possibilità che Shinji manchi il bersaglio e che Rei debba ridurre la sua unità appena riparata a un soldatino di plastica lasciato al sole, anche perché Ritsuko la liquida con la sua solita dolcezza: «Ma se sbaglias—» «NON SBAGLIARE». Notare che, tra due episodi, Misato dirà che il combattimento corpo a corpo è l’ideale per sconfiggere un Angelo. Sì, come no. In tutto questo, tenete presente che la riuscita del piano si basa sull’equilibrio mentale di Shinji (…) e sulla sfrenata voglia che ha Rei di farsi ammazzare.

Speciale Jet Alone, operazione: “Io vado, poi vedo.”

È facile credersela quando gli altri sono ancora più deficienti.

Risorse: Misato. Per chi ci crede, appellatevi a un santo.
A rischio di mortalità immediata: Misato stessa, oltre che tutti i presenti. Non che non lo meritassero.
La perla: «Ma guarda, riesce a camminare! Questa sì che è una cosa di cui essere fieri.» Misato, tu te lo ricordi l’episodio 1, vero?
La situazione:  Misato si lancia da sola a fermare il Jet Alone, e paradossalmente rischia di fare meno danni del solito, se un’esplosione nucleare può considerarsi “meno danni”. Rispetto a quei coglioni, lei fa la figura del luminare: quanto devi essere scemo per costruire la cabina di comando esattamente in mezzo al percorso che l’enorme robot deve percorrere?

Sesto Angelo, operazione “Grazie, Toji.”

Non so voi, ma io potrei guardare un’intera serie su Misato e il capitano della Over the Rainbow.

Risorse: un’unità Eva e due piloti, di cui uno impegnato per tutto il tempo a coprirsi il pacco.
A rischio di mortalità immediata: i piloti e l’intero equipaggio della Flotta del Pacifico, che aveva già le palle sverse.
La perla: «Non si deve preoccupare, quei ragazzi se la caveranno». Massì, pausa caffé.
La situazione: Asuka attiva da sola lo 02, con grande sorpresa di Shinji, che scopre quanto poco sia necessario avere qualcuno il cui ruolo è soltanto quello di dire «lift off!». Misato, felice di fare il meno possibile, ringrazia. Poi lo 02 cade in acqua con l’equipaggiamento di tipo B, ma lei la prende con filosofia e decide che sì, dai, in qualche modo ne usciranno. Come, non si sa. Il picco di utilità però lo raggiunge miagolando «Kaaaajiii ♥» quando pensa che lui si arrivato a salvare la situazione. Misato, spiegami: cosa doveva fare Kaji con l’aeroplanino? No, dimmelo, perché sono curiosa. Comunque sia, l’idea che salva capra e cavoli gliela dà Toji. Ripeto, nel caso vi fosse sfuggito: gliela dà Toji.

Speciale Good Parenting, operazione: “A questo show mancava proprio una teen pregnancy.”

Misato, sono piani militari, non un sottobicchiere.

Risorse: due adolescenti eterosessuali di sesso opposto non imparentati tra loro.
A rischio di mortalità natalità immediata: Mari, secondo alcune teorie.
La perla: «Per tanto, vi comunico che da oggi voi due vivrete insieme.»
La situazione: lui sembra che abbia vissuto fino all’altro ieri in un bunker, lei è una gran gnocca che anche se ha dietro tremila bagagli gira per casa soltanto in shorts. Chi poteva pensare che farli convivere in venti metri quadrati di spazio fosse una buona idea? Ma Misato, ovviamente. Il bello è che mette pure il futon in mezzo ai loro, segno che sa che non è proprio il caso, salvo poi lasciarli a casa da soli in quella che potrebbe anche essere l’ultima notte della loro vita. Ringraziamo che Shinji sia lo stratosferico babbo che è. Va detto che a questa strategia suicida ha partecipato anche Kaji, ma mi piace pensare che nell’episodio 15 abbia intuito che era successo qualcosa, perché nel successivo va a fare il babysitter.

Settimo Angelo, operazione: “Grazie, Kaji”

Misato, don’t. Just DON’T.

Risorse: il Geo Front danneggiato, due unità Eva e due piloti ormonalmente turbati.
A rischio di mortalità immediata: solo l’Angelo. Incredibile!
La perla: «C’è un solo modo per rendere realizzabile l’assurdo». No, Misato, ci hai dimostrato che ne esistono parecchi.
La situazione: combattimento fighissimo e con scarse probabilità di morte violenta, non per niente il piano è di Kaji e non di Misato.

Ottavo Angelo, operazione: “La lava è calda”.

Misato è serissima perché non sa di essere in un episodio filler.

Risorse: tre piloti, tre unità, e una tutina niente male.
A rischio di mortalità immediat
a: il loro pilota migliore, sulla loro unità più affidabile.
La perla: «Sono qui per aiutarci?» «No, loro sono qui per fare pulizia nel caso in cui dovessimo fallire.» Ritsuko life coach.
La situazione: c’è una riunione di cervelli, qui. Ritsuko, la mente più brillante attualmente in vita, si stupisce perché un Angelo che vive nella lava può aprire la bocca nella lava. Asuka, laureata a quattordici anni, è colta alla sprovvista dal fatto che dentro a un vulcano faccia caldo. Infine, Misato suppone che il Prog Knife potrebbe non avere effetto. Oh mio dio, il Prog Knife non ha effetto! Presto, sganciate tutte le bombe N² del mondo! A salvare la situazione sono le battute a sfondo sessuale che Asuka ha rivolto a Shinji in piscina. E’ chiaro che la carenza nel design si ripercuote anche sull’intelletto dei protagonisti.

Nono Angelo, operazione: “Grazie, Asuka.”

Misato al suo meglio.

Risorse: tre piloti, tre unità, e una città-fortezza inutile quando le staccano la spina.
A rischio di mortalità immediata: nessuno. E’ pazzesco, lo so.
La perla
: «Questa è un’emergenza, non ce la faccio più a trattenermi!» Quando scappa, scappa.
La situazione: il piano questa volta è elaborato con prontezza e decisione pur nella ristrettezza di mezzi – e infatti è di Asuka. Misato è bloccata in ascensore e il suo unico problema è quello di non pisciarsi addosso davanti all’uomo che ama. Un minuto di silenzio per riflettere sul fatto che nel prossimo episodio LA PROMUOVONO. Il nepotismo regna sovrano alla Nerv.

Decimo Angelo, operazione: “Voi intanto prendetelo, poi vediamo dove metterlo.”

I Children sono oltremodo perplessi.

Risorse: tra piloti e tre unità.
A rischio di morte immediata: i tre piloti sulle tre unità. Ci pareva troppo bello…
La perla: «Origine della disposizione?» «Intuito.» OH CAZZO.
La situazione: i ragazzi devono fermare l’Angelo in caduta libera a mani nude e poi colpirne il nucleo – naturalmente con il Prog Knife. L’idea è così suicida che Misato chiede ai Children se vogliono fare testamento (immaginiamoci quello di Rei, “lascio le mie bende insanguinate e i miei calzini sporchi ai miei fan”), ma cos’altro si poteva fare un Angelo grande “tanto da far vacillare la ragione”?

Undicesimo Angelo, operazione: “Grazie, Ritsuko.”

Maya sarà invidiosissima perché Misato sta in un luogo buio e stretto con Ritsuko.

Risorse: Ritsuko, che dopo l’episodio 10 è ritornata la mente più brillante attualmente in vita.
A rischio di morte immediata: l’intera base, e poi con calma anche il resto del Giappone.
La perla: «Propongo l’immediata eliminazione fisica del Magi System!»…well, that escalated quickly.
La situazione: grazie a una cazzutissima Ritsuko – che si bulla di avere addirittura un secondo di vantaggio sull’Angelo – Misato riesce anche oggi a non ammazzare nessuno. Non manca però di rompere le palle alla sua amica, che non ho davvero idea di come riesca a non scaraventarla giù dal ponte di comando. Prima si lamenta perché Ritsuko non le parla mai di sé, e due scene dopo spiattella tutto quello che Ritsuko le ha mai detto di sé in una stanza piena di gente. Fatti una domanda e datti una risposta, Misato. Poi propone il suo piano: DISTRUGGIAMO I MAGI. E già che ci siamo schiacciamo le formiche col martello pneumatico. Non contenta continua a importunare quella povera anima anche mentre è al lavoro, chiedendole in tono sognante: “Questo non ti ricorda i tempi dell’università?”. Tempi nei quali, appunto, Ritsuko era l’unica che lavorava, mentre Misato e Kaji si facevano le canne.

Dodicesimo Angelo, operazione: “Sfoghiamoci su Ritsuko.”

Misato si accorge della cruda verità.

Risorse: tre unità coi rispettivi tre piloti, anche se uno ha appena subito un avvelenamento da testosterone.
A rischio di morte immediata: Shinji, ma stranamente non per colpa di Misato.
La perla: «Quei ragazzi…hanno fatto da loro.» Misato, rassegnati, non ti ascolta nessuno.
La situazione: in preda al delirio di onnipotenza (causato indovinate da chi?) Shinji vuole fare il maschio alfa, e infatti l’Angelo lo inghiotte dopo quindici secondi. Dicendo qualcosa tipo “l’importante è riavere lo 01, riguardo alla vita di Shinji non posso quantificare quanto poco ce ne frega” Ritsuko si guadagna uno schiaffo, che è forse la cosa più sensata che ha fatto Misato fin’ora. Ritsuko, tra l’altro, in questo episodio se le cerca proprio, a un certo punto dice che Misato sarebbe un’ottima educatrice. Go home, Ritsuko, you’re drunk.

Tredicesimo Angelo, operazione: “Grazie, Gendo. O forse no.”

«Mi sono persa niente..?»

Risorse: la solita unità Eva e il Dummy System. Non noi, quello cattivo.
A rischio di mortalità immediata: un adolescente la cui sola colpa è quella di essere un po’ maschilista in una serie femminista.
La perla: nessuna. L’unico modo che ha Misato per non dire TROIATE è essere svenuta tutto il tempo.
La situazione: Misato, coinvolta nell’esplosione a Matsushiro, resta svenuta per metà episodio e infatti non fa cazzate. Il comando operativo passa a Gendo, che causa un altro danno permanente alla psiche del figlio. Keep on the good work, Gendo.

Quattordicesimo Angelo, operazione: “Grazie, Shinji, grazie, Yui.”

Misato, all’apice del suo essere passivo-aggressiva.

Risorse: tre unità, di cui una danneggiata, una con un pilota in crisi e l’altra che prende iniziativa. Andiamo bene.
A rischio di mortalità immediata: TUTTI.
La perla: «Però, Shinji, in tutta onestà io avevo riposto in te tutti i miei sogni, i miei desideri, i miei obiettivi.» but no pressure.
La situazione: Misato cerca di trattenere Shinji dall’andarsene dicendogli che aveva riposto in lui tutti i suoi sogni. Alla luce di The End of Evangelion, nessuno vuole sapere che tipo di sogni. Misato è più in controllo che mai sui suoi piloti: non solo Asuka, ma persino Rei non la caga di pezza e si scaglia di sua volontà contro l’Angelo, tra l’altro con una bomba N² che come da tradizione non ha effetto. Quando Zeruel invade la base, a Misato non rimane altro da fare che cercare di intimidirlo guardandolo negli occhi. Shinji non solo salva la situazione essendo badass, ma deve pure dirle di attivare la piattaforma. Però è troppo bello vedere come si capiscono al volo, quindi limitiamoci a constatare quanto è tutto figo.

Quindicesimo Angelo, operazione: “Perché nessuno mi dice mai niente?”

«Asuka ha le mestruazioni. Lo so perché si mette a urlare come una pazza da sola nel bagno ma io non le dico niente perché voglio essere una cool mom che rispetta i suoi spazi.»

Risorse: un’unità con un pilota instabile, un’unità in stato di fermo e lo 00 che questa settimana è stranamente integro.
A rischio di mortalità immediata: Asuka, e con lei anche metà fandom (noi di sicuro).
La perla: «Asuka non è in forma oggi, è al suo secondo giorno.» Perché chiaramente quello di Asuka è un malumore da mestruazioni.
La situazione: in questo episodio le boiate peggiori Misato non le fa sul campo, il che sembra incredibile, eppure. Innanzi tutto capisce di avere un’adolescente sull’orlo del suicidio in casa, e se si fosse trattato di Shinji sarebbe corsa semi-nuda in camera sua a consolarlo, ma siccome parliamo di Asuka decide che uno sguardo carico di “ho capito” a seguito del quale non muove un dito è abbastanza. Mentre ne parla con Ritsuko, poi, ha il coraggio di dirle che almeno lei non inganna la propria solitudine con i gatti. Ingannarla coi quattordicenni, invece, è tutta un’altra cosa. In battaglia se la cava meglio, manda lo 02 in copertura dello 00 ed è una mossa stranamente intelligente, peccato che Asuka non la ascolti. Quando Gendo manda lo 00 nel Dogma a prendere la lancia, Misato dice «ma come, se Adam venisse a contatto con l’Eva…!» e segue un silenzio imbarazzante in cui si rende conto di aver detto una stronzata, ma poverina non sa perché.

Sedicesimo Angelo, operazione: “Grazie, Rei. Di nuovo.”

Questa posa si chiama “ho fatto un terribile errore (o sto per farlo)”.

Risorse: l’unico pilota che non aveva ancora mostrato gli squilibri ormonali della pubertà, e che sceglie un ottimo momento per farlo.
A rischio di mortalità immediata: la virtù di Shinji.
La perla: «Rei, limitati ad osservare la situazione.» «No, attacca.» Siamo arrivati a un punto in cui i piloti si danno letteralmente gli ordini da soli piuttosto che stare ad ascoltarla.
La situazione: Armisael possiede Rei e Rei vuole possedere Shinji. Misato non fa assolutamente niente, ma in modo totale, non penso che sia mai stata così inutile… A parte quando prova a fare sesso con un minorenne, certo. Questo povero ragazzo ha il miele, santo cielo, si distrae trenta secondi e BAM, qualcuno cerca di zomparselo.

Diciassettesimo Angelo, operazione: “Grazie, strano ragazzo omosessuale.”

«Da questa distanza non riesco a leggergli le labbra» però anche il fatto che tu gli stia guardando la nuca non aiuta.

Risorse: l’unico pilota che non hanno ancora spinto al suicidio.
A rischio di morte immediata: l’unico pilota che non hanno ancora spinto al suicidio — e l’intero quartier generale, in caso di autodistruzione.
La perla: «Abbandonando la volontà di vivere si era aggrappato a false speranze.» Misato ma COSA NE SAI?!
La situazione: a proposito di gente che prova a zomparsi Shinji, arriva Kaworu. E ci va molto vicino, tra l’altro. A questo giro la Nerv se la cava per una concomitanza di cause: a) lui si fa uccidere, b) Rei III gli fa brutto tipo «stai facendo lo stronzo nel Dogma sbagliato, figlio di puttana» e c) Shinji è un pilota maledettamente bravo, quando muove il culo. Nel dubbio, Misato stava per far autodistruggere la base, ma non prima di aver provato a leggere le labbra a una persona di spalle. Menzione speciale per il momento in cui va in cella da Ritsuko a chiederle la soluzione, e anche dopo che lei gliel’ha data si sorprende quando scopre che Kaworu è un Angelo. Misato, mio dio, cosa pensavi che significasse “probabilmente è l’ultimo messaggero sacrificale”?!

Speciale The End of Evangelion, operazione: “Sproniamo il pilota tramite la stimolazione delle sue tonsille”.

Quando se l’era immaginata Misato questa scena era molto più epica e molto meno disturbante.

Risorse: un ragazzino traumatizzato che non distingue più il bene dal male.
A rischio di mortalità immediata: la razza umana, più o meno.
La perla: “Un bacio da adulti. Riprenderemo il discorso quando sarai tornato.” MIODDIO MISATO HA QUATTORDICI ANNI!
La situazione: in questo film Misato ha un lungo momento di badassery, che ovviamente rovina improvvisando la sua ultima strategia: limonarsi Shinji. Ora, capisco che stai morendo, ma COSA DIAVOLO—? Va bene tutto, ma già sto ragazzo ha tanti di quei problemi che non comincio nemmeno a elencarli, se poi la sua madre surrogata cerca di bombarselo DI NUOVO poi per forza che, invece di migliorare, la situazione degenera. Misato, sul serio, era necessario lasciare in eredità a Shinji l’ennesimo trauma? Va bene che ormai è come spegnere una sigaretta sul tappeto del Titanic, ma trattieniti, accidenti.

Categorie Leggerezze, Neon Genesis Evangelion

46 commenti

  • Akainatsuki on 3 giugno 2013 at 11:05 am said:

    Reply

    Misato, il nostro idolo.
    Il mio idolo. Davvero, “se lei ce l’ha fatta posso farcela anche io”.
    Grandissimo post!

  • c’è da dire però che il cambio di look in Q la fa sembrare molto più badass di quanto non sia mai stata…l’ennesimo specchietto per le allodole? grande articolo!

    • CaskaLangley on 3 giugno 2013 at 1:32 pm said:

      Reply

      Ahah, grazie X’D Finalmente ci siamo/stiamo liberando tutti e tre, quindi speriamo proprio di riprendere a postare con frequenza 🙂

  • che dire..sono piegata in due dal ridere con tanto di lacrime X”””D
    Grande Caska, ci voleva XDXD

  • E’ bello perchè sono partito pensando: “come osi mettere in dubbio la sacra Misato ?”.

    E mi avevi già convinto dopo venti righe.

    * gesto Jedi con la mano *
    “Questa non è la stratega che stavamo cercando…”

  • Effettivamente alla Nerv sono militarmente degli inetti, senz’altro brillano molto di piu’ nelle ricerche scientifiche e a fare cose strane (come creare umanoidi giganti e corazzati appunto).
    Ma io credo che sia stato lo stesso Gendo as assumere Misato e dirle di fare il cazzo che le pare, anche se fa pippa.
    Tanto quasi tutte le battaglie si risolvono con lo 01 in Berserk o Rei che esplode.

    Ma quanta soddisfazione vedere Gendo dietro la sua scrivania affermare sempre la solita cazzata:

    Lo 01 e’ in Berserk! – Abbiamo vinto.
    Ayanami e’ esplosa! – Abbiamo vinto.
    L’angelo sta penetrando nel Geo Front! – Abbiamo vinto.

    • per noi Misato è stata messa lì non per reali competenze ma in quanto unica testimone vivente del Second Impact: considerando quello che vuole combinare la Nerv, una persona del genere è meglio averla tra le proprie fila che dall’altra parte della barricata, pronta a impicciarsi e a cercare di fermarli (insomma, allo stesso modo in cui Gendo ha zittito Fuyutsuki facendolo entrare nel Gehirn). oltre a questo, tutti alla Nerv fanno quello che fanno quasi unicamente per motivi personali: chi poteva dirigere le operazioni belliche meglio di una che ha giurato di sterminare gli Angeli per vendicare suo padre? XD

      • Dirò di più, avranno pensato che una che ha avuto il cul… fortuna di scampare a un’estinzione totale, anche se su scala locale, sia così fortunata da riuscire a sfangarla in ogni situazione!
        Come in effetti accade…

  • Gambarrock on 3 giugno 2013 at 5:12 pm said:

    Reply

    «ma come, se Adam venisse a contatto con l’Eva…!»
    Io credo che lo dica di proposito proprio per capire come stanno le cose. Insomma, lo si capisce da cosa dice tra se e se, subito dopo:
    ” Assurdo, quindi è una menzogna, il 2° impact non è stato causato dal contatto di un angelo ”
    Una idea se l’era già fatta, era ovvio che qualcosa non tornasse.. pure a lei!

    • a giudicare dal tono di voce di Misato in quella scena, a noi è sempre sembrato che quella fosse una vera sorpresa. il senso di quello scambio di battute è che Misato fino a quel punto ha fatto la ninja cercando di raccogliere informazioni senza farsi notare troppo, ma piuttosto che correre il rischio di un Third Impact — ricordiamo che Misato è l’unica persona in vita che abbia visto il Second con i propri occhi, è ben comprensibile perché ne abbia paura! — è disposta a scoprire le sue carte e ammettere davanti a tutti quello che sa… solo per poi scoprire che non sa un cazzo.

      riguardo al second impact la versione ufficiale è che è stato causato da un meteorite, e che questa è una bufala lo sappiamo tutti, mentre la versione per gli addetti ai lavori (ciò che dicono a Shinji nell’episodio 8) è che Adam si è svegliato per un motivo sconosciuto, ma anche questa è una palla. dimostrando di sapere che l’impact è avvenuto a causa del contatto tra adam e un angelo misato dimostra di essere andata più a fondo, di sapere cose che non dovrebbe sapere, ma le manca ancora un pezzo del puzzle: il second impact infatti è stato causato dal contatto di Adam non con un Angelo ma con un “donatore umano” (e di questo, all’interno della Nerv, probabilmente sono al corrente solo Gendo, Fuyutsuki e Ritsuko), ma del resto la cosa non è di alcuna importanza, in questo preciso frangente, perché quello nel sottosuolo non è Adam ma Lilith — ma questo Misato non può saperlo, non può neanche immaginarlo, come potrebbe?

  • Eheh favoloso…ma credo che sia più intelligente (almeno nelle spoglie di detective) di quanto sembri 🙂

  • rei.andrea on 3 giugno 2013 at 10:38 pm said:

    Reply

    Bellissmo articolo da scompiscarsi 🙂
    Grandissima Misato e le sue “strategie folli” !

    nel The End in OMF ho anche pensato che shinji cercasse Misato per “riprendere il discorso…” 🙂

    [OT] sempre in OMF si vede la croce di Misato arrugginita… quindi deve essere passato un bel pò di tempo tra la fine del Third Impact e la scena di OMF ?

      • rei.andrea on 4 giugno 2013 at 8:40 pm said:

        Reply

        la parte finale di The End

        OMF= One More Final
        The End Of Evangelion – One More Final: I Need You

        • ahhhh non avevo collegato proprio! eheh
          comunque avevo letto che si suppone sia passato del tempo (in effetti chi la mette la croce?) e che ha a che fare con il “secondo” finale o comunque il primo “espanso”…non ricordo!

          tutto questo getta ancora più dubbi sul finale, perchè di primo acchitto dici “si ritrovano la”, ma tecnicamente è un momento qualsiasi successivo..tanto che il gesto di shinji (io per primo) non riesco a capirlo (o meglio, prima avevo un’idea, scoprendo ciò l’ho rivalutata)

    • CaskaLangley on 4 giugno 2013 at 10:09 pm said:

      Reply

      sì, è implicito che è passato del tempo, anche se considerando l’estemporaneità del segmento può voler dire tutto e niente.

  • Lorenzo221 on 3 giugno 2013 at 10:50 pm said:

    Reply

    “stai facendo lo stronzo nel Dogma sbagliato, figlio di puttana”
    Ahah tantissima stima per questa frase e per tutto l’articolo! Continuate così.

  • Hal9000 on 3 giugno 2013 at 11:25 pm said:

    Reply

    «Rei, limitati ad osservare la situazione.»
    «No (non posso solo osservare perchè…), STA ATTACCANDO.»

    Ma ammetto che la prima volta ci sono cascato 😀

    Ad ulteriore conferma, il sub eng dice:
    Misato: Rei, we’ll observe its status for a while.
    Rei: No, it’s coming.

    Comunque stile di scrittura favoloso, se davvero la letteratura fosse così leggerei molto di più 😉

      • Alessandro on 25 febbraio 2014 at 9:44 pm said:

        Reply

        Anche se comunque il timing della cosa è alquanto bizzarro. la sequenza dell’azione, a ben ricordare è:
        1) Rei dice che l’angelo sta per attaccare;
        2) L’angelo da “Lancia di Longinus a Loop Infinito” diviene un bel salsicciotto e si apre come un wurstel;
        3) Dal ponte di comando dibattono tra un caffè e l’altro se Rei ha il tempo per contrattaccare o meno, riuscendo anche a dire che il “tempo di reazione è insufficiente”;
        4) Rei lo prende (metaforicamente parlando, e sempre più metaforicamente quando Shinji interagisce a sua volta con l’angelo, come da “volere” di Rei).
        Pertanto, la domanda è: ma che riflessi ha Rei? SOB

  • mancio01 on 4 giugno 2013 at 2:03 am said:

    Reply

    Giuro mi faccio la maglietta con la faccia cattiva di REI e sotto ” stai facendo lo stronzo nel Dogma sbagliato figlio di puttana”

    AHAHAHAHAHHA vi adoro, ho riso per un quarto d’ora con le lacrime agli occhi!! 😀

  • Arianna on 4 giugno 2013 at 9:22 am said:

    Reply

    Amo il fatto che la relazione di Misato con Shinji inizi con “non ho intenzione di sedurlo” e finisca con lei che cerca di sedurlo. Un cerchio che si chiude perfettamente.

  • In effetti io l’ho sempre vista come una deficiente con una buona capacità di improvvisazione…Certo i risultati volgono in favore di una certa pianificazione mestruale o quantomeno di uno spiccato settimo senso da donna sessualmente frustrata.Non voglio nemmeno ragionare troppo sulla sua visione di Shinji come “uomo” perchè ne rimarrei profondamente turbato e non posso permettermi turbe che non riguardino la mia comprensione su quello che è accaduto tra serie,riserie e assi assortiti.Una donna che vive in quello stato ma soprattutto in quel contesto a mio avviso sviluppa particolari attributi(si c’è il doppio senso) e non voglio nemmeno ipotizzare che ci sia del voyeurismo implicito in certe scelte di economia domestica(saranno anche eterosessuali e adolescenti ma rimangono sempre due complessati che pilotano robo/umani/angeli/fantasma formaggini).

  • Ahahahah post esilarante! In effetti Misato va proprio a caso… Mi domando come sia essere negli abiti di uno sceneggiatore o di uno scrittore, nel mentre che prepara lo scenario e i personaggi… Comunque, ora non potrò fare a meno di immaginare la frase di Rei, quando riguarderò l’ep.24 X’D

  • venendo anch’io da un rewatch completo (serie+End+Rebuild) faccio notare un’altra cosa che succede spesso e la dice lunga sulla professionalità della Nerv: Gendo che nel mezzo della battaglia si alza e se ne va (probabilmente al bagno) dicendo “Fuyutsuki, ti affido il resto”
    ma il resto de che? la tua occupazione principale è fare le facce da trollone qualunque cosa succeda sullo schermo
    e sì, Misato è sessualmente inquietante ma non è colpa sua, è tutto Evangelion che è così
    «stai facendo lo stronzo nel Dogma sbagliato, figlio di puttana»
    bellissima 😀

    • CaskaLangley on 4 giugno 2013 at 10:10 pm said:

      Reply

      Gendo che si alza è il corrispettivo di quando nei telefilm la moglie dice al marito “ho bisogno di una mano in cucina” e in realtà vuole cazziarlo.

  • Ma vogliamo parlare della bonus bistecca dell’episodio 12? è una cosa tanto stupida da “far vacillare la ragione”! o.O si fa compatire persino da shinji ed asuka cristo iddio! Ma tanto è poi Rei che vince sempre: “la carne mi ripugna”. chiuso.

  • reiaya21 on 7 giugno 2013 at 3:13 pm said:

    Reply

    mi ha fatto morire dal ridere quest’articolo!!!!…povera misato!
    e complimentoni a Caska!!!!!!!grazie per le risate che mi sono fatto!

  • Quando cerca di leggere le labbra a Kaworu mentre quest’ultimo è voltato di spalle raggiunge L’APICE.
    Si potrebbe dire, a sua/loro discolpa, che alla Nerv sono tutti scienziati, non militari…però nel caso di Misato non ho visto neanche tutta questa brillante devozione scientifica. Però le voglio bene lo stesso. XD

  • 1)Il fumo è l’ATField di Shamshel?

    2)”Asuka, laureata a quattordici anni, è colta alla sprovvista dal fatto che dentro a un vulcano faccia caldo.”
    Asuka si è laureata alla stessa università del Trota?

    3)Episodio 11:Nell’oscurità immobile / The Day Tokyo-3 Stood Still.
    Misato ha paura del buio.
    Ma, proprio un attimo prima del Blackout, Kaji si infila in ascensore con lei.
    Una coincidenza?
    O il Blackout è stato provocato da Kaji?

    4)Anche se sei una pippa ti vogliamo bene lo stesso, Misato.

  • ” Misato, sul serio, era necessario lasciare in eredità a Shinji l’ennesimo trauma? Va bene che ormai è come spegnere una sigaretta sul tappeto del Titanic, ma trattieniti, accidenti.”
    Sto piangendo dal ridere xDDDDDDD

  • Articolo che dovrebbe finire nel “best of” semmai ne esistesse uno. Mitici! Brava Caska, ho riso come un cretino per dieci minuti!
    Ah comunque… “stai facendo lo stronzo nel Dogma sbagliato, figlio di puttana”… EPIC WIN

  • Io non ho ancora capito che cavolo c’era andata a fare Misato in Antartide con il padre. Doveva rompere le scatole anche li a gente che lavorava seriamente (progettando una mezza apocalisse, ma va beh….)?

  • Sto male.
    Ma male veramente.
    Sono in ipoventilazione dal ridere cristo.

    Articolo spettacolare.
    Dopo essermi spappolato il cervello a leggere tutte le varie teorie complottiste/mindfuck del Rebuild, una risata così per riprendermi mi ci voleva.
    Vorrei solo avere qualche amico appassionato di NGE con cui condividere questa perla.

  • ahahahha mamma mia non so per quale motivo logico ho letto tutto con la voce di Yotobi, mamma le risate. comunque possiamo dire che la strategia vincente di Misato sia lasciare tutto al caso XD

  • Alessandro on 25 febbraio 2014 at 8:35 pm said:

    Reply

    Che Misato avesse una capacità strategica vinta alle bancarelle del tiro a segno si capiva già dal primo episodio quando lei e tutto il ponte di comando dicono a Shinji che “l’importante è camminare”. Se lui avesse 12 anni di meno, certamente.
    Ma la sapiente conoscenza e abilità della mitica Caska è è quella di farci saltare agli occhi cose “normali” della serie (far fare testamento ai Children? Shinji lascia al mondo SDAT e voglia di avere gente intorno, mentre Asuka lascia a tutti il suo vestiario, dato che appunto gira anche lei in short girofiga e poco più, segnatevelo!) con un tono ironico che meglio non si può.
    A me verrebbe da citare anche la mitica strategia impartita a Shinji contro il 16esimo angelo: una cosa che suona tipo “boh, esci e vedi cosa puoi fare con il pallet gun o a mani nude contro un nemico di tipo corrosivo che sta penentrando in Rei”. Non che la mente di Misato possa davvero concepire che si tratti di un nemico “corrosivo”, ma va bene lo stesso.
    Mi pare un’altra dimostrazione del non sapere davvero cosa fare: ma tanto comunque ci sono solo ragazzini a bordo di cosi che sono “il luogo per loro più sicuro”, quindi va tutto bene.
    Visto che ci sono citazioni anche della sua (in)abilità come tutrice, direi che anche la sua geniale osservazione dopo che Shinji appare nudo e terrorizzato dopo aver visto per la prima volta PenPen, è da convocazione dell’ufficio affidamento minori. Non che la sua espressione quando Shinji compare nudo sia davvero rassicurante, tutt’altro.
    Ma credo che la perla (o le perle, dato la frequenza con le quali accadono) sia quando parla come un’idiota a una porta che al di là di essa non “contiene” nessuno. Salvo poi accorgersi che “oh, Shinji non c’è più”. Misato, va’ che la porta di casa è una sola, se non l’avevi capito! Evidentemente è così rispettosa della altrui privacy che le basta un cartello con su scritto “cameretta di X, non disturbare” e lei si fa bellamente i cazzi suoi.
    Però, va beh, Misato è sempre Misato. Possiamo volerle bene comunque, scusandola di tante cose dicendo che, forse, la faccenda del padre e del Second Impact le abbiano dato, freudianamente parlando, una gran bella botta in quel posto! E quindi dopo due anni di afasia doveva recuperare il tempo perso sparando cazzate e strategie suicide! XD

  • Sono piuttosto confuso dalla scena dell’episodio 23, quella in cui Misato vuole confortare Shinji dopo la morte di Rei.
    Si presume che l’atteggiamento di Misato abbia un risvolto sessuale, lo si puo’ capire dalla reazione esagerata di Shinji e dallo stesso commento di Misato: “Forse le donne lo spaventano” (o qualcosa del genere…).
    Pero’ quello che si vede nella scena e’ Misato che prende la mano di Shinji, un gesto di affetto che una madre o un’amica puo’ tranquillamente riservare ad un ragazzo (fra ragazzi l’unico contatto affettuoso ammesso sono le pacche sulle spalle e le botte, ma questo e’ un altro discorso…).
    Non so, ci siamo persi qualcosa, forse lo sguardo di Misato mentre gli stringeva la mano?
    O non e’ che stiamo un po’ sovraleggendo questa scena, Shinji e’ disperato e magari se ne vuole stare semplicemente per i cazzi suoi, ed il commento di Misato puo’ essere tranquillamente interpretato come: “facendogli paura le donne, ha male interpretato il mio gesto…”.
    Altra ipotesi e’ la valenza del linguaggio del corpo nella cultura giapponese, che potrebbe differire dalla nostra.

  • Articolo stupendo, mi sono veramente divertito a leggerlo. Ci voleva tra un impact-sterminio umanità e un altro.
    Caska, sei una professionista della scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *