Hot stuff: Cassino e lo yaoi

Disclaimer

Ce l’avete chiesto voi. Non con le parole, ok, ma era tra le righe, ed era evidente. La vostra (apparente) ignoranza in merito non ci ha lasciato scelta che dedicare una rubrica alla più grande produzione collaterale a Evangelion dopo i modellini di Rei in posa spastica: il porno. Noi vi mettiamo a disposizione la nostra conoscenza dell’argomento, vi parliamo di cosa c’è in giro, cosa va di moda, cosa fa schifo e cosa è veramente degno di nota, tutto esclusivamente per fini scientifici e di studio, sia chiaro. E voi potete fare come quelli che entrano nel sexy shop e dicono “ma come, non è la panetteria? oh beh, già che sono qua do un’occhiata in giro”. Fico, no?
Perciò, da qui in poi si va un po’ sull’esplicito. Non pubblicheremo materiale di vietato ai minori (così non saremo neanche costretti a vietare la pagina ai minori, siamo o non siamo dei draghi?) o che non sia Not Safe For Work, ma l’argomento è quello che è e intendiamo trattarlo in modo chiaro e senza giri di parole: se pensate che la cosa possa darvi fastidio o offendervi, se siete tra quelli che ritengono che la pornografia sia una roba brutta o degradante (avete torto ma) potete passare al prossimo articolo e siamo amici come prima.

La settimana scorsa vi abbiamo coccolato con un vero e proprio classico, ma è giunto il momento di mettere piede fuori dalla vostra comfort zone: quest’oggi, signore e signori, si parla di yaoi.
Non fate quella faccia, sapevate che prima o poi sarebbe successo.

Evangelion e l’epidemia dello yaoi

Prima di presentarvi l’autore della settimana, concedetemi una piccola premessa.
Dalle vostre risposte a questionari non sospetti e da vari commenti spuntati qua e là, non abbiamo potuto fare a meno di notare una tendenza che ci ha sinceramente sorpresi, oltre a farci storcere un po’ il naso: ragazzi, davvero credete che il porno su Kaworu e Shinji sia una conseguenza di Q?!
Sebbene sia innegabile che collari in odor di bondage e duetti a quattro mani – if you know what I mean – abbiano apportato nuova linfa e una ventata di rinnovamento nelle ultime pubblicazioni, non si può proprio dire che le doujinshi yaoi ispirate a Evangelion siano un fenomeno recente.
Se pensate che si tratti di una moda passeggera, di una mania degli ultimi anni dovuta al proliferare delle fangirl, mi duole (ok, in realtà non mi duole proprio per niente) informarvi che vi sbagliate di grosso.
Il KawoShin non è affatto il trend del momento. Il KawoShin è un trend dalla prima messa in onda dell’episodio 24 in Giappone, nel 1996.

Giappone, 1996: va in onda l’episodio 24 dell’anime Neon Genesis Evangelion. Le conseguenze sulla popolazione femminile sono devastanti.

Sempre al 1996 risale una bella e divertentissima intervista a Hideaki Anno per la rivista June, vera e propria stella polare del genere boy’s love: il primo numero risale, pensate un po’, all’alba del 1978. Sono tenaci, queste yaoi fangirls, eh?
Nel corso della lunga chiacchierata, il regista ammette candidamente di essersi rivolto a un esperto di omoerotismo, il co-autore Akio Satsukawa, per delineare il rapporto tra Kaworu e Shinji e scrivere la sceneggiatura dell’episodio 24. Non possiamo certo dire che la cosa ci sorprenda: tra rossori da commedia romantica, full-frontal nei bagni pubblici e spudorate dichiarazioni d’amore, il messaggio non va esattamente ricercato fra le righe. Più esplicito di così, tenendo conto del target di adolescenti cui Evangelion si rivolge, poteva esserci giusto un bacio… beh, guess what? Era previsto, nella prima versione dello script!
Dopo questa sconvolgente (not) rivelazione, Anno se la ride di gusto commentando la fiorente produzione di yaoi che circonda la serie. Pare che, prima dell’avvento di  Kaworu, il povero Shinji venisse accoppiato con Toji, seme represso e violento.
Che dire? Mi accodo alla giornalista e ringrazio di cuore il Maestro per averci donato Kaworu.

Grazie al cielo anche i disegnatori di manga si sono lasciati alle spalle gli anni ’90

In conclusione, lo yaoi ispirato ad Evangelion può vantare un’antica, nobile e rigogliosa tradizione, che non ha nulla da invidiare a quella del porno etero. Il fatto che queste doujinshi abbiano trovato una certa diffusione in rete solo negli ultimi anni è una questione completamente diversa, che potrebbe o potrebbe non avere a che fare col fatto che si tratta di un genere destinato principalmente alle donne. Chissà.

Cassino

Dopo il classicone senza tempo, questa settimana ci occupiamo di una produzione decisamente più recente, a opera di un circolo che al confronto dello Studio Kimigabuchi è praticamente appena nato.
Dietro al nome Cassino si cela Yoshiyuki Sadamoto, giunto più o meno a patti con la propria sessualità la disegnatrice Lily Magarikouji – più, sospettiamo, almeno uno o due assistenti.
La prima pubblicazione, No?, risale al gennaio 2010 e attualmente il circolo ha all’attivo circa una decina di titoli, tutti dedicati a Evangelion e incentrati sulla coppia Kaworu/Shinji.
Nonostante siano presenti sul mercato da pochi anni, le doujinshi di Cassino si sono già conquistate una popolarità enorme, sia in Giappone che tra i fan occidentali grazie a una buona diffusione in rete. Badate bene, si tratta di un fenomeno senza precedenti nel fandom di Eva: se per il porno het è ormai praticamente la norma, non era mai successo che le opere di un autore di yaoi venissero scansionate, tradotte e diffuse sul web in modo così sistematico.

Si potrebbe dire che nel giro di brevissimo tempo Cassino abbia definito uno standard di qualità, e si tratta di uno standard decisamente alto.
Il perché è presto detto: lo stile del disegno ricalca il manga di Sadamoto con fedeltà pressoché assoluta. Il design dei personaggi, gli sfondi, l’uso dei retini, perfino lo stile e il posizionamento dei balloon sono praticamente indistinguibili dall’opera originale, se non superiori, specie in confronto alle deformità che la matita di Sadamoto va partorendo negli ultimi tempi. Vedere per credere:

Facciamo un gioco! Una di queste tavole non fa parte del manga ufficiale. Sapreste dire quale?

Va da sé che la quasi totalità delle storie sono ambientate proprio nel delirante universo del manga, dominato dal nonsense e dall’omosessualità repressa di manga!Shinji.
No? inaugura una sorta di saga, che vede ovviamente protagonisti quello scorbutico di manga!Shinji e un manga!Kaworu in bilico costante fra creepyness e dolcezza.
La trama, se così possiamo chiamarla (stiamo pur sempre parlando di un porno) è molto semplice e piuttosto ripetitiva: Shinji, per motivi inspiegabili, finisce sempre col ritrovarsi nella stanza di Kaworu e, ancor più inspiegabilmente, col suo cazzo infilato in qualche parte del corpo. M-ma non è che continui a tornare da lui perché gli piaccia o qualcosa del genere, sia chiaro! I RAGAZZI NON AMANO GLI ALTRI RAGAZZI!
Kaworu, dal canto suo, manifesta qualche legittima perplessità ma si dimostra sempre molto risoluto e pragmatico. Evidentemente ha capito che il segreto per trattare con questi irritanti ragazzini tsundere è mostrarsi decisi e non dargli retta quando, dopo essere venuti per la quarta volta, ti dicono che non stanno affatto godendo. Proprio per niente.

Il repertorio delle evoluzioni sessuali dei nostri fanciulli è in realtà piuttosto tradizionale, ma ehi, lungi da noi lamentarci!  Solitamente l’azione si riduce a un’alternanza di rapporti orali (da entrambe le parti) e anali (non c’è bisogno di specificare che Shinji è sempre e comunque l’uke lagnoso, vero?), con l’introduzione di qualche variazione interessante di tanto in tanto.

A questo proposito è impossibile non citare Lock’n’Up, in cui Kaworu decide di movimentare la solita routine con l’aiuto di un bel paio di manette. Chiusura trionfale e, a modo suo, tenerissima, con quella piaga di Shinji che finalmente ammette che prenderlo da Kaworu non gli fa poi così schifo, e arriva addirittura a chiederne ancora.
Del resto già nel capitolo precedente, And Down & Down, Shinji rifletteva tra sé e sé – dopo essere stato seviziato negli spogliatoi della Nerv, è bene specificarlo – che dopotutto non riuscirebbe mai a odiare Kaworu. Considerando che stiamo parlando di manga!Shinji, siamo praticamente di fronte a una confessione d’amore in piena regola.
La resa definitiva di Shinji arriva nell’ultimo (solo per il momento, si spera) capitolo dell’epopea, Only If. Per qualche motivo non meglio precisato, il nostro eroe decide che NON HA ALTERNATIVA se non trasferirsi in pianta stabile in camera di Kaworu (oh, beh, tanto sempre lì andava a finire…). Indovinate in che modo decide di pagargli l’affitto. Nel gran finale, Shinji arriva a prendere l’iniziativa (!) mentre Kaworu dorme (!!) e gli sta addirittura sopra (!!!)

Oltre a questo commovente racconto di formazione in salsa homo-tsundere, la produzione di Cassino include una storia breve (ma di assai pregevole fattura) per la raccolta di racconti a tema KawoShin Mauve e il volume Fly me to the moon, ambientato nell’universo dell’anime, che ha come setting nientemeno che i bagni della Nerv.
Noi Magi, però, siamo particolarmente affezionati ad Untitled, una storia breve realizzata in occasione delle festività natalizie in cui il più remissivo anime!Shinji sfoggia un completino da cameriera. Nessuno riuscirà mai a convincerci che non sia opera di Sadamoto.
Infine, l’ultima fatica di Cassino è Nagisa-kun to Ikari-kun ga Ichaicha Shiteru hon (letteralmente “Nagisa e Ikari si stanno divertendo”), che ha per protagonisti il Kaworu e lo Shinji oscenamente moe di Evangelion 3.0. Anche in questo caso il tratto del disegno cambia e si adatta al design essenziale e spigoloso del film, con risultati sempre di ottimo livello. Mi dispiace dovervi dare una delusione, però: la storia, anche se adorabile, è completamente SFW.

 

La scena cult: tutte quelle in cui Shinji fa lo tsundere e si ostina a negare l’evidenza

Categorie Hot Stuff, Leggerezze

17 commenti

  • Sono molto persuasa che sia davvero Sadamoto a disegnare questi yaoi…lo stile grafico c’è…i contenuti…pure! XD

    Shinji in versione cameriera…si merita un bel “WTF”?!

  • Uno dei miei circoli preferiti in assoluto su Eva!! Non mi aspettavo che lo recensiste, o almeno non così presto! *_*
    … ma davvero c’è gente che crede che il KawShinji derivi da Q? Dove hanno vissuto negli ultimi venti anni?
    (Curiosità: il primo post era su Asuka/Shinji, questo su Kaworu/Shinji, il prossimo sarà su Shinji/Rei? Conosco i gusti di Caska e Lift, però non si può mai sapere xD)
    (E qualcuno riproponga il post che Caska fece sul suo blog sul circolo Nokayohi. Certi capolavori vanno immortalati per le future generazioni, perché poi non ci credono che sono successi certi orrori.)

    • Per quanto mi riguarda, più e prima si parla di Cassino e meglio è! ù_u Penso sia seriamente uno degli autori di doujinshi più meritevoli, in generale, ce ne sono pochi che propongono una qualità così alta. Di sicuro nessun altro disegna Shinji così bello (e con un così bel culetto) ;^;

      Per rispondere alla prima domanda: no XD Tre Magi su tre, qui, hanno tutti i problemi del mondo con la coppia Shinji/Rei. Non saremo imparziali, ma pace, del resto non ne abbiamo mai avuto la pretesa :’D
      E niente paura, intendiamo occuparci di entrambi i fratellini Nakayoshi e il bellissimo post di Caska non andrà sprecato!

      • In parte sono sollevata xD La ShinjiRei non piace neanche a me, io ho sempre tifato l’AsukaShinji… era la mia OTP fino all’infame episodio 24, poi è apparso Kaworu e ora… Non ho una OTP, solo due passioni che hanno trovato il modo di convivere pacificamente (in due cartelle separate, dentro la cartella Evangelion, ordinatamente sistemata sotto Doujinshi, non troppo abilmente mascherata da un anonimo “Manga preferiti” xD).

        Però sarebbe stato divertente leggere Caska che ne parla. Scommetto che non avrebbe resistito tre righe prima di uscire dal seminato e dire “ma Asuka e Shinji do it better, e lo sappiamo tutti!”.

        Il culetto di Shinji disegnato da Cassino è tesoro nazionale, ma come rendono loro Kaworu nessuno mai… No, neanche Sadamoto.

        • Il bello del LAS e del KawoShin è che in nessun modo si escludono a vicenda. Casomai, volendo, potrebbero integrarsi u_u (sentito, doujinka? E fatemi felice ;_;)
          Comunque sì, la bellezza di Kaworu è criminale almeno quanto lo è quella del culetto di Shinji. Specialmente quando si scoccia e fa queste facce da “Shinji please, stai zitto e usa quella bocca per altro, che fai più bella figura”.

          A proposito di abili cammuffamenti: la mia cartella di doujinshi di Gurren Lagann si chiama “Kamina e Simon nudi che fanno cose”. I’M NOT EVEN SORRY.

          • Brava, hai detto bene, si integrano!!
            Non avrei saputo trovare un termine migliore.

            (Comunque uno dei miei momenti preferiti è stato quando in EoE la Rei gigante diventa Kaworu per tranquillizzare Shinji. No, cioé. Senza voler tirare in ballo l’intero episodio 24. E poi dicono che è una cosa nata dalla mente malata delle fangirl dopo la visione di Q. Ma ceeeeeeeeeerto. *patta la testolina del povero ingenuo di turno che verrà divorato vivo dal mondo crudele fuori dalla porta*)

            Sii, la faccina scocciata di Kaworu! ;O;

            Non credo dobbiamo preoccuparci dei camuffamenti comunque. Ho esplicitamente lasciato detto ad amici fidati che, se dovessi venire improvvisamente a mancare anzitempo, è loro dovere morale cancellare i miei HD. Quello e la navigazione in incognito salvano il metaforico gattino dall’albero.
            (Anche se sono convinta che si limiteranno a trafugare i dati e si godranno alle mie spalle quasi 15 anni di duro lavoro.)
            (Maledetti.)

  • Siete uno spasso sappiatelo e Shinji vestita da cameriera è meravigliosa!!!

    Aahahahahahahahaahahhah

    Diciamo che Shinji lo vedo bene con Asuka in una coppia aperta con Kaworu 😉

  • premettendo che ora non ricordo cosa avevo commentato nel questionario, non credevo affatto che con YC(N)R fosse esploso(=nato) il fandom dello yaoi su Kaworu e Shinji, ma in un revival… quello si! ^u^

    e ora il commento vero e prorpio…: waaaa, il post su CASSINO! è senza alcun dubbio il mio circolo preferito di doujinshi KawoShin °////////°
    la prima volta che trovai una scansione on-line ho pensato “ehi, ma com’è che questa parte del manga mi risulta nuova?? it’s impossible! O___o “. sono assolutamente convinta anche io che, dietro la (not) identità dell’autrice, si nasconda Sadamoto. quei disegni sono TROPPO uguali! °-° pure la copertina di “Untitled” (che io considero sempre riferita al manga .____. nell’illustrazione a colori Shinji ha gli occhi castani.. anche se ammetto che non è un gran che come riferimento..), con loro in plug-suit… quelle sfumature, quella resa corporea sotto il tessuto della plug, la luce della luna dietro, la sfumatura in basso in contrasto con lo sfondo che si arrampica sui corpi dei protagonisti… sono solo cose che mi aspetterei praticamente SOLO da Sadamoto! e il fatto che la scelta dei protagonisti ricada praticamente sempre sulla versione manga mi insospettisce (che poi qualcuno mi dovrà spiegare perché Manga!Shinji ha gli occhi castani, mentre Anime!Shinji li ha blu! è____é questa cosa mi fa svarionare, nella sua futilità!)
    comunque, sono molto orgogliosa del fatto che, a parte “Fly me too the Moon”, quelle citate le ho lette tutte °w° questa me la devo proprio recuperare, sigh. YuY una delle poche ambientate nell’anime… mmmmmm…….!!
    oh, ultima cosetta: dell’universo del Rebuild:3.0 ne è uscita pure una seconda intitolata “Klaviar” e, rispetto alla precedente, è molto meno soft. XD contiene del sano fanservice come da tradizione.

    • Oh, che bel commento lungo *_* Allora:
      – Sì, quelli sulla copertina di Untitled sono sicuramente maga!Shinji e manga!Kaworu, ma dentro è divisa in due parti, “manga side” e “anime side”. La, uhm, “avventura” con Shinji vestito da cameriera è nell’anime side (e infatti Shinji è tutto pucci e servizievole u_u Figuriamoci se manga!Shinji si sarebbe mai vestito da donna! I RAGAZZI NON SI VESTONO DA RAGAZZE DI FRONTE AGLI ALTRI RAGAZZI!)
      – La scelta dell’universo del manga è molto semplice da spiegare: anime!Shinji ci starebbe subito, con Kaworu, e non ci sarebbe gusto XD
      – manga!Shinji ha gli occhi marroni perché Sadamoto è un deficiente e glieli colora sbagliati è_e””
      – Di Fly me to the Moon non si trovano le scans, purtroppo ;A;

      E grazie per avermi segnalato Klaviar *^* Però attenzione, non è di Cassino!

      • i commenti lunghi sono una mia caratteristica (non è vero, è che alla fine finisco per iniziare a farneticare -come ora- e si allungano inevitabilmente xD)

        however…
        – O.O oh, è vero! ehm… ecco perché maid!Shinji era così… servizievole? con Kaworu. facevo fatica a spiegarmelo (della serie, l’attenzione che dedico alla lettura dei baloon anche se tradotti >/////>” ), ma poi ho declissato con il pensiero che già SHinji si ritrova ogni santa volta in camera di Kaworu nonostante gli stia spudoratamente sulle palle (°w°) e per di più senza pantaloni, un vestito da cameriera non cambia molto.
        (XDXD che LOL la tua affermazione alla manga!Shinji!! per un attimo me lo sono immaginato!
        -°° ma anime!Shinji e Anime!Kaworu sono così cicci..! a me dispiace che Cassino scelga di approfondire di più l’altra versione… ci sarebbe tanto da dire, nonostante Kaworu sia duranto solo un episodio mentre nel manga.. quanti? 3 volumi? e poi manga!Kaworu non mi affascina come anime!Kaworu. ha un non so che di schizzato paranoide che non mi ha convinto del tutto.
        -oh, quindi ha gli occhi di colore diverso solo per questo. XD pensavo ci fosse una ragione più profonda, o studiata, o che ne so! del tipo: un modo poco vistoso per rimarcare la differenza caratteriali delle due versioni dello stesso personaggio. boh ^^’
        -°^° le cercherò, prima o poi salteranno fuori!

        O______o oddio, è veroooo!! non è di Cassino! ma.. ma… i disegni si somigliano molto..! D= ha lo stesso tratto più spigoloso che l’autrice ha usato in “Nagisa-kun to Ikari-kun ga Ichaicha Shiteru hon”. disonore su di me… .////////////.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *